80 subscribers
11 photos
3 videos
26 links
La newsletter sullo sport femminile
Download Telegram
🏀 Gaetano

Chiedo la linea dal torneo femminile di pallacanestro 5v5, per la bellissima storia delle padroni di casa del Giappone. Underdogs, hanno schiantato la Francia in semifinale e si giocheranno l'oro con Team USA. Trascinate da Rui Machida, autrice del record all-time di assist in una partita alle Olimpiadi (18!!!), giocano un basket futuristico e sono la favola degli sport di squadra a Tokyo.
⚽️ Elena

Torneo di calcio femminile - il podio
🥇 Canada 🇨🇦
🥈 Svezia 🇸🇪
🥉 USA 🇺🇸

Gli Stati Uniti vincono contro le Matildas australiane: tanti gol, Megan Rapinoe entra dall'inizio e realizza la prima rete: il gol olimpico al torneo olimpico all'8' in cui ci mette un po' lo zampino Teagan.

Gli USA hanno saputo riprendersi, riaggregarsi e fare una prova di orgoglio contro l'Australia. Il risultato finale è 4 - 3: doppietta di Megan Rapinoe e Carli Loyd che entrano nella storia di questa squadra incredibile e per l'Australia Samantha Kerr, Caitlin Foord e allo scadere Emily Gielnik.

La Svezia perde l'oro olimpico dopo una partita dominata quasi esclusivamente: costruisce e si porta in attacco in moltissime occasioni ma non concretizza e nel primo tempo porta a casa solo 1 gol, quello di Stine Blackstenius. Kosovare Asslani e il suo genio non bastano, non bastano nemmeno i tentativi di Jackobsson e al 66' Ilestedt fa un gesto assurdo e miope, atterrando Sinclair in area.

C'è il rigore della solita Flemming e la partita non svolta più per la Svezia, colpita quasi da una maledizione che dice inconcludenza, sforzo non finalizzato, occasioni sprecate, soprattutto nel secondo tempo extra time, il più bello della gara, quello in cui sembrava che la Svezia dovesse prendersi ciò che le sarebbe spettato.
Il Canada è una squadra attendista. Sa aspettare e sa colpire, sa ritrarsi e al momento giusto provare, con una singola occasione magari. In questa partita era stato dominato, ma non abbastanza. La Svezia aveva tanta voglia di giocare più che di vincere e il Canada non ha mai smesso di soffrire.

È finita ai calci di rigore, una delle serie più brutte che io ricordi, colpiti per lo più malissimo, con tensione e nervosismo, da entrambe le squadre. Arrivate al momento in cui si va a oltranza, la Svezia sbaglia con la capitana Seger, il Canada invece no, con Giulia Grosso, un nome che ricorderà anche la Svezia d'ora in poi.
Un nome, e noi lo sappiamo bene, un perché.
Car* tutt* grazie per il tempo che avete trascorso con noi durante queste Olimpiadi. Durante le tre settimane siamo cresciut*, siamo aumentat*, ci siamo confrontat* con una modalità aperta e di gruppo. Questo era uno degli aspetti importanti e alla base della creazione di questa chat. Ringrazio @elenamarinelli Tiziana Olga Giuliana e @gaetano_gorgone per il loro supporto e per il tempo che hanno dedicato a questa chat e a noi. Potete continuare a seguirci su Zarina, Ultimo Uomo, Novelz (la newsletter di @elenamarinelli), su Pinkandroll Podcast (il podcast sul basket femminile di @gaetano_gorgone), su Quite, Please (il podcast dul tennisi di Tiziana) e su tutti i canali instagram personali di loro sopra. Io vi abbraccio e ci sentiamo prestissimo. Giorgia
🎾 Elena

Camila Giorgi stanotte a mezzanotte si giocherà l'accesso alla finale del WTA 1000 di Montréal.
La semifinale sarà contro Jessica Pegula 🇺🇸.

È un risultato storico per lei che non solo sta giocando benissimo e con continuità ormai da settimane ma che ha raggiunto un risultato mai visto in carriera.

Ieri notte ha sconfitto in due set Coco Gauff 6-4, 7-6 in un partita bellissima: in rimonta nel secondo (era sotto 3 - 0), con match point non convertiti per eccesso di tensione e troppa rigidità e al tie break.

