Tempi di Maria
7.47K subscribers
38 photos
5 videos
22 files
635 links
Per conoscere il progetto di Tempi di Maria:

tempidimaria.com/chisiamo/

tempidimaria.com/istruzioni-per-luso/
Download Telegram
Dice S. Giacomo, che la pazienza è l'opera perfetta di un'anima (Gc 1, 4). La pazienza è quella che ottiene il paradiso. Questa terra è luogo di meriti, e perciò non è luogo di riposo, ma di fatiche e patimenti; onde a questo fine Dio ci fa qui vivere: acciocché colla pazienza ci guadagniamo la gloria del paradiso. Tutti in questo mondo hanno da patire; chi patisce con pazienza, patisce meno e si salva; chi patisce con impazienza patisce di più e si danna.

Non ci manda il Signore le croci per vederci perduti, come dicono alcuni impazienti, ma per vederci salvi e più gloriosi in cielo. I dolori, le traversie, tutte le altre tribolazioni accettate con pazienza, sono le gioie più belle della nostra corona in paradiso. Quando dunque ci vediamo tribolati consoliamoci, e ringraziamone Dio, poiché è segno che Dio ci vuol salvi; e ci castiga su questa vita, ove i castighi son leggieri e brevi, per non castigarci nell'altra, ove i castighi sono acerbi ed eterni.

Povero quel peccatore, che è felice in questa vita! È segno che Dio gli riserba il castigo eterno. Diceva S. Maria Maddalena de' Pazzi: Ogni gran pena riesce gustosa, quando si mira Gesù Cristo in croce. Ed il B. Giuseppe Calasanzio soggiunge: Non sa guadagnarsi Gesù Cristo, chi non sa patire per Gesù Cristo. Chi ama dunque Gesù Cristo, sopporta con pazienza tutte le croci esterne: infermità, dolori, povertà, disonori, perdite di parenti e di amici, e tutte le croci interne: angustie, tedi, tentazioni e desolazioni di spirito, e tutto soffre con pace. All'incontro, chi nelle tribolazioni s'impazientisce, e sibadira, che fa? Accresce il suo patire, e si accumula più pene per l'altra vita.

Scrisse S.Teresa: La croce si sente da chi la trascina per forza; ma chi l'abbraccia di buonabvoglia non la sente. Onde diceva poi S. Filippo Neri: In questo mondo non v'è purgatorio; o vi è paradiso o inferno: chi sopporta le tribolazioni con pazienza, ha il paradiso; chi no, l'inferno.

[Sant'Alfonso M de'Liguori, "Pratica delle virtù cristiane"]
Cari figli, Io vi amo come siete e vi chiedo che ovunque cercate di testimoniare Mio Figlio Gesù. L'umanità si è allontanata dal Creatore e i Miei poveri figli camminano come ciechi che guidano altri ciechi.

Ritornate a Gesù e abbracciate la luce della verità. Non vi allontanate dalla preghiera. Quando siete lontani, voi diventate bersaglio del demonio. Siete del Signore e solamente Lui dovete seguire e servire. Vivete nel tempo della grande battaglia spirituale. Confessione, Eucaristia, Santo Rosario, Sacra Scrittura e fedeltà al vero Magistero della Chiesa: queste le armi per il grande combattimento.

Camminate per un futuro di grandi prove. Coloro che amano la verità saranno perseguitati e portati nei tribunali. Ancora vedrete orrori sulla Terra. Non tiratevi indietro.

Qualunque cosa accada, rimanete con Gesù. Non vi dimenticate: in Dio non c'è mezza verità. Avanti per il cammino che vi ho indicato! Io pregherò il Mio Gesù per voi. Questo è il messaggio che oggi vi trasmetto nel nome della Santissima Trinità. Grazie per averMi permesso di riunirvi qui ancora una volta. Io vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. Rimanete nella pace.

