Dino Olivieri / Onyrix.com
86 members
6 photos
4 videos
54 links
Download Telegram
to view and join the conversation
Personalmente non ho mai investito, e mai investirò, il becco d’un quattrino in borsa. Detto questo è evidente che qualcosa si sta abbattendo sulle big tech americane. Nell’ultimo mese tutte perdono da minimo 5 fino oltre il 10%.
Ma è solo l’inizio secondo il parere di molti analisti. Solo l’inizio.
Ergo se avete soldini in fb, twtr, appl, goog, .. su Mi o Nasdaq o altrove, beh ocio!
Anni 45, 70, 95 e poi 2020, siamo al quarto salto quantico del computing di massa, a sentire certi oracoli, la fine dei monopoli fagocitatori del web e la nascita di una nuova fase. Le danze si aprono.
Intanto congelati instagram, facebook, whatsapp e twitter mi sollazzo con mastodon, lbry, diaspora, karma, etc.. etc.. Riprendiamoci il giocattolo.
"Amazon Studios’ forthcoming series brings to screens for the very first time the heroic legends of the fabled Second Age of Middle-earth’s history. This epic drama is set thousands of years before the events of J.R.R. Tolkien’s The Hobbit and The Lord of the Rings, and will take viewers back to an era in which great powers were forged, kingdoms rose to glory and fell to ruin, unlikely heroes were tested, hope hung by the finest of threads, and the greatest villain that ever flowed from Tolkien’s pen threatened to cover all the world in darkness. Beginning in a time of relative peace, the series follows an ensemble cast of characters, both familiar and new, as they confront the long-feared re-emergence of evil to Middle-earth. From the darkest depths of the Misty Mountains, to the majestic forests of the elf-capital of Lindon, to the breathtaking island kingdom of Númenor, to the furthest reaches of the map, these kingdoms and characters will carve out legacies that live on long after they are gone."

Insomma, temo nella grande cagata, nell'eresia, in J.R.R.Tolkien a rivoltarsi nella tomba, con tutta una serie di "adattamenti" e "inclusioni" e "narrative politically correct" e altre rasoiate tipiche dei netflix original, amazon original, hbo, ... Che Iluvatar ce la mandi buona!
(si veda la insostenibile porcheria fatta sul già gracile Shannara)
(Testo originale)
Of all tyrannies, a tyranny sincerely exercised for the good of its victims may be the most oppressive. It would be better to live under robber barons than under omnipotent moral busybodies. The robber baron's cruelty may sometimes sleep, his cupidity may at some point be satiated; but those who torment us for our own good will torment us without end for they do so with the approval of their own conscience. They may be more likely to go to Heaven yet at the same time likelier to make a Hell of earth. This very kindness stings with intolerable insult. To be "cured" against one's will and cured of states which we may not regard as disease is to be put on a level of those who have not yet reached the age of reason or those who never will; to be classed with infants, imbeciles, and domestic animals.
C.S. Lewis, God in the Dock: Essays on Theology (Making of Modern Theology)
Volete risposte? Guardate la puntata 402 “tutto ha un prezzo” di Mr.Robot come fosse una centuria di Nostradamus. Cosí... tanto per
Madonna dei Palafrenieri. Caravaggio 1606.
Senza disordini, in una rilassatissima atmosfera militarizzata, tra il tripudio di tutti commentatori dell'informazione globale, in diretta mondiale, il 46° Presidente degli Stati Uniti d'America si è insediato: Xi Jinping.
Un po’ do relax..
Eh sì, ha rotto i coglioni.
Forwarded from RadioSavana
This media is not supported in your browser
VIEW IN TELEGRAM
Ragazzo disabile contro Conte: "Hai rotto i coglioni!" In Italia molti disabili sopravvivono con meno di 500 euro/mese. Differentemente Conte concede ai clandestini economici alberghi lusso, colazione, pranzo, cena, cure gratuite etc. Tutto a nostre spese. #RadioSavana
Notare assembramento.
In soli due giorni vediamo: esplosioni e riarmo in Irak, inversione di marcia in Siria, msm tutto il tempo a seminare odio verso il popolo russo senza sosta, covid in secondo piano, cancellazione sistematica di account conservatori, populisti, nazionalisti, sovranisti, da ogni piattaforma, minacce delle bigtech di ritorsioni se stati (vedere caso Australia) non ritireranno legislazioni a loro sgradite, e molto altro.
In due giorni, i neocon assatanati e assetati di sangue e le avide bigtech hanno dimostrato una ferina efficienza per la ripartenza della distruzione del mondo, tenuta in sospesa dall’odiatissimo (certo, da loro) Trump a cui non potevano andare bispensanti Nobel per la “Pace” o benedizioni global.

Qualcuno dirà: meglio così.

Meglio la guerra permanente? La censura? Il politicamente corretto fino alla asfissia? La dittatura sanitaria? Il socialismo reale? Il globalismo in salsa di soia? La cancellazione di ogni libertà di opinione, filosofica, politica e religiosa? Il culto del Male?

Sì, il culto del Male. Quello biblico, tolkieniano. Il Male che è vuoto, cancellazione del vero amor puro e sacro, obliterazione della vita. Morte.
Per lavoro e curiosità testo tutte le piattaforme content, social, messaging etc che raggiungono un certo successo e potenziale.
Ho testato e analizzato anche Tik Tok nella seconda parte del 2020, in relazione alla monetizzazione dei musicisti (ho scoperto che alcuni miei album sono nel catalogo tik tok) e a fronte di alcuni dollari di royalties ricevuti senza far niente dalla piattaforma mi sono deciso a testarne il potenziale.
Nei pochi mesi, senza praticamente fare nulla, ho ricevuto una valanga di followers, un misto inquietante di adulti strani e bambini, molti apparentemente sotto i dieci anni. La cosa devo dire mi ha spaventato parecchio.
Non ho interagito, la piattaforma è sostanzialmente basata su miniclip girate su spezzoni di canzoni licenziate.
Ho postato una dozzina di clip molto asettiche tratte dai video ufficiali delle mie colonne sonore catalogate, nel mentre vedevo la timeline random passare, non seguendo nessuno se non i canali ufficiali di alcune etichette di videogiochi, musica, cinema, etc.
A fine anno scorso, disgustato, ho disinstallato app e congelato account (non cancellato per evitare che altri tentino l’appropriazione indebita dei diritti musicali).
Fortunatamente i miei figli sono grandi e fuori dalla minaccia tik tok.
Parlo di minaccia, perché non è solo un potente malware spyware che letteralmente zombifica il device, ma anche e soprattutto perché passa contenuti schifosi, talvolta veramente pesanti e pericolosi o di una idiozia devastante, senza alcun filtro.
Chi tiene ai propri bambini, li tiene fuori dalla merda malata di tik tok.
Simpatica Località di villeggiatura per covid scettici nella ridente Dresda. Cosa può andare storto?
Forwarded from 🌐 Nachrichtenwelt
This media is not supported in your browser
VIEW IN TELEGRAM
‼️⚠️ Das erste Corona-KZ Deutschlands steht bereit.
Das Regime macht ernst
❗️

👉@Nachrichtenwelt