Collettiva
2.04K subscribers
299 photos
139 videos
41 files
1.1K links
Una piattaforma nata dalla Cgil per raccontare il lavoro e il sindacato
Download Telegram
🟥 TERRA E LIBERTÀ
Sono ripartiti i campi della legalità organizzati nei beni confiscati alla criminalità organizzata. Da giugno a ottobre, da Nord a Sud un viaggio tra diritti, riscatto, resistenza e rinascita in un passaggio di memoria ed esperienza tra le generazioni.

Per saperne di più: https://bit.ly/3aYoKXS
🟥 PERCHÉ I FASCISTI ODIAVANO LA PASTASCIUTTA
Il 25 luglio 1943 la famiglia Cervi festeggia la caduta del regime offrendo quintali di pastasciutta ai propri compaesani. Purtroppo il fascismo rinasce dalle proprie ceneri e durante i mesi terribili della Repubblica di Salò, i sette fratelli Cervi – Gelindo, Antenore, Aldo, Ferdinando, Agostino, Ovidio ed Ettore – partigiani, pagano con la vita l’adesione alla Resistenza e il loro amore per la libertà. Da allora - e con forza da una decina d’anni - la “pastasciutta antifascista” è probabilmente la manifestazione più diffusa dell’antifascismo italiano. Ma perché i fascisti odiavano tanto la pasta? Proprio nel primo dopoguerra, mentre il fascismo aveva iniziato la sua lenta ma inesorabile conquista del potere, gli italiani l'avevano scoperta e se ne erano innamorati. Ma quell'amore era un amore meticcio, nato tra le comunità emigrate oltre oceano, lontane dall'ideologia rurale mussoliniana.

Per approfondire: https://bit.ly/3Owp3Hh
🟥 CALDO ESTREMO. I LAVORATORI RISCHIANO LA SALUTE, VANNO PROTETTI
Di caldo si muore, anche sul lavoro. In fabbriche, cantieri, nelle cucine dei ristoranti. L'organizzazione mondiale della sanità stima che le persone lavorino al meglio a una temperatura compresa tra i 16 e i 24 gradi. Quando le temperature superano i 30 gradi, il rischio di incidenti sul lavoro aumenta del 5-7%. Superata la soglia dei 38 gradi, gli incidenti sono tra il 10 e il 15% più probabili. Eppure, secondo l'istituto sindacale europeo, le linee d'azione per tutelare la popolazione attiva sono “poche, se non nulle” proprio mentre l'apocalisse climatica aumenta le disuguaglianze sociali. Il sindacato chiede una legge comunitaria.

Per saperne di più: https://bit.ly/3cHe3cE
🟥 CRISI SENZA GOVERNO

La caduta del governo, di certo, non aiuta. Le centinaia di crisi aziendali che punteggiano la mappa dell’Italia, e che sono aperte nei vari tavoli dove si cercano soluzioni, rischiano di acuirsi e di precipitare. Da un punto di vista “tecnico”, i confronti al ministero dello Sviluppo economico andranno avanti più o meno come sempre: si continuerà a discutere di esuberi, ristrutturazioni, crisi di liquidità e concordati preventivi.

Ma è innegabile che la mancanza di scelte politiche, già latitanti prima (in considerazione del profilo “tecnico”, appunto, del Governo Draghi) e ora completamente assenti, renderanno ogni exit strategy più complessa e difficile. Ci sono vertenze che vanno avanti da anni, e il tempo è un fattore determinante per la loro risoluzione. Mercoledì 27 luglio è un programma un incontro tra l’esecutivo (dimissionario) e i sindacati: ci si augura che il tema sia tra quelli in agenda.

Per approfondire: https://bit.ly/3S3WJig
🟥 SANITÀ, UN'ALLEANZA TRA OPERATORI E POPOLO PER UN SERVIZIO MIGLIORE
INTERVISTA A SERENA SORRENTINO
Medici, infermiere e infermieri, operatori sanitari, da oltre due anni in grave stress. Servizi che funzionano a scartamento ridotto per mancanza di personale, e sempre più si afferma la presenza del privato in quello che dovrebbe essere il perimetro pubblico del servizio. Occorre cambiare rotta, tanto più che bisogna dare attuazione ai progetti del Pnrr. Serena Sorrentino, segretaria generale della Fp Cgil, illustra le ragioni della mobilitazione lanciata per settembre dalla sua organizzazione. Mobilitazione che, come quella che portò nel 1978 all’approvazione della legge istitutiva del servizio sanitario nazionale, dovrà avere alla base un’alleanza tra lavoratori, lavoratrici, pensionati e cittadini.