➡️ Qua gli highlight, se volete riguardarli: sono una meraviglia.

E se fate le ore piccole l'appuntamento è a mezzanotte circa su Supertennis, in chiaro, contro Jessica Pegula, giocatrice complicata più che difficile, 1 titolo WTA alle spalle, 1 quarto di finale all'Australian Open e intorno alla top 30 nel 2021.

Giorgi in forma può vincere contro chiunque e fino ad ora ha imposto il suo gioco potente e profondo contro tutte. Inoltre, non ha mai lasciato un set, mentre la sua avversaria arriva da una battaglia un po' strana contro Ons Jabeur, vinta in tre set. Jabeur è la giocatrice che (quasi certamente) sarà una delle rivelazioni dell'anno.

Comunque andrà, Camila Giorgi guadagnerà una ventina di posizioni in classifica e lunedì si sveglierà in top 50 circa.

GO CAMILA! 🤞
🎾 Elena

Camila Giorgi vince il suo primo WTA 1000, a Montréal vincendo su Karolina Pliskova 6-3, 7-5.

Torneo eccellente, finale coraggiosa e quasi sempre lucida, governata benissimo nel primo set e poi con qualche brivido in più nel secondo, ma mai è sembrato che non potesse spuntarla, alla fine.

Camila Giorgi ha fatto un torneo super, sta giocando benissimo da settimane e quella continuità che cercava e ha finalmente trovato le ha dato il qualcosa in più che le sta permettendo di giocare meravigliosamente e vincere.

Ma poi, al di là di tutto, c'è dell'emozione e della contentezza perché troppo spesso e malamente si è relegata Giorgi a una posizione marginale nel tennis internazionale, senza rendersi conto che, invece, è una giocatrice ottima, che merita posizioni in classifica diverse e considerazione diversa.

🎈🎈
🎾 Elena

Quarti di finale, torneo di Cincinnati (Ohio), WTA 1000, cemento.

Barty e Krejcikova sono le ultime due campionesse Slam: Wimbledon e Roland Garros rispettivamente.
Partita possibile: le finissime variazioni di Barty contro la linea difensiva di Krejcikova.

Kerber e Kvitova arrivano da strade opposte: Kvitova sta cercando la continuità. Kerber a Wimbledon ha raggiunto la semifinale.
Partita possibile: per gli amanti del bel gioco che fa fare I veri salti sul divano.

Pliskova e Badosa meriterebbero una vittoria su un grande palco. Pliskova è la regina del gioco piatto: niente topspin, niente rotazioni e altre diavolerie. Badosa è la Spagna che sta arrivando con convinzione e talento e un gran gioco da fondocampo.
Partita possibile: potrebbe essere l'incontro degli ace.

Bencic e Teichmann sono svizzere. L'una è fresca bicampionessa olimpica, l'altra la wildcard che ha mandato a casa Naomi Ōsaka, fatto che ormai fa CV.
Partita possibile: sulla carta la più semplice, ma il tennis è d'accordo?
🎾 Elena

In programma oggi alle 20 ore italiane la finale del Torneo WTA 1000 di Cincinnati (Ohio), cemento.

Le finaliste sono la numero 1 del mondo, Ash Barty, e la wildcard del torneo Jil Teichmann che fino a ora ha fatto a fette tre tenniste titolate: Naomi Ōsaka, Belinda Bencic, Karolina Pliskova.

🇦🇺 Barty ha iniziato timidamente il torneo, o meglio: ha iniziato vincendo senza essere particolarmente brillante contro Heather Watson. Durante quella partita ha rischiato di perdere il secondo set e dare l'opportunità all'avversaria di rimontare e eventualmente vincere, ma poi ha tirato fuori la sua qualità caratteriale migliore - la pazienza - e al tie break del secondo set l'ha polverizzata.
In un certo senso quel tie break ha poi dato l'impronta a tutte le altre partite. Fino a qui Barty non ha lasciato un set a nessuna e ha migliorato il feeling con il campo a ogni incontro. È successo ancora quello che le accade quando prende la direzione giusta: sembra imbattibile. Sembra che qualunque cosa le succeda sul campo possa trovare il modo di uscirne.

