We are the Net!
74 subscribers
391 photos
99 videos
3 files
1.15K links
We are the Net! è un podcast nato nel 2018 dalla mente di Fabio Mattis , consulente informatico freelance soprannominato lo “Sciamano Digitale”. Il sottotitolo, “siamo tutti connessi”
Download Telegram
Now and then: la nuova canzone dei Beatles con l'intelligenza artificiale

Grazie all'intelligenza artificiale è stato possibile estrapolare da una vecchia cassetta, la voce di John Lennon. Paul McCarteny l'ha risuonata usando una registrazione anche di George Harrison alla chitarra e la batteria di Ringo Starr.

Quindi è ufficialmente la nuova canzone dei Beatles...

Ma la voce che sentiamo è veramente quella di John Lennon o è frutto di un algoritmo. Si può parlare di arte anche in questo caso?

Per me sì e ti spiego perché

https://youtu.be/s0wgqttUdmw?si=M1tvlvyPwiw5550f
Dalla Live su Instagram
La Top25 delle ricerce su Google News
https://open.spotify.com/episode/3q0ttTnLgxKQbxr5Xe8Lfx?si=f1951f11d6ae46e4
Never-Ending Man: Hayao Miyazaki. Perché vederlo

Perché oggi vi consiglio la visione di questo Docu-film?
Beh per prima cosa per non perderlo, visto che racconta un pezzo di vita di uno dei più grandi artisti degli ultimi 50 anni e poi perché accende alcune lampadine interessante su questi temi:
- Artigianato
- Creatività
- Arte
- Tecnologia

Video: https://youtu.be/RDV6HxgBALk
Audio: https://www.spreaker.com/episode/57532390
Negli ultimi anni, partendo da un livello che rasentava lo 0 (avevo letto solo qualche libro su Socrate e i Pre Socratici di De Crescenzo) ho inizato ad interessarmi alla filosofia.

Sono ormai convintissimo che senza una propria filosofia, magari sempre alimentata da nuove letture, non si possa offrire un prodotto (o servizio) di qualità.

Questo vale anche per le nuove avventure che ho deciso di intraprendere

🎧 Ascolta: https://www.spreaker.com/user/10278188/il-prodotto-e-una-conseguenza-della-filo
La puntata di Yule è on-line su tutti gli store di podcast
Il 2023 è stato l'anno delle intelligenze artificiali.

E il 2024?

Immancabile arriva la puntata finale del 2023 (e della stagione 6) di We are the Net!

Da ascoltare su tutte le piattaforme di podcasting e da vedere su YouTube
qui: https://www.youtube.com/watch?v=g-1-XFeayyU
Media is too big
VIEW IN TELEGRAM
3 motivi per cui mi è piaciuto il ragazzo e l'airone

1. È un film storico
2. È un film che tratta il tema del fantastico
3. Non è un film per nerd
Questo è un tipo di tecnologia che voglio supportare.
Ridurre o annullare il rischio per le persone e fare lavori che altri non vorrebbero fare (tipo allenare il Napoli quest'anno)

Qualcuno potrebbe dirmi che la stessa tecnologia potrebbe essere usata contro gli uomini.

Certo!
Una pistola può essere utilizzata da uno starter per iniziare una gara oppure per sparare in testa ad un animale per poi essere macellato (e questo lo reputo abominevole)

Noi cosa possiamo fare?
Rimanere centrati e vigili sulle nostre convinzioni

https://leganerd.com/2024/01/03/valkyrie-e-pronto-il-nuovo-robot-umanoide-della-nasa-ha-superato-anche-gli-ultimi-test/?utm_term=Autofeed&utm_medium=EcoLega&utm_source=Facebook&fbclid=IwAR37aDqZodgTyQLcCsje8mu1Ej-oKXOrJsy36eVnZJW5CugOVcz-J4Y1BjA#Echobox=1704290795
Media is too big
VIEW IN TELEGRAM
Topolino e Steamboat Willie, scaduti i diritti
Media is too big
VIEW IN TELEGRAM
App che usano l'IA e migliorano la tua foto curriculum, come la penso
7
In questo periodo, scrivere certe cose sui social può diventare problematico.

Recentemente, a Sanremo, Ghali e Dargen D’Amico hanno rilasciato delle dichiarazioni invocando il cessate il fuoco in Palestina (e non solo aggiungo io).

La TV di Stato si è affrettata a prendere posizione e, come ho scritto precedentemente sui miei social, si è comportata come l’algoritmo di una qualsiasi piattaforma.

Censurando? Direi scoraggiando…

Ottenendo il risultato opposto? Sì!

In questi giorni stiamo tutti notando come alcune parole non possano essere scritte normalmente, ma magari con simboli, giusto per non perdere viralità.

Addirittura la parola “sesso” è diventata tabù.

Quindi se vogliamo essere liberi di dire quello che vogliamo dobbiamo “emigrare” da altre parti? Siamo dei perseguitati politici digitali?

Può essere una soluzione, ma se urlassimo nel deserto avremmo pochi riscontri.

Meglio, a parer mio, utilizzare i social, così come l’intelligenza artificiale per quello che sono: strumenti! E nel frattempo costruirsi la propria tribù, la propria community, la propria riserva, rendendo il brand (personal o no) ben riconoscibile e poi dirottare, una volta che si è più stabili, i propri follower verso lidi a noi più congeniali.


https://youtu.be/_sWBoO2aQ3Q