Per approfondire: https://bit.ly/3z5rFpL
🟥 EMERGENZA SOCIALE, QUALI RISPOSTE?
A Palazzo Chigi nuovo incontro tra governo (dimissionario) e sindacati per fronteggiare il caro energia e aiutare chi sta pagando il prezzo di questa crisi, a cominciare dai redditi più bassi.

Per approfondire: https://bit.ly/3vgaq4c
🟥 PIÙ SOLDI A LAVORATORI E PENSIONATI, MA RESTA IL NODO RISORSE 

All'incontro con i sindacati, il governo annuncia l'estensione dei 200 euro a chi era rimasto fuori e anticipa la rivalutazione degli assegni previdenziali. Landini, Cgil: "Prime risposte alle nostre richieste. Ma occorre aggiungere risorse, serve intervenire nuovamente sulla tassazione degli extraprofitti".


Per approfondire: https://bit.ly/3owaCZh
🟥 I SOGNI VIAGGIANTI

Un breve documentario che racconta il lato umano del mondo del circo. Dietro alle luci e ai lustrini ci sono persone. Le loro difficoltà, le loro paure, i loro problemi, ma anche speranze e ambizioni.


Per approfondire: https://bit.ly/3OEoETk
🟥 IL POTERE DEI DATI

Il dominio dell’uomo sta nella conoscenza, diceva sir Francis Bacon, e il motto latino concordemente tradotto come “sapere è potere” ha, nei secoli, informato di sé l’anelito alla conoscenza, all'indagine dei fenomeni, alla ricerca dei nessi causali. Questo era l’esordio – 6 anni fa – del primo convegno fatto in Cgil sui Big data. All’epoca se ne parlava ancora pochissimo, mentre oggi possiamo sicuramente affermare che a tutti è sicuramente capitato almeno una volta di sentirli nominare. Espressione coniata dall’astronomia e dalla genomica, i big data costituiscono un enorme patrimonio di dati e un insieme di operazioni di trattamento degli stessi che rappresentano oggi un valore aggiunto per imprese pubbliche e private; ma nel contempo possono creare grandi concentrazioni di potere, seri rischi per la tutela dei dati trattati e, in particolare, per la loro riservatezza, distonie sociali e pericoli per la democrazia.


Per continuare a leggere: https://bit.ly/3OIZlzh
🟥 COP27 IN EGITTO, CGIL NON CI SARÀ
“Non parteciperemo alla Cop27 che si svolgerà il prossimo novembre a Sharm el Sheikh". Lo comunica la Cgil nazionale che motiva così la decisione: "è inaccettabile che la conferenza Onu sul clima si svolga sotto la presidenza del governo egiziano che garantisce impunità a chi ha torturato e ucciso Giulio Regeni, ha detenuto Patrick Zaki, così come tantissimi altri attivisti, solo per aver manifestato le proprie idee”.

Per saperne di più: https://bit.ly/3Jh8HkB
🟥 LA SCOMPARSA DI SETTE MILIONI DI LAVORATORI
La ricerca della Fondazione Di Vittorio sull'impatto della crisi demografica: tra vent'anni la popolazione in età lavorativa calerà di 6,8 milioni. Meno giovani e più anziani. Fulvio Fammoni, presidente Fondazione Di Vittorio: "Intervenire per fermare la tendenza". Tania Scacchetti, segretaria nazionale Cgil: "Bisogna dare prospettive ai ragazzi che emigrano".

Per approfondire: https://bit.ly/3bnWJJF
🟥 NON È UN PAESE PER GIOVANI
Il tasso di occupazione sale (60,1%) ma più che per l’aumento di occupati, per la diminuzione della popolazione in età di lavoro. Rimane ferma l’occupazione dei più giovani, anzi, il tasso di disoccupazione di questa fascia di età (15-24 anni) è l’unico che aumenta (+1,7%). I precari sono ormai stabilmente al di sopra dei 3 milioni.

Per approfondire: https://bit.ly/3zOG1fG
🟥 SICUREZZA, SCUOLA RIMANDATA A SETTEMBRE
Secondo quanto emerge dell'Indagine dell'Osservatorio Futura, alla ripresa le misure di prevenzione non vanno abbandonate: in tanti chiedono lo sdoppiamento delle classi. Sinopoli, Flc Cgil: quanto fatto finora non è sufficiente

Per approfondire: https://bit.ly/3PZZ9ge
🟥 BOLOGNA, 2 AGOSTO 1980. LA STRAGE
Il 2 agosto 1980, alle 10 e 25, nella sala d'aspetto di seconda classe della stazione di Bologna, affollata di turisti e di persone in partenza o di ritorno dalle vacanze, un ordigno a tempo, contenuto in una valigia abbandonata, viene fatto esplodere causando il crollo dell'ala ovest dell'edificio. È il più grave atto terroristico avvenuto in Italia nel secondo dopoguerra: nell'attentato restano uccise 85 persone, si contano oltre 200 feriti. “Signori, non ho parole - diceva quel giorno stesso il presidente della Repubblica Sandro Pertini parlando con i giornalisti - siamo di fronte all’impresa più criminale che sia avvenuta in Italia”

