Provincia di Siena news
188 subscribers
188 photos
3 videos
10 files
182 links
Download Telegram
+++ELEZIONI PER IL RINNOVO DEL CONSIGLIO PROVINCIALE+++

Alle ore 13 ha votato il 43% degli aventi diritto. Il seggio rimarrà aperto fino alle ore 20.
+++ELEZIONI PER IL RINNOVO DEL CONSIGLIO PROVINCIALE+++

Alle ore 17.30 ha votato il 64.58% degli aventi diritto. Il seggio rimarrà aperto fino alle ore 20.
+++ELEZIONI PER IL RINNOVO DEL CONSIGLIO PROVINCIALE+++

Alle ore 20, dato definitivo, ha votato il 73,43% degli aventi diritto. In totale hanno votato 340 tra consiglieri e sindaci su un totale di 463 aventi diritto. Al via lo spoglio delle schede.
Anche quest’anno la Provincia di Siena ha pubblicato “Il benessere equo e sostenibile della Provincia di Siena” edizione 2021, pubblicazione realizzata nell’ambito del "Sistema informativo statistico del Bes delle province", progetto vincitore del Premio PA sostenibile e resiliente 2021, FPA 2021, nella sezione Misurare la sostenibilità. Una attività che si concentra sull’integrazione e sull’utilizzo di indicatori di sviluppo sostenibile alla quale hanno collaborato venticinque Province e sette Città metropolitane confrontandosi su innovazioni sviluppate e problematiche affrontate per l'elaborazione di indicatori territoriali di sviluppo sostenibile dei territori provinciali.
Il progetto, inserito nel programma statistico nazionale, sviluppa un’analisi territoriale, a carattere temporale, finalizzata all’individuazione di un set di indicatori utilizzabili nei documenti programmatici, degli Enti di area vasta, secondo una concezione multidimensionale di benessere e sostenibilità.
Misurare ed analizzare le tematiche connesse al raggiungimento di obiettivi di sviluppo sostenibile offre l’opportunità di dedicare particolare attenzione all’ampliamento di obiettivi territoriali considerando le interconnessioni ed individuando indicatori di sviluppo sostenibile che garantiscano possibili disaggregazioni per livello territoriale. Un’ampia batteria di indicatori strutturali relativi a territorio, demografia ed economia integra il volume di una visione del contesto territoriale di riferimento.
Giunto quest’anno alla settima edizione, il progetto consolida le attività sinergiche tra istituzioni nell’ambito del Sistema Statistico Nazionale e si configura come una buona pratica sul versante organizzativo e statistico, in piena applicazione del protocollo di intesa sottoscritto nel 2020 tra Istat, Upi, Anci, Regioni e Province Autonome. In particolare, si evidenzia il ruolo centrale che gli Uffici di Statistica svolgono nei processi di programmazione degli enti locali al fine di favorire azioni politiche informate secondo obiettivi di sviluppo sostenibile oltre che individuare indicatori coerenti anche a livello comunale che consentano la costruzione di agende condivise di sviluppo sostenibile a scala locale tra Comuni e Province / Città metropolitane. Punti fondamentali sono: qualità degli indicatori; coerenza con il quadro teorico nazionale e internazionale; valorizzazione dei giacimenti informativi della statistica ufficiale e delle amministrazioni pubbliche; attenzione agli ambiti di azione degli enti di area vasta.
ll rapporto copre undici aree tematiche, nucleo principale di settantacinque indicatori di benessere e sostenibilità. Inoltre, dalla scorsa edizione ha preso avvio una linea progettuale che ha portato a individuare indicatori destinati a costituire parte integrante del calcolo degli indicatori sintetici dei Sustainable Development Goals (SDGs) dell’Agenda 2030 in collaborazione con l’Alleanza italiana per lo Sviluppo Sostenibile (ASviS). Questo vasto patrimonio informativo rappresenta una risorsa utile ai decisori pubblici per lo sviluppo delle agende di sviluppo sostenibile a livello territoriale.
Vi invitiamo dunque a visitare il sito del progetto www.besdelleprovince.it in cui è possibile consultare i rapporti, in versione pdf ed e-book, ed interrogare e/o effettuare l'esportazione dei dati. Il sito web consente inoltre di interrogare il SIS - Sistema Informativo Statistico (inserito nel PSN - Programma statistico Nazionale) e comprende una lettura di dettaglio della documentazione metodologica, dell’informazione prodotta e diffusa, e del set di indicatori calcolati per le Province e Città metropolitane aderenti alla rete di progetto.
L’aggiornamento degli indicatori della presente pubblicazione è integrata con la diffusione di “grafici dinamici” presenti sul sito di progetto, in modo che la base informativa sia costantemente aggiornata per tener conto della evoluzione normativa e dei paralleli sviluppi di progetti a livello nazionale e territoriale.
Anche le informazioni, relative al profilo strutturale del territorio provinciale/metropolitano di riferimento, sono costantemente aggiornate e rappresentano una utile descrizione dell’assetto territoriale, demografico ed economico.

