Devol
669 subscribers
18 photos
1 video
3 files
56 links
Devol gestisce dal 2019 importanti nodi del fediverso italiano: Mastodon.uno, Peertube.uno, Pixelfed.uno, Funkwhale.it, Noblogo.org e mobilizon.it oltre ad una ventina di servizi liberi e gratuiti accessibili dal sito ufficiale: devol.it
Download Telegram
to view and join the conversation
Forwarded from Open For Future
🗣 LIVE SUL CANALE @OPENFORFUTURE
Vi aspettiamo il 28 ottobre alle 18:00!

- Le attività sul tema libertà digitali
(Ingegneria Senza Frontiere Roma e Pisa)

- Impatto ambientale del digitale
"Il ciclo di vita di ogni dispositivo digitale lascia un impronta sull’ambiente in ciascuna delle sue fasi. A partire da questa considerazione ci focalizzeremo sul consumo di energia elettrica e sulle relative emissioni di GHG durante la fase d’uso, in particolare dei servizi digitali su Internet."
(Prof.ssa Giovanna Sissa (UniGe)

- Algoritmi Insostenibili
Come e perché abbiamo scelto di liberarci progressivamente dai servizi delle Big Tech dotandoci di un cloud ad impatto zero e affidandosi ad alternative più aperte ed etiche. Cercheremo di spiegare come gli algoritmi siano in grado di silenziare la scienza, favorendo un sistema di consumi senza freni e accelerando la corsa collettiva verso la distruzione dell'ecosistema.
(Fridays For Future Italia / Open For Future)

📅 Info Evento
Forwarded from Open For Future
Media is too big
VIEW IN TELEGRAM
💾 Registrazione dell'evento "IMPATTO DIGITALE"
- Le attività sul tema libertà digitali: ISF Pisa/Roma
- Impatto ambientale del digitale: Prof.ssa Giovanna Sissa (UniGe)
- Algoritmi Insostenibili: FFF Italia / Open For Future
Il sito ufficiale dei devol è stato aggiornato:

https://devol.it

ora è facile navigare fra tutti i servizi liberi e senza alcuna profilazione e raccolta dati.

Ricordiamo che tutti i servizi sono disponibili gratuitamente.
Il costo per mantenere i server online è sostenuto esclusivamente grazie a donazioni volontarie. Si può contribuire a sostenere i devol in 3 differenti modi:

▶️ Con un caffé

▶️
Con criptovalute

▶️ Con il browser Brave
📹 Fare streaming su PeerTube con un'app
#streaming #app #peertube

Da pochi giorni è disponibile l'applicazione ufficiale di PeerTube per fare streaming sul proprio canale PeerTube! In pochissimi click potrete far partire una diretta dall'app in maniera davvero semplice e intuitiva per tutti!

🔗 QUI la notizia ufficiale

🔗 QUI trovate l'applicazione su Play Store

🔗 QUI quella su F-Droid

Cosa ne pensate? L'avete già utilizzata o pensate di utilizzarla a breve?
Forwarded from Privacy Pride
VI ASPETTIAMO A ROMA, MILANO E VENEZIA PER IL PRIMO PRIVACY PRIDE

📍Roma: Piazza SS Apostoli (info)
📍Milano: Piazza XXIV Maggio (info)
📍Venezia: Campo S. Margherita (info)

🗓
sabato 13 novembre
🕙 16:00-19:00

Cos'è esattamente il Privacy Pride?

Un movimento per rivendicare il diritto alla privacy. In un mondo dove il concetto di privacy è ridotto alla premessa fallace del "non ho niente da nascondere", scendiamo in piazza per ricordare alle persone come quel "niente da nascondere" è invece proprio il terreno in cui coltiviare il proprio sé. Lo spazio privato, fisico e mentale, non è infatti qualcosa da criminalizzare, bensì una componente fondamentale per la nostra crescita e la nostra salute.

Nello specifico, quest'anno scendiamo in piazza per chiedere che vengano stralciate le voci del DL Capienze che vanno a minare lo spazio privato delle persone, in un DL che non dovrebbe avere nulla ha a che vedere con questi argomenti. Le PA potranno infatti inviarsi dati a priori, il Garante non potrà più valutare in anticipo trattamenti ad alto rischio (mettendo a repentaglio cittadini e cittadine), avendo poi un periodo di tempo irrisorio per esprimersi sul PNRR; infine, le intercettazioni telefoniche avranno un margine più ampio di manovra.