Per saperne di più: https://bit.ly/3oKJntY
🟥 CONTRO LO SFRUTTAMENTO E IL CAPORALATO. NEL NOME DI YUSUPHA

Joof Yusupha aveva trentacinque anni quando è morto. L’ennesimo immigrato, l’ennesimo bracciante che ha perso la vita da invisibile in un ghetto. È accaduto lo scorso 27 giugno a Rignano, in quella Capitanata dove il lavoro agricolo soffre ancora delle piaghe dello sfruttamento, del caporalato e della tratta. Per Yusupha l’ultimo atto è stato un incendio nella notte. A distanza di poco più di un mese, la salma del ragazzo potrà finalmente tornare in Gambia e la Flai e la Cgil hanno deciso di dedicargli un ultimo saluto davanti alla sede della Camera del lavoro di Foggia. L’appuntamento è in programma domani alle 16 e sarà seguito da un corteo diretto verso la Prefettura perché – dicono lavoratori e sindacato – “il tempo della Bossi Fini, dei decreti Salvini che trasformano persone in schiavi perché private dei documenti, pur lavorando, pur vivendo nel nostro territorio, deve finire”. Giovanni Mininni, segretario generale della Flai Cgil, sarà presente: “Davanti a situazioni come queste lo Stato non può tirarsi indietro – ci spiega – e, invece, constatiamo che c’è uno Stato che non funziona”.


Per leggere l'intervista a Giovanni Mininni: https://bit.ly/3zK5lmb
🟥 LA TESTIMONIANZA: "IO MOLESTATA E TRASFERITA"

Una lavoratrice di Poste Italiane racconta il suo calvario: subisce violenze dal proprio superiore, denuncia ma non viene creduta, è spostata di sede e demansionata.


Per approfondire: https://bit.ly/3zrISKb
🟥 DL AIUTI: NON CI SIAMO. SERVONO PIÙ RISORSE PER LAVORATORI E PENSIONATI
Il segretario generale della Cgil dopo l'incontro tra governo e sindacati sul decreto aiuti bis: "Abbiamo condiviso lo strumento della decontribuzione ma sulle cifre proprio non ci siamo. A un lavoratore ogni mille euro vanno dieci euro lordi, bisogna intervenire subito. Poi tassare gli extra-profitti".

Per approfondire: https://bit.ly/3vB5iaY
🟥 VERGOGNA A SOVERATO. LAVORATRICE PICCHIATA DAL DATORE DI LAVORO PERCHÉ CHIEDE LA PAGA
Una lavoratrice viene aggredita brutalmente da un datore di lavoro, un imprenditore del turismo. Lei è una straniera chiede di essere pagata e , per questo, viene malmenata e cacciata. È accaduto a Soverato. Ma Beauty ha trovato la forza di registrare tutto e la sua denuncia corre sui social. Una vergogna commenta la Filcams Cgil Calabria: "Un episodio inaccettabile, frutto di una cultura del disprezzo delle leggi e dei contratti di lavoro. Bisogna cambiare subito"

Per approfondire: https://bit.ly/3bw2aGw
🟥 IL LUNGO ADDIO A YUSUPHA
Flai e Cgil Foggia hanno dato l'ultimo saluto al bracciante gambiano morto nell'incendio del Gran ghetto di Rignano. Commemorazione davanti alla Camera del Lavoro e corteo per le strade. La rabbia dei migranti: "È una vittima dei decreti Salvini. Aveva un permesso di soggiorno, poi è diventato carta straccia".

Per approfondire: https://bit.ly/3daDYtO
🟥 FUNZIONI LOCALI. NUOVO CONTRATTO PER 430MILA LAVORATORI
È stata sottoscritta ieri la preintesa del nuovo contratto del Comparto funzioni locali. Un accordo per 430.000 lavoratori impegnati ogni giorno negli oltre 8.000 Comuni, nelle Città metropolitane, nelle Regioni, nelle Province, nelle Camere di commercio e nelle strutture socio sanitarie gestite dagli Enti Locali per fornire ai cittadini servizi diretti e di qualità. Tra i contenuti dell'accordo: festivo infrasettimanale, valorizzazione delle indennità, sviluppi di carriera; ma anche una nuova disciplina del lavoro a distanza e delle nuove sezioni contrattuali. Soddisfazione dei sindacati. Maurizio Landini commenta: "L'esigenza di incrementare i salari rimane una priorità, la prossima legge di Bilancio dovrà prevedere adeguate risorse".

Per approfondire: https://bit.ly/3P1jIrL