🇨🇭Teichmann ha lasciato un set solo a Naomi Ōsaka, il primo, e da allora non ha più perso: è ovvio che una vittoria in rimonta contro una delle più forti (e fino a ieri la più forte sul cemento) le abbia dato una sicurezza in più, la mappa mentale per vincere contro quelle più talentuose di lei, almeno sulla carta.

Barty è parecchio brava nelle mappe mentali. Probabilmente dovrà studiarne una ad hoc per ingarbugliare l'avversaria, per riuscire a vincere e a non perdere la concentrazione, per far girare i servizi come devono e far girare anche il polso come d'abitudine.

Teichmann è una giocatrice che ha un dritto potente e ama pilotare il gioco dalla linea di fondo. Barty pure, tendenzialmente, ma sa adattarsi meglio alle avversarie, sa cambiare più repentinamente.

Se vuoi giocare a chi vincerà, dopo c'è un sondaggio (c'era, adesso è chiuso)!🎾
WTA 1000 Cincinnati, Singolare femminile finale: chi vince?
Final Results
64%
Ashleigh Barty
36%
Jil Teichmann
Olga 🤺

Un veloce aggiornamento dalla scherma Paralimpica a Tokyo: Bebe Vio vince l’oro nel fioretto individuale categoria B e alla fine della gara finalmente rilascia una dichiarazione bomba:

https://www.pianetascherma.com/2021/08/28/bebe-vio-ho-rischiato-amputazione-morte-medaglia-miracolo/?fbclid=IwAR2KR3rJmTE63Hfx7e6BtkroSahgTbPFnGdLIYoJaertuEPM0YVbdmGQ3eo

La campionessa ha raddoppiato l’oro olimpico quest’anno e si prepara alla gara a squadre.

Nella scherma in carrozzina ci sono due categorie alle olimpiadi: A e B. Nella A competono atlet* che hanno la mobilità addominale, nella B invece atlet* che riescono a muovere solo la parte alta del tronco. Bebe compete nella B, un compromesso che la federazione internazionale ha trovato per un’atleta che ha mobilità addominale ma non possiede arti superiori.
🏐 Giuliana
Le ragazze di Davide Mazzanti proseguono il loro cammino all’Eurovolley e volano in semi 💪🏼 (3 settembre h.20 contro l’Olanda)
Fatta esclusione per il primo set in cui le azzurre non hanno giocato la miglior pallavolo dal secondo non c’è stata storia.
Si è vista cattiveria agonistica, precisione in attacco e dai nove metri, in poche parole una bella Italia (finalmente)
Un monumento alla solita Pietrini, una certezza in questo Europeo, così come bene anche Orro (super in battuta) e che non sta facendo rimpiangere Malinov - in panca -. Altra bella prova insomma …ma ora testa a venerdì. Sulla carta siamo superiori all’Olanda ma visto come è andata l’Olimpiade meglio non dire altro.
Forza ragazze🏐
🏐 Giuliana

SIAMO IN FINALE!! Le azzurre di Mazzanti battono l’Olanda 3 set a uno.

Medaglia sicura per le azzurre che se le vedranni, ahimè, con la Serbia. Primi due set molto bene, calo fisiologico nel terzo e di nuovo bene nel quarto ma per battere le serbe ci vuole ben altro.

DAI CAZZO💪🏼💪🏼💪🏼💪🏼
🏐 Giuliana

A Casa loro, contro tutti i pronostici, le abbiamo battute. ITALIA CAMPIONE D’EUROPA
3 a 1 alla Serbia, un volley da manuale: quando ha funzionato il muro è cambiato tutto.

FENOMENALI❤️
su La7 c‘é Fiorentina Juventus in DIRETTA. Buone notizie per questa domenica e ancora di più per il podcast GOLEADORA
🎾 Elena

Jasmine Paolini vince il suo primo titolo WTA in carriera a Portorose, in Slovenia (Categoria WTA 250, cemento) contro la statunitense Alison Riske per 7 - 6, 6 - 2. Tre le top 50 battute nelle ultime tre partite (Riske in finale, Putintseva in semifinale e Cirstea ai quarti di finale).