Per più informazioni 👇
https://privacypride.org
Forwarded from Privacy Pride
📣 RESOCONTO PRIVACY PRIDE 2021

🏡 Si è trattato di un evento nato on-line per fare quello che nessuno è mai riuscito a fare prima, ossia portare la privacy nelle piazze; un evento promosso da un insieme di realtà eterogenee e che non hanno quasi mai avuto esperienza nell'organizzazione di manifestazioni; una manifestazione realizzata in tre città diverse con un budget pari a zero e una diffusione social che, se si esclude un account twitter, si è realizzata esclusivamente attraverso piattaforme rispettose della privacy; una mobilitazione orientata alla conoscenza: alla conoscenza di un decreto legge di cui nessuno si era accorto, alla conoscenza di un diritto umano fondamentale, e soprattutto alla conoscenza reciproca di chi come noi spesso si è frequentato solo ed esclusivamente attraverso canali telematici.

💬 Eravamo in pochi. A Roma una decina di persone, a Milano e a Venezia qualcuna di meno, ma la comunità che si è raccolta intorno al Privacy Pride è riuscita a far arrivare il proprio messaggio anche su qualche giornale; è riuscita a far arrivare le proprie istanze fin dentro la commissione Affari Costituzionali del Senato che sta mostrando un apprezzabile interesse nei confronti della tutela della privacy; è riuscita a fare arrivare la propria voce fino a quella Autorità Garante per la Protezione dei Dati Personali che, pur non essendo mai stata coinvolta da noi, per una questione di cortesia e correttezza istituzionale, ha apprezzato la nostra mobilitazione.

⛳️ Insomma, quello che è stato realizzato è un importantissimo punto di partenza che vuole far uscire dalla minore età un movimento per la privacy che finora non ha avuto presa nella società civile e nella politica.

🙏 Se tutto questo è stato possibile lo si è dovuto soprattutto a chi ha voluto investire un po' del proprio tempo per rivendicare i nostri diritti: oltre agli organizzatori dei presidi di Roma, Milano e Venezia, il nostro ringraziamento va anche al prof. Enrico Nardelli che ha manifestato insieme a noi a Piazza Santi Apostoli e al quale abbiamo "rubato" la frase con cui ieri abbiamo salutato la nostra comunità (la lotta per la privacy è una lotta per la democrazia); ma infine non possiamo dimenticare l'incredibile forza di volontà dei nostri tre nuovi amici, Antonio, Virginia e Filippo, che dalla Toscana sono venuti fino a Roma e che hanno partecipato attivamente anche impegnandosi nella distribuzione di volantini ai passanti che ci osservavano con curiosità.

📰 A Roma abbiamo esposto sul nostro tavolino il Manifesto del Privacy Pride, a margine del quale chiunque volesse, ha potuto scrivere una frase o un pensiero che lo arricchisse. Ed è proprio quel manifesto che chiederemo di portare al Garante, come regalo di tutta la nostra comunità: una sorta di promemoria e allo stesso tempo un impegno per ricordare che il Garante non è solo un controllore di cui va difesa l'indipendenza e al quale vanno destinate nuove risorse economiche e umane, ma che può costituire sempre più un promotore della cultura del dato personale e un modello per le pubbliche amministrazioni e per le aziende.

La lotta per la privacy è una lotta per la democrazia: è ora di allenarsi!
(e rimanete in ascolto, che mica abbiamo finito!)
Forwarded from Privacy Pride
📰 Il comunicato del Privacy Pride sull'approvazione del DL Capienze e sulle importanti modifiche operate dal Senato

🙂 Il fatto che un decreto legge presentato d'urgenza con la formula del Prendere o lasciare sia stato modificato in Senato anche nelle parti relative alla privacy, che erano passate sottotraccia, è un risultato importante.

😡 Non siamo comunque soddisfatti perché le modifiche apportate sono insufficienti e in alcuni casi rendono il quadro generale più confuso e forse peggiore.