L’ultimo rapporto Bes della Provincia di Siena, che sarà prossimamente oggetto di un nostro approfondimento, è stato appena pubblicato su www.besdelleprovince.it/pubblicazioni/2021
Pubblicati due bandi relativi ad esame per conseguimento di titolo per autotrasportatore di merci in conto terzi e per autotrasportatore di persone su strada

Due bandi di esame per il conseguimento dei titoli professionali di autotrasportatore di merci in conto terzi e per il conseguimento dei titoli professionali di autotrasportatore di persone su strada. E’ quanto pubblicato dalla Provincia di Siena che ha fissato per il 7 aprile alle ore 9 (sede di piazza Duomo) la sessione di esami.

Le domande di ammissione devono essere presentate entro il giorno 14 febbraio 2022, mediante una delle seguenti modalità, a pena di esclusione: presentazione da parte dell’interessato direttamente all’Ufficio Protocollo Generale della Provincia di Siena – P.za Duomo, 9 entro le ore 12:30; trasmissione, mediante raccomandata con avviso di ricevimento, indirizzata al Dirigente Settore Edilizia e Trasporti – Ufficio Trasporti e T.P.L. della Provincia di Siena, Piazza Duomo, 9 – 53100 Siena. La data di spedizione della domanda è stabilita e comprovata dal timbro datario apposto dall'ufficio postale accettante. Invio tramite pec (posta elettronica certificata) al seguente indirizzo provincia.siena@postacert.toscana.it entro le ore 24.

Tutti i bandi e gli allegati, comprese le domande di partecipazione, sono consultabili e scaricabili dal sito della Provincia di Siena al seguente indirizzo: http://www.provincia.siena.it/servizi/trasporti-e-t-p-l/trasporto-privato/esami-autotrasportatori-merci-e-persone
Orientamento scolastico: pubblicata la Guida per la scelta della scuola secondaria di secondo grado

Nel giorno in cui aprono le iscrizioni alle scuole secondarie di secondo grado, la Provincia di Siena e l’Ufficio scolastico territoriale, pubblicano on line la guida ‘Disegnare il proprio futuro’, uno strumento utile per le studentesse e gli studenti che concludono le scuole secondarie di primo grado e per le loro famiglie, per orientarli alla migliore scelta delle scuole su tutto il territorio.

Undici licei, undici indirizzi per gli istituti tecnici, undici istituti professionali, diciotto corsi attivati nei percorsi di istruzione e formazione professionale triennali o quadriennali finalizzati al conseguimento di diplomi professionali e di qualifiche, corsi serali e per adulti: la scelta, su tutta la provincia, è ampia.

Una guida fruibile e arricchita di una tabella interattiva, che offre la possibilità di accedere ai contenuti multimediali e alle pagine di orientamento create appositamente dalle scuole, per studentesse e studenti che per il secondo anno consecutivo si trovano a dover orientarsi in un contesto di emergenza sanitaria.

La guida, inoltre, è dedicata anche a coloro che hanno deciso di tornare sui banchi di scuola usufruendo dell’offerta formativa del Centro Provinciale per l’Istruzione degli adulti (C.P.I.A.) e dei corsi serali attivati all’interno delle scuole secondarie di secondo grado.