5.332 – Messaggio di Nostra Signora Regina della Pace di Anguera, trasmesso il 03/09/2022
https://www.youtube.com/watch?v=_yMTJ3eP2a8

RIPROPONGO QUESTO LUNGO VIDEO IL CUI MONTAGGIO MI È COSTATO TANTO TEMPO MA SONO CONTENTO DI AVERLO REALIZZATO. QUI SI PUÒ APPREZZARE LA FEDE GENUINA DEL VEGGENTE DI ANGUERA E LA TRASPARENZA DELLA PERSONA. DIFFICILE NON CONVINCERSI DELL'AUTENTICITÀ DI QUESTE APPARIZIONI E MESSAGGI ALLA FINE DELL'ASCOLTO DI QUESTE CATECHESI DI PEDRO REGIS SUI MESSAGGI E SULLE PROFEZIE DI ANGUERA
Audio
Il 12 settembre la Chiesa celebra la festa del NOME SS. DI MARIA. Una mia conferenza tenuta questa mattina che condivido volentieri con tutti voi.
Audio
Il 13 settembre 1917 la Madonna apparve per la quinta volta ai piccoli pastorelli di Fatima. In questa mia breve conferenza ricordiamo gli avvenimenti e soprattutto riflettiamo sul messaggio della Bianca Signora oggi che ne commemoriamo l'anniversario
Audio
Oggi, 14 settembre, è la festa dell'Esaltazione della Santa Croce. Una mia meditazione in occasione di questa importante ricorrenza ricca di risvolti spirituali per la nostra vita cristiana
Cari fratelli e sorelle, la gravità della questione mi spinge in coscienza a divulgare sul mio canale questo video; con ciò metto un'ulteriore e spero definitiva pietra per chiarire quello che tanto spesso ho detto e scritto circa la mia dissociazione dalle idee, posizioni di certe figure che oggi sembrano poter essere guida e orientamento per i fedeli ma così invece non è, anzi... A buoni intenditori poche parole. Guardate il video e fate attenzione a chi si veste di luce ma luce non è

https://www.youtube.com/watch?v=ljCvw5VAIR8
Tempi di Maria
https://www.youtube.com/watch?v=4LAfNszCGV0&lc=UgwR-dEoMiFLYDv5_pV4AaABAg
Invito nuovamente alla visone e divulgazione di questo video. Parlare di consacrazione al Cuore Immacolato, sensibilizzare le anime su questo argomento ci deve stare a cuore in questi tempi tragici in cui la salvezza delle anime, per volere divino, è affidata in modo specialissimo alla Vergine Benedetta...
Tempi di Maria
https://www.youtube.com/watch?v=-21tHncyE54
Agli amici di tempi di Maria chiedo un aiutino alla divulgazione di questa conferenzina perché mi stanno molto a cuore sia l'apparizione mariana di La Salette che i temi affrontati. Grazie a tutti per il supporto. Che la Madonna vi benedica
Tutta la santità consiste nell'amare Dio, e l'amare Dio con siste nell'adempire la sua volontà. Qui sta la nostra vita (Sal 29, 6). E chi sta unito alla volontà di Dio sta sempre in pace, poiché la divina volontà toglie l'amarezza a tutte le croci. Le anime sante col dire: Così vuole Dio; Così ha voluto Dio, trovan o pace in ogni travaglio: Qualunque cosa gli accada non contristerà il giusto (Prov. 12, 21). Dice taluno: Tutte le cose mi vanno storte; Tutti i guai Dio li manda a me. Sono storte, fratello mio, perché voi le storcete; se voi vi rassegnaste al volere di Dio, sarebbero tutte diritte, e di vostro bene. Le croci che Dio vi manda, son guai, perché voi le fate diventar guai; se le prendeste con rassegnazione dalle sue mani, non sarebbero per voi guai, ma ricchezze di paradiso. Diceva il P. Baldassarre Alvarez: Chi si rassegna con pace nei travagli alla divina volontà, corre a Dio per le poste [Sant'Alfonso Maria de'Liguori, Pratica delle virtù cristiane]