INFO - UIL Scuola Campania
1.09K subscribers
113 photos
6 videos
262 files
108 links
Informazioni utili ai lavoratori della scuola direttamente dalla UIL Scuola della Campania
Download Telegram
Sta arrivando a molti lavoratori della scuola la comunicazione da parte di INPS della disposizione di pagamento del Bonus 200€. Pertanto invitiamo tutti a tenere sotto controllo le notifiche e i messaggi riceventi dall’agenzia in queste ore. Qualora non si avesse nessun tipo di riscontro consigliamo di scrivere direttamente ad inps tramite le app dedicate così da sollecitare l’amministrazione a farsi carico della procedura.
Da nota Ministero dell’Istruzione ecco le indicazioni per le iscrizioni all’anno scolastico 2023/2024.

Le domande di iscrizione devono pervenire dalle 8:00 del 9 gennaio 2023 alle 20:00 del 30 gennaio 2023.

Le procedure si svolgeranno online per tutte le classi prime delle scuole statali primarie e secondarie di primo e secondo grado.

In modalità cartacea per la scuola della Infanzia.

Ci si dovrà collegare al servizio “Iscrizioni online”, disponibile sul portale del Ministero dell’Istruzione e del Merito www.istruzione.it/iscrizionionline/ ed essere in possesso delle credenziali SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale), CIE (Carta di identità elettronica) o eIDAS (electronic IDentification Authentication and Signature).

Dal 19 dicembre sarà disponibile l'abilitazione al servizio.
ANCORA RINVIATA LA DEFINIZIONE DELL’ORDINAMENTO PROFESSIONALE DEL PERSONALE ATA

Sono proseguite, nella giornata di oggi, le trattative tra sindacati e ARAN per la definizione della parte normativa del CCNL 2019/2021. Si è discusso del nuovo ’Ordinamento professionale del personale ATA’. La proposta formalizzata dall’ARAN si incentra su una diversa classificazione delle aree, ridotte da cinque a quattro, introducendo quella del “collaboratore esperto”, e si caratterizza con il ripristino della mobilità verticale tra le diverse aree professionali, che rappresenta l’elemento di maggiore novità. Come si ricorderà, la stessa era stata bloccata dal D.Lgs. 150/09 ed ha determinato il ricorso ai DSGA facenti funzione per colmare i vuoti di organico, la cui consistenza attuale ha superato il 25% dei posti. La proposta si completa con una rivisitazione dei profili professionali e dei requisiti di accesso.
Complessivamente, il progetto presenta ancora numerose criticità che abbisognano di essere superate senza intaccare i diritti attualmente garantiti a tutto il personale scolastico. Lo stesso sconta la scarsità delle risorse finanziarie a disposizione che non consentono di realizzare alcuna seria azione di valorizzazione di tutto il personale ATA, obiettivo inserito nell’Atto di indirizzo emanato dal governo il 17 maggio scorso.
La Uil Scuola Rua nel premettere che i contratti devono servire a migliorare la condizione del personale scolastico, ha sintetizzato le proprie riserve sulla proposta presentata, distinguendole tra:

aspetti normativi
Istituzione di un’area surrettizia – Area dei collaboratori esperti
Soppressione dell’area C
Unificazione dell’area B con la D – che confluiscono nell’Area dei funzionari delle elevate qualificazione (EQ)
Da questi mutamenti derivano le seguenti criticità:
L’introduzione degli ‘incarichi’ nell’area dei funzionari, nell’attuale configurazione, determinerebbe la perdita della titolarità sulla sede.
La mobilità del personale inquadrato nell’area dei funzionari verrebbe demandata alla burocrazia ministeriale (regionale/territoriale), ricorrendo al modello utilizzato per i dirigenti scolastici.
Appare indefinita la condizione giuridica in cui verserebbero i funzionari non destinatari di incarico.
Parimenti indefinita risulta la posizione degli AT nei riguardi della mobilità verticale.
Risulta assente ogni elemento di valorizzazione economica del personale.
I profili professionali continuano ad essere ancora imprecisi anche nella parte relativa ai titoli di accesso aspetti finanziari.

Le poche risorse vengono continuamente prelevate dal FMOF. Questo rappresenta un elemento di debolezza dell’intero impianto che drena le risorse dal fondo sottraendole dalla contrattazione decentrata, svuotando il ruolo dei contraenti.
Risulta assente il criterio di ripartizione dei fondi per finanziare l’Ordinamento Professionale (0.55%) che, necessariamente, deve essere diretto alla totalità del personale ATA.
Va completamente rivisitata tutta la parte che attiene all’attuale progressione economica per anzianità che soggiace a inammissibili condizionalità.
Sulla base di tali valutazioni, la Uil Scuola Rua, nell’esprimere la propria soddisfazione per l’avvenuta riattivazione della mobilità professionale verticale, azione questa posta al centro delle proprie strategie, si è impegnata a presentare una propria rielaborazione del progetto di riordino.
Il prossimo incontro è stato calendarizzato per il giorno 20 dicembre p.v.

La UIL Scuola RUA è stata rappresentata da Giancarlo Turi e Roberto Garofani.