La guida, totalmente on line e interattiva, comprensiva di una mappa in cui vengono visualizzate le ubicazioni degli istituti, è disponibile sul sito istituzionale della Provincia www.provincia.siena.it , cliccando sul link http://www.provincia.siena.it/67-servizi/952-orientamento-scolastico#il-sistema-di-istruzione-e-formazione-professionale-della-regione-toscana-i-e-f-p

Intervento del Presidente della Provincia Silvio Franceschelli
Distretto industriale delle Scienze della vita a Siena: è progetto concreto per crescita qualitativa delle imprese, occupazione, sostenibilità e modernizzazione del territorio
 
Siena, 10 gennaio 2022 – “La provincia di Siena deve rivendicare con forza il proprio ruolo strategico per la creazione di un Distretto industriale delle Scienze della vita. In questa direzione, l’Amministrazione provinciale è pronta a sostenere e condividere la proposta lanciata dalla Cgil di Siena per la realizzazione di un progetto ambizioso che, a partire dall’esperienza maturata fin dal Novecento grazie all’Istituto vaccinogeno sieroterapico toscano del professor Achille Sclavo e consolidata con la pandemia da Covid-19, ci ponga di fronte a nuove e stimolanti sfide per il futuro della nostra comunità. Il tutto, all’interno di un perimetro ben definito e una cabina di regia che veda il coinvolgimento di istituzioni - Regione Toscana e Comuni, - enti di ricerca a partire dall’esperienza della Fondazione Tls, Aous, Università e istituti superiori, parti sociali, associazioni d’impresa e terzo settore”.

Così il Presidente della Provincia di Siena, Silvio Franceschelli, interviene sulla proposta di costituzione del Distretto industriale delle Scienze della vita. “La nascita del Distretto industriale, dovrà avere i suoi punti di forza nel potenziamento dell'eccellenza della ricerca nell’ambito delle Scienze della vita che a Siena ha radici storiche, anche attraverso il coinvolgimento complessivo della rete delle imprese, dal farmaceutico alle biotecnologie, dal medicale all’agroalimentare, con la nutraceutica, fino alla metalmeccanica di precisione e all’intelligenza artificiale.

E ancora, attraverso l’attrazione di investimenti - non ultimo la nascita della Fondazione Biotecnopolo - l’ampliamento del progetto formativo universitario e la conseguente creazione di una buona e maggiore occupazione, anche nell'indotto, a partire dalla gestione integrata dei servizi, dalla logistica fino alla digitalizzazione; oltre alla riprogrammazione di un’adeguata rete di infrastrutture a supporto: tutti obiettivi del Piano nazionale di ripresa e resilienza – Next Generation Italia. Nella previsione della governance statutaria della Fondazione Biotecnopolo, la Provincia di Siena chiede che nello Statuto venga riconosciuto un ruolo primario alle rappresentanze istituzionali di questo territorio e della  regione, dal momento che le scienze della vita hanno in questa comunità e nel suo contesto storico, ambientale e sociale una consolidata sensibilità culturale, scientifica  ed economica, che nel tempo ha ideato e fatto crescere la Fondazione Toscana Life Sciences e che oggi ispira  e qualifica questo nuovo progetto del Tecnopolo.
Oggi sono maturi i tempi per un confronto responsabile e per dare vita ad un nuovo e concreto progetto di sviluppo del territorio senese basato sulla crescita qualitativa delle imprese, sostenibilità ambientale, modernizzazione, digitalizzazione e occupazione”, conclude Franceschelli.
PROVINCIA DI SIENA - 8 marzo, un anno di diritti, di uguaglianza e pari opportunità. La donna, al centro, motore del cambiamento

Dal 4 marzo al 6 aprile le iniziative in programma per la Giornata internazionale dei diritti della donna
8 marzo, un anno di diritti, di uguaglianza e pari opportunità. La donna, al centro, motore del cambiamento
Giulia Periccioli e Lucia Secchi Tarugi: “Appuntamenti che sono il risultato di un dialogo costante e di un confronto con tutti i comuni e le associazioni del territorio e che vogliamo ringraziare per il prezioso contributo che quotidianamente offrono in termini di idee e impegno su temi che sono centrali”.

Siena, 2 marzo 2022 – Un messaggio di unità e condivisione, che viene dalle terre di Siena e che si basa su diritti quali uguaglianza, pari opportunità e pace. Prenderà il via il 4 marzo e si concluderà il 6 aprile il cartellone provinciale 8 marzo del territorio senese promosso dalla Provincia di Siena e dalla Consigliera provinciale di parità in occasione dell’8 marzo, Giornata internazionale dei diritti della donna. Appuntamenti, che, in conseguenza della guerra in Ucraina, si apriranno con la lettura dell’appello alla pace.