PRIMO SET: Paolini vince al tie-break recuperando uno svantaggio di 5 - 2, con il servizio nelle mani di Riske. Partendo dalla rimonta (cosa che le è riuscita anche in semifinale, quando ha vinto partendo da un set di svantaggio), ha giocato molto bene, recuperando soprattutto la lucidità durante gli scambi e una certa continuità al servizio.

SECONDO SET: Riske ha provato a rientrare in partita recuperando un break, ma Paolini è riuscita a fare subito un contro break e a riprendersi il vantaggio, ma soprattutto a non lasciare all'avversaria la percezione di essersi ripresa la gara. Jasmine Paolini ha giocato una partita (e un torneo) brillante, ha dimostrato di essere molto in forma, e forse ha guadagnato un po' di consapevolezza dopo la partita giocata (e persa) contro Victoria Azarenka allo scorso US Open: anche se non ha vinto, il secondo set ha raccontato una storia parzialmente nuova per lei e forse qualche sicurezza guadagnata in quel match le ha dato la possibilità di approcciare in modo più forte e sicuro un torneo come questo, decisamente alla sua portata.

La cosa più bella vista stasera durante la partita di Jasmine Paolini è stata la sua capacità di rimanere molto concentrata: è rimasta nello scambio, è riuscita a giocare non solo un tennis brillante ma anche molto sicuro e solido.

Viva Jasmine Paolini! L'ultima italiana a vincere questo torneo è stata Sara Errani nel 2008; da domani Jasmine Paolini è al numero 65 del ranking mondiale e la top 50 è più vicina.
Zarin* di tutto il mondo è uscita la Zarina di settembre

Dentro ci sono anche tre podcast sullo sport femminile (uno è Goleadora ❤️ e lo facciamo io e @elenamarinelli) e un pezzo su Liz Cambage e la traduzione ad opera di Giacomo Zamagli di un articolo che parla di donne e giornalismo sportivo.

Enjoy ❤️

https://zarina.substack.com/p/la-zarina-di-settembre
È uscito il 5º episodio di #Goleadora - il podcast di Zarina sul calcio femminile.

Qui il link a Spreaker ma lo trovate su tutte le altre piattaforme dove di solito ascoltate i podcast

https://www.spreaker.com/show/goleadora
Non l’avrei mai detto ma è andata a finire che anche io sono andata in campeggio nei boschi ad un certo punto. Certo, ci sono arrivata a 35 anni però è stata un’esperienza definitiva e divertente che rifarò con certezza.
La puntata numero 6 di Goleadora si apre con @elenamarinelli che mi dedica un estratto da Walden. Poi però entriamo nel vivo e vi raccontiamo bene il girone A di Champions: Juve-Servette e Chelsea-Wolfsburg.
Facciamo anche un girello in serie A e c’è anche la voce di Patrizia Panìco che dice che ascolta Goleadora.

Il link è qui: BUON ASCOLTO

https://open.spotify.com/episode/1eIhBPIW8nHqYgGTf10OBg?si=g6WJ56h6RJiTDgWqwai8fw&dl_branch=1
Ha vinto Alexia - non ci resta che aspettare il 29 novembre per sapere come andrà!
Ogni tanto questa chat riprende vita. Ci eravamo lasciat* con un poll per capire chi secondo noi avrebbe vinto il Pallone d’oro e siamo stat* bravissim* perché Alexia alla fine ha vinto davvero.

Io ed @elenamarinelli abbiamo parlato un po’ del Pallone d’oro femminile - neonato - partendo dalla cerimonia di quest’anno e poi andando a ritroso fino al giorno in cui ad Ada Hegerberg (correva il 2018) fu chiesto se sapeva twerkare.

La puntata su Spotify la trovate qui:

https://open.spotify.com/episode/1caHDdXHcvPNWG6EGojQui?si=ofuSdpCkSaaGBIuqZIGQ3w

Per tutto il resto chiedete e vi sarà risposto.

Se ci condividete ci fate contente - basta che premete “inoltra” su questo messaggio e scegliete un nome a caso della vostra rubrica a cui interessa lo sport.

⚽️ 🥅 🦵

Besos