L’Aran è stata rappresentata dal Presidente, dott. Antonio Naddeo, e dalla dott.ssa Maria Vittoria Marongiu.
Lunedì 5 dicembre ore 16.15

Discuteremo con le nostre RSU e i nostri TAS di motivazioni , modalità e tempi della sottoscrizione e vi parleremo anche di eventuali iniziative congiunte che metteremo in campo con le altre organizzazioni sindacali che partecipano alla raccolta firme.

https://fb.me/e/25w46zpsA
Nella manovra anche l'accorpamento degli istituti, ma si dovrà trovare un accordo con le Regioni Sindacati pronti allo sciopero.
📩 È appena uscito il nuovo numero della nostra newsletter, l'hai ricevuta?
🔵 Puoi iscriverti dal nostro sito 👇
https://uilscuola.it/
Da oggi potete seguirci anche su Instagram @UIL_SCUOLA_RUA_CAMPANIA

Basta cliccare su questo link👇

https://instagram.com/uil_scuola_rua_campania?igshid=YmMyMTA2M2Y=

Oppure inquadrare con la fotocamera del vostro smartphone il QRcode ☝️
💶 Fino a 54 euro lordi in più in busta paga anche nel 2023 per docenti e Ata: via libera al taglio del cuneo fiscale.

Confermata la misura del taglio del cuneo fiscale fino al 3% per i lavoratori dipendenti con i redditi bassi. La misura pesa oltre 4 miliardi e prevede l’esonero contributivo del 2% per i redditi fino a 35 mila euro e del 3% per i redditi fino a 20 mila euro.

https://www.orizzontescuola.it/fino-a-54-euro-lordi-in-piu-in-busta-paga-anche-nel-2023-per-docenti-e-ata-via-libera-al-taglio-del-cuneo-fiscale/?amp
NEO-IMMESSI IN RUOLO TRA BILANCIO DELLE COMPETENZE INIZIALI E COLLOQUIO FINALE

👉 L'Irase Campania e la UIL Scuola Campania, in sinergia tra loro, propongono un corso di formazione per i neo-docenti immessi in ruolo.

🙋🏻 Gli incontri saranno in presenza e da remoto.
Quelli in presenza avranno luogo presso la sede della UIL Scuola di Napoli in C.so Arnaldo Lucci, 102 dalle ore 16,30 alle 19,30.

🔴 Nel corso del 1° incontro (17 dicembre) sarà distribuito il calendario degli altri incontri.
Saranno trattate le seguenti tematiche
» Essere docente oggi e diritti sindacali
» Il Bilancio delle competenze, Curriculum formativo,
Piattaforma INDIRE e Bilancio finale
• Patto formativo per lo sviluppo professionale
» Ricostruzione di carriera, scatti stipendiali e fondo
Espero
> Laboratori: Risorse digitali, BES e dinamiche interculturali, Valutazione didattica e di sistema,
Sviluppo sostenibile
• Peer to peer

👨‍🏫👩‍🏫 Il corso è aperto anche ai docenti tutor ed è gratuito per gli iscritti e per coloro che si iscriveranno alla UIL Scuola RUA
Campania.
Tra pochi minuti
🔴LIVE #AUTONOMIADIFFERENZIATA

Discuteremo con le nostre RSU e i nostri TAS di motivazioni , modalità e tempi della sottoscrizione e vi parleremo anche di eventuali iniziative congiunte che metteremo in campo con le altre organizzazioni sindacali che partecipano alla raccolta firme.

CLICCA QUI 👇 per seguire l’evento

https://youtu.be/-4ifs3Kav14
This media is not supported in your browser
VIEW IN TELEGRAM
NO all’Autonomia Differenziata
Firma ✍️ anche Tu👇
https://raccoltafirme.cloud/app/user.html?codice=CDC

Guarda il nostro Tutorial☝️
“Rsu e Tas di tutte le scuole della regione in prima linea per raccogliere le firme per la proposta di legge costituzionale di iniziativa popolare per la modifica dell’art.116 e dell’art.117 della Costituzione contro l’ autonomia differenziata”

Qui👇 l’intervista completa alla nostra Segretaria Regionale UIL Scuola Rua Campania Roberta Vannini

https://www.lavocedellascuolalive.it/2022/12/06/autonomia-vannini-uil-scuola-meridionale-e-sotto-attacco/
m_pi.AOOUSPNA.REGISTRO UFFICIALE(U).0022722.06-12-2022.pdf
250.1 KB
Invio e-mail m_pi.AOOUSPNA.REGISTRO UFFICIALE(U).0022722.06-12-2022.pdf
DDG_1081_2022-_accant_sedi_I_turno.pdf
125.6 KB
Invio e-mail DDG_1081_2022-_accant_sedi_I_turno.pdf
#ᗰᗩᑎOᐯᖇᗩᗪIᗷIᒪᗩᑎᑕIO

"Il tema della denatalità dovrebbe rappresentare una opportunità e non una penalizzazione.
18/20 alunni per classe dovrebbero tornare ad essere uno standard per il nostro Paese".

Giuseppe D'Aprile
Segretario generale UIL Scuola Rua
#ᗰᗩᑎOᐯᖇᗩᗪIIᒪᗩᑎᑕIO

La scuola italiana cenerentola di questa manovra, la disparità di trattamento è evidente, la manovra stessa lo spiega benissimo.
La scuola statale è ed resta un bene comune da tutelare non da smantellare.