“Un percorso fatto di incontri, presentazioni di libri, momenti di confronto e approfondimenti, arte, teatro e cultura e coordinato su tutto il territorio provinciale con l’obiettivo di porre al centro la donna come motore del cambiamento nei diversi ambiti in grado di contribuire a cogliere il valore universale e concreto del dialogo, della solidarietà e della pace” sottolineano la Consigliera provinciale Giulia Periccioli e la Consigliera di Parità Lucia Secchi Tarugi. “Appuntamenti che sono il risultato di un dialogo costante e di un confronto con tutti i comuni e le associazioni del territorio e che vogliamo ringraziare per il prezioso contributo che quotidianamente offrono in termini di idee e impegno su temi che sono centrali”.

Il cartellone rientra nel più ampio progetto “8 marzo: un anno di diritti”, che vedrà coinvolta la Provincia, i comuni e le associazioni del territorio senese da qui alll’8 Marzo 2023, proponendo una serie di iniziative che hanno come oggetto i diritti, conquistati o negati, delle donne.

Il programma Il via il 4 marzo ore 10 a Siena (Aula Magna Storica del Rettorato) con la conferenza “Pari Opportunità e Carriere” organizzata da Unisi, Prefettura e Comune di Siena con il patrocinio dalla Consigliera provinciale di Parità e dei CUG dell'Università di Siena e del Comune di Siena. Alle ore 16 all’Università di Siena (San Francesco) “Eguaglianza di Genere nella formazione delle professioni giuridiche” organizzata da Comitato Pari Opportunità e Ordine Avvocati di Siena. Alle 21 a Colle Val d’Elsa al Teatro del Popolo lo spettacolo di e con Cinzia Spanò “Tutto quello che volevo – Storia di una sentenza”. A seguire incontro con la giudice Paola di Nicola Travaglini, autrice della sentenza a cui si ispira lo spettacolo. Ingresso gratuito.

Dal 4 all’8 marzo sulla pagina Facebook del Comune di Pienza “Presentazione di 5 storie di Donne che hanno fatto la storia”. Il 5 marzo ore 15 a San Casciano dei Bagni, Santuario ritrovato al Bagno Grande, Le Acque Divine. Dee, Dei e feste antiche al Santuario Ritrovato. Navigium Isidis, La festa di Iside”. Alle ore 21.15 a Sarteano al Teatro degli Arrischianti lo spettacolo "Sergio" di e con Francesca Sarteanesi.

L’8 marzo dalle ore11 alle ore 13 nel Palazzo del Rettorato Università di Siena “Il Piano di azioni positive 2022-2024: politiche e strategie di parità, inclusione e benessere”. Alle ore 16.30 ad Abbadia San Salvatore al Cinema Teatro Amiata lo spettacolo di cabaret “Donne: non ci resta che ridere” di e con Daniele Magrini e a seguire proiezione del film "L'Arminuta"; alle ore 17.30 all’Università per Stranieri “Lo spazio delle donne”. Presentazione del libro di Daniela Brogi mentre alle ore 21 a Montepulciano locali Ex Tribunale “Montepulciano contro il Bullismo, evento sul revenge porn".
Il 12 marzo ore 17.30 a Trequanda, Sala Polivalente "Dario Dino Galluzzi" “Lezioni Partigiane”. Il 13 marzo ore 17.30 a Petroio, Teatro della Società Operaia "Primetta Bardelli. Ora è sempre! L’ora di resistenza” show raccontato e cantato per narrare le storie di donne che hanno saputo resistere e dare un futuro al Paese. Il 18 marzo ore 15 a Sinalunga, Camera del Lavoro, presentazione del libro "Eriase Belardi, una vita per l’ideale". Il 19 marzo alle ore 16 a Piancastagnaio, locali ex-bocciodromo “I Diritti negati alle donne afghane” incontro con la scrittrice, giornalista e attivista del Cesda Cristiana Cella.

Il 20 marzo alle 17 a Villa a Sesta Antico Teatro del Circolo Arci, la presentazione del testo teatrale "Tre donne, tre storie, una voce per raccontarle“, interpretato da Paola Lambardi. Il 20 marzo ore 18 a Sinalunga al Teatro Comunale Ciro Pinsuti “Ancor ti priego: dall’Inferno al Paradiso attraverso le figure femminili della Commedia”. Letture di Olga Rossi con la partecipazione Tommaso Ghezzi. Interverrà Eugenio Giani, Presidente Giunta Regionale Toscana. Il 26 marzo alle ore 17 alla Coop Grondaie di Siena inaugurazione della mostra fotografica "Una porta sulla soglia dell'avvenire" di Niccolò Kirschenbaum. Il 6 aprile alle ore 18 a Siena al Centro socio-culturale "La Lunga gioventù”, Archivio UDI presenta il testo teatrale "Alechino e Batrice", regia di Luigi Mastropietro su testo di Valentina Lilla.

Il cartellone di tutte le iniziative organizzate su tutto il territorio provinciale è disponibile sul sito istituzione www.provincia.siena.it e sulla pagina Facebook dedicata Cartellone provinciale 8 marzo del territorio senese.
Un “pacchetto” di libri ciascuno, sul tema del contrasto agli stereotipi di genere sarà consegnato ai dirigenti scolastici di otto istituti comprensivi e quattro istituti d’istruzione superiore della provincia.

La Giornata internazionale della donna, martedì 8 marzo (ore 11.30 Sala dell’Aurora, Palazzo della Provincia) sarà l’occasione per ribadire i principi costituzionali di uguaglianza e pari opportunità, che sono alla base di comunità solidali e democratiche.

Un percorso di formazione e sensibilizzazione avviato dalla Provincia di Siena nel 2019, insieme con l’Ufficio Scolastico Territoriale di Siena con il progetto “Pentesilea” e rivolto alla dirigenza scolastica, attraverso una serie di incontri seminariali sul tema della parità di genere e del linguaggio non sessista, attivati nel loro potenziale di contrasto agli stereotipi di genere e pregiudizi, che ancora continuano ad essere presenti nelle nostre vite. Un percorso portato avanti in coerenza con la legge 107/2015 meglio nota come “Buona Scuola” che vuole assicurare l’attuazione dei principi di pari opportunità, promuovendo nelle scuole di ogni ordine e grado l’educazione alla parità dei sessi, la prevenzione della violenza di genere e di tutte le discriminazioni.

“La scuola può fare davvero la differenza – spiega la Consigliera provinciale Giulia Periccioli - proponendo percorsi liberi da stereotipi e pregiudizi, che ancora, purtroppo, pervadono il ruolo sociale, la rappresentazione ed il significato dell’essere donne e uomini, rappresentando spesso dei limiti, dei confini rigidamente definiti e difficilmente valicabili, che ingabbiano in comportamenti e modelli precostituiti, al di là dei desideri e delle aspirazioni personali. C’è invece bisogno di costruire rapporti basati sul rispetto, sul riconoscimento dell’altro da sé, di relazioni paritarie e solidali, che possano garantire il pieno riconoscimento dei diritti e delle libertà”.

A consegnare i libri saranno la Consigliera provinciale Giulia Periccioli e la dirigente dell’Ufficio Scolastico Territoriale di Siena Renata Mentasti. A tenere insieme i libri sarà simbolicamente un nastro con i colori della pace per affermare il no alla guerra, che è sempre negazione di futuro. Inoltre, per ribadire la vicinanza alle donne ucraine, la Provincia di Siena aderisce all’iniziativa lanciata dalla Provincia di Lecce “Un 8 marzo silenzioso”, con un mazzo di mimosa legato da un nastro azzurro a ricordare i colori della bandiera Ucraina.

Dodici le scuole che hanno aderito al progetto: Istituto comprensivo “G. Parini” di Torrita di Siena con la dirigente scolastica Mita Santoni, Istituto comprensivo Virgilio, Area Nord, con la dirigente scolastica Giuseppina Rossi, Istituto comprensivo “R. Fucini” di Monteroni d’Arbia con la dirigente scolastica Maria Donata Tardio, Istituto comprensivo “Insieme “ di Montalcino con la dirigente scolastica Rita Tegli, Istituto comprensivo “C. Angiolieri” di Siena con la dirigente scolastica Annalisa Nencini, Istituto comprensivo “G. Papini” di Castelnuovo Berardenga con la dirigente scolastica Maria Antonietta Manetta, Istituto comprensivo 2 Poggibonsi con la dirigente scolastica Maresa Magini, Istituto comprensivo “Pier Andrea Mattioli” di Siena con il dirigente scolastico Federico Frati, l’Istituto d’istruzione superiore A. Poliziano di Montepulciano con il dirigente scolastico Marco Mosconi, l’Istituto tecnico industriale T. Sarrocchi di Siena con il dirigente scolastico Stefano Pacini, l’Istituto tecnico agrario di Siena con la dirigente scolastica Nadia Riguccini, l’Istituto tecnico industriale A. Avogadro di Abbadia San Salvatore con la dirigente scolastica Maria Grazia Vitale.