Weltanschauung Italia
22.9K subscribers
720 photos
36 videos
4 files
674 links
Weltanschauung Italia è un canale culturale nato nel 2011. Contro-narriamo il tempo presente distorto dai media.

www.weltanschauung.info

https://amzn.eu/d/7lLH8ld

https://www.amazon.it/dp/B0BPQNCJNG

https://amzn.eu/d/2NkoyII
Download Telegram
Film ridoppiati per nascondere dialoghi politicamente scorretti, cartoni animati rivisitati per eliminare retaggi culturali "superati", programmi scolastici rivisti per ammortizzare autori "scomodi".

“Chi controlla il passato, controlla il futuro; chi controlla il presente, controlla il passato”

https://www.weltanschauung.info/2021/10/comprendere-la-cancel-culture.html?m=1
Ma non è stucchevole stare lì a commentare le notizie inerenti ad Astrazeneca? Ma quale sarebbe la novità? Si continua a fare passare il messaggio che uno solo dei veleni distribuiti avesse qualche problemino di controindicazioni, ma gli altri erano buoni (Pfizer e Moderna difatti sono ancora in circolazione).

Bisogna mettersi in testa che nessuno chiederà mai scusa di nulla e non ci sarà alcuna azione legale che possa essere efficace.

Astrazeneca per esempio è l'azienda stessa che lo ha ritirato mica qualche tribunale.
Fanno quello che vogliono, raggirano la farmacovigilanza e i tribunali in qualunque maniera.

La magistratura dorme beata e ancora dobbiamo star qui a commentare queste non-notizie?
Abbiamo visto cosa è accaduto negli anni scorsi e sappiamo bene che la Costituzione, quando conta davvero, diviene carta straccia. Chi non ne prende atto è complice.

WI
A proposito di "abbiamo la Costituzione più bella der monno", qualcuno ricorda queste belle iniziative? O ci siamo già dimenticati e oggi stiamo lì ad esaltarci perché "la verità sta venendo a galla, astrazenecahhh"?

Suvvia siamo seri quando parliamo di democrazia e Costituzione, poiché trattasi solo di fuffa e demagogia e chi dovrebbe pagare viene premiato.

WI
"Ve lo potevate permettere" non ha alcun significato.

A ottobre 2021 eravamo un numero non indifferente di popolazione contraria al ricatto del greenpass. C'erano anche persone vaccinate per scelta ma non d'accordo con il ricatto.
Quello che sarebbe stato giusto era fare comunione, organizzarsi per dare un segno concreto e fermarsi per un tot per creare problemi seri.
A Trieste si fermarono vaccinati e non per dire no al ricatto.
Non lo abbiamo fatto. Non ci siamo fermati una settimana o due in tanti e vedere cosa succedeva. Davvero non si poteva reggere una settimana o due? E non si ci poteva aiutare?
Ognuno ha pensato per sé, al proprio orticello.
Perché l'uomo moderno è sopra ogni cosa individualista ed egoista, non sa pensare al bene comune, pensa prima al proprio tornaconto.
Abbiamo avuto solo un manipolo di eroi che per principio o per paura degli effetti avversi hanno retto oltre tutto.
Quindi non è che "ce lo potevamo permettere", è che ci avete lasciato soli e ci siamo appellati alla Provvidenza.
Il greenpass è stata l'ultima linea di difesa, e troppi non lo hanno capito, ora stiamo giocando oltre l'ultima linea, anche se ci ostiniamo a fare finta di giocare ancora alla democrazia liberale rappresentativa.
Votare o non votare non ha alcun significato. Una massa che vota o non vota, ma nel quotidiano continua solo a fare calcoli di convenienza materiale personale non ha e non avrà mai un peso.
Il gioco della democrazia rappresentativa è totalmente svuotato se non si vuol pagare il prezzo della libertà in prima persona.
Il valore propagandistico del Salone del libro lo conosciamo, ma siccome spesso facciamo un salto per incontrare persone, abbiamo guardato che tipo di iniziative ci sono per bambini di 3 anni in modo tale da portarci il figlio.
E niente, questa è la prima proposta che abbiamo trovato sul sito...

A volte abbiamo degli strani slanci e dimentichiamo dove viviamo.

Detto questo, ci faremo un salto lo stesso, tenendoci ben distanti dalla gran parte delle solite iniziative spazzatura degli organizzatori.

WI
Circolano video disgustosi in area commenti.

Due uomini pagano il seguente servizio: uno ci mette il seme e da un catalogo viene scelta la donatrice dell'ovulo; poi la gestazione la porta avanti una poveraccia - su cui lucra una "agenzia" - che vive in un Paese in cui tutto ciò è "legale".
Una gravidanza, tuttavia, stabilisce un rapporto con quella creatura che cresce dentro... Ma al momento del parto, il neonato viene immediatamente portato ai due acquirenti, uno dei quali inscena la finzione di esserne la mamma, con tanto di scenetta a letto, come se avesse partorito. E poi foto di rito dei due """genitori""".

Non ci sono parole adeguate per definire tale scempio. C'è chi spaccia questo per un "diritto", putroppo hanno plagiato la testa di un sacco di gente con fiumi di propaganda, ci sono cascate soprattutto le donne, persino "femministe", che chissà perché solidarizzano con costoro. Che potevano tranquillamente farsi la loro vita, chiedendo il rispetto della propria persona che si deve a chiunque, nei limiti di un ordinamento giuridico che non si spinge oltre natura.

EG
Onore alla Mimesis Edizioni che al Salone del Libro di Torino chiude per protesta verso i soliti prepotenti.

WI
È sempre bello scoprire la deriva della società e quale miglior posto per assaporala se non il Salone del Libro di Torino?

All'ingresso una manifestazione ProPalestina denunciava l'organizzazione sionista dell'evento...se ne accorgono quest'anno? Certo, quando venivano cacciati quelli di Altaforte Edizioni senza motivo andava tutto bene, perché quelli "so fascisti".

Ad ogni modo nel bel mezzo di eventi imbarazzanti, all'interno c'erano come sempre parecchie case editrici. Quest'anno la vittoria va nettamente alle edizioni dehoniane di Bologna.
La casa editrice della Congregazione dei sacerdoti del Sacro Cuore di Gesù,  il secondo gruppo di editoria cattolica attivo in Italia, nel suo stand esponeva fiera LA BIBBIA QUEER, costo 75 euro.

Non sono fantastici?
Applausi al vincitore.

WI
L'Eurovision è la rappresentazione della UE.
È inutile criticare l'Eurovision senza voler mettere in discussione la UE.
La UE non è l'Europa e non è portatrice di nessun valore sano.
La UE è finanza, è cancellazione delle tradizioni, della famiglia, dei diritti sociali e umani, è medicalizzare ogni aspetto della vita, è ambientalismo contro l'uomo, è distruzione dell'agricoltura, è distruzione dell'istruzione, è genderismo, è capitalismo della sorveglianza, è negazione di Dio.
Come potrebbe l'Eurovision occuparsi di musica se serve per indottrinare?
La vera musica non indottrina.
IATROGENESI E STORIA

Non se ne parla mai abbastanza ma la iatrogenesi (errore medico) è una delle principali cause di morte al mondo.

Se in epoca pandemica si fossero fatte seriamente le autopsie probabilmente la percentuale salirebbe a livelli ancora più vertiginosi.
Perché lo abbiamo detto per anni, la stragrande maggioranza dei morti furono dovute proprio alla iatrogenesi (cure errate e protocolli folli).

La media di morte è sempre stata 82 anni con più di 3 patologie pregresse ed è stato così dal primo giorno.

Le cause di morte non sono state mai accertate, tutto veniva conteggiato come COVID in base ai tamponi.
Aggiungiamoci anche che misure come la reclusione e il coprifuoco si sono dimostrate fallimentari oltre che dannose.
Per non parlare delle vaccinazioni di massa che non hanno mai ottenuto gli effetti propagandati, nessuna immunizzazione, alcun beneficio, solamente danni.

Eppure nell'immaginario comune e nelle narrazioni si dà per assodato che in quegli anni c'è stata la pandemia e ne siamo usciti coi vaccini. Questo sarà nei libri di storia.
Stessa cosa è accaduta con tutte le precedenti vaccinazioni salvifiche, basta informarsi a fondo per prenderne atto.

È incredibile come riescano sempre a narrare le cose al rovescio e darle poi in pasto alla storia.

WI
FARE IL BENE

Fare il bene nel quotidiano in fondo è semplice.
Non è banale né scontato, ma sarebbe semplice.
Prestare attenzione all'altro, ascoltare con vera presenza, dedicare un po' di tempo, saper vedere l'altro nella sua realtà, dare un parola vera.
Quando non lo facciamo è perché non vogliamo o non ne siamo capaci.
Ma possiamo dirci umani se non sappiamo stare di fronte all'altro