⚠️ Sappiamo che questo non sarà né il primo né l'ultimo degli attacchi alla privacy che verranno condotti contro il cittadino: questi attacchi proverranno con sempre maggiore frequenza dal governo nazionale, dalla Commissione Europea o da altri organismi sovranazionali

⚔️ La lotta per la privacy è lotta per la democrazia, ma sarà lunga, continua e meriterà l'attenzione dei cittadini oltre che necessitare un risveglio da parte degli organi di informazione.

💎 Oggi però abbiamo estratto una gemma preziosa: la mobilitazione di un pubblico di soggetti interessati che per la prima volta è sceso in piazza, che per la prima volta ha fatto sentire la propria voce nelle aule parlamentari, che per la prima volta è riuscito a far emergere la propria voce fuori dai forum nei quali queste discussioni erano finora relegate.

🗃 Oggi abbiamo un’evidenza documentale del tentativo del governo di ridurre i diritti individuali, degli atti parlamentari del dibattito in commissione e di quello in aula e dell'indifferenza di quasi tutta la stampa nazionale che si disinteressa sempre di questi temi.

🔮 Non sappiamo cosa ci riserverà il futuro, ma sappiamo che quel futuro dobbiamo essere in grado di cambiarlo.

Il testo completo del comunicato:
https://privacypride.org/comunicato-sullapprovazione-dl-capienze/
I saldi del #BlackFriday sono una presa in giro

Perché invece non donare a un bel progetto del Fediverso?

FunkWhale.it - musica e podcast

Mobilizon.it - Alternativa a Facebook Events

Mastodon.uno - Alternativa a Twitter

PeerTube.uno - Alternativa a YouTube

PixelFed.uno - Alternativa Instagram

WriteFreely noblogo.org - un'alternativa Medium

potete supportarle anche donando l'importo simbolico di un caffè:

▶️ https://ko-fi.com/devol
Forwarded from Privacy Pride
IL PRIVACY PRIDE INCONTRA IL GARANTE

📜 Oggi 26 novembre una piccola delegazione del comitato Privacy Bene Comune, ha portato presso la sede dell'Autorità Garante per la Protezione dei Dati Personali il manifesto del Privacy Pride.

🤝 La nostra delegazione, costituita da Andrea Laisa (amreo), Francesco Macchia (macfranc) ed Enrico Nardelli, ha consegnato nelle mani del dott. Guido Scorza, membro del collegio del Garante, e del dottor Baldo Meo, direttore della comunicazione, la copia originale del Manifesto corredata delle dediche apposte da alcuni dei manifestanti intervenuti durante il presidio del 13 novembre.

💡 Durante l'incontro abbiamo avuto modo di confrontarci su come promuovere la cultura della privacy semplificando i processi che consentono ai cittadini di comprendere il valore della privacy e della sua protezione, attraverso la promozione dell'educazione a una vera e propria difesa personale digitale e attraverso la sensibilizzazione delle pubbliche amministrazioni centrali e locali nel portare la propria comunicazione istituzionale anche su piattaforme e protocolli che non compromettano la privacy delle persone, come per esempio quelli del fediverso.

🙋🏻‍♂️ Abbiamo infine auspicato la possibilità di organizzare insieme alla Autorità un nuovo incontro in videoconferenza per presentare le proposte che l'intera comunità del Privacy Pride elaborerà per promuovere una cultura attiva della protezione dei dati personali.

🗣 Voi avete proposte? Fatecele sapere in chat! 👇

https://t.me/PrivacyBeneComune
Forwarded from Open For Future
L'IMPATTO SILENZIOSO (ma non troppo) DELLE BIG TECH
Usiamo ogni giorno servizi digitali creati e gestiti da una manciata di aziende tecnologiche, ma spesso non ci chiediamo né che impatto abbiano, né cosa stiano facendo qualcosa per ridurlo.

In occasione del Cyber Monday ci siamo chiesti:
💨 Cosa vuol dire Carbon Free, Carbon Neutral e Carbon Negative?
⚡️ Come si comportano Apple, Microsoft, Google, Meta, Amazon e Netflix?
👀 Sono davvero servizi irrinunciabili o ci sono alternative?

Per approfondire:
👉 LEGGI L'ARTICOLO

📢 Segui e diffondi @OpenForFuture
💲 Multa di oltre un miliardo ad Amazon per abuso di posizione dominante

L'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha multato Amazon per oltre un miliardo di euro per abuso di assoluta dominanza nel mercato italiano dei servizi di intermediazione su marketplace.

Questo, secondo l'Antitrust, ha consentito ad Amazon di favorire il proprio servizio di logistica presso i venditori attivi sulla piattaforma Amazon.it ai danni degli operatori concorrenti e di rafforzare la propria posizione dominante.

Clicca QUI per l'articolo su Wired e QUI per la nota ufficiale dell'Antitrust.
Forwarded from Open For Future
QUANTO INQUINA LA NOSTRA VITA DIGITALE?
È la domanda che ci ha posto la rivista di moda Marie Clarie e alla quale abbiamo provato a rispondere raccontando il lavoro svolto con Sostenibilità Digitale in @fffitalia.

👉 LEGGI L'ARTICOLO

Abbiamo colto l'occasione per acquistare finalmente un dominio nel quale andremo a costruire il nostro sito!

🏡 OpenForFuture.org
📢 Segui e diffondi @OpenForFuture

#parlanodinoi
Premiato Andrea Lattanzi, l’autore della video inchiesta “la vita senza big tech” su cui compaiono nomi noti del fediverso come @lealternative Gael Duval, @devolitalia, Quintarelli e @filippodb:

https://www.lanazione.it/firenze/cronaca/andrea-lattanzi-vince-il-premio-letizia-leviti-1.7165110

Qua il video completo su Repubblica:

https://video.repubblica.it/tecnologia/tech/una-vita-senza-big-tech-storie-di-chi-cerca-alternative-ai-giganti-del-web/384819/385547

Lattanzi ha ottenuto il riconoscimento per l’articolo pubblicato su La Stampa e su Repubblica dal titolo "Una vita senza #Bigtech, storie di chi cerca alternative ai giganti del web: non barattiamo i nostri dati per i loro servizi".
Il numero 258 di Hacker Journal ora in edicola parla di Mastodon in uno speciale di 2 pagine!

▶️https://hackerjournal.it/90/hacker-journal-torna-in-edicola/

Mastodon viene attentamente descritto come il social network per hacker, non commerciale, federato e decentralizzato che molte community di ethical hacker stanno scegliendo di confrontarsi, fra cui citano Mastodon.uno come “istanza principale in Italia”
image_2021-12-31_18-43-04.png
304.6 KB
Concludiamo l'anno annunciando che L'Italian Linux Society (https://www.ils.org/) ha recentemente distribuito oltre 7000 euro in donazioni a progetti free software e iniziative legate alla cultura libera.
Un'iniziativa lodevole che va a premiare piccole e grandi realtà noprofit che vivono solo grazie alle donazioni 👍
Fra i beneficiari ci sono anche devol.it che ricevono 500€ come sostegno ai costi di hosting dei server ❤️ I devol ospitano l'account mastodon di Italian Linux Society qui:

▶️ https://mastodon.uno/@ItaLinuxSociety

Ricordiamo che se volete sostenere devol.it con la vostra donazione non sosterrete solo una serie di servizi senza padroni, ma farete anche qualcosa di tangibile per rendere internet sempre più libera dalle Big Tech.

Potete donare anche offrendoci un caffè:

▶️https://ko-fi.com/devol

Da poco è possibile anche impostare una donazione di un caffè al mese.
Oppure tramite donazione di criptomonete:

▶️https://coindrop.to/devol
Forwarded from Le Alternative
PeerTube

Vi presentiamo PeerTube, l’alternativa decentralizzata e federata a YouTube! Un progetto splendido che speriamo possa presto decollare!

#Google #Utilizzo_quotidiano

▶️ Leggi l'articolo
Quando vi dicono che non hanno nulla da nascondere fategli vedere questo video:

https://vid.puffyan.us/watch?v=F7pYHN9iC9I&quality=medium

Uno sguardo sorprendente e spaventoso all'interno di internet.

Questo breve video crea un impatto enorme: un messaggio per tutti di essere consapevoli del Grande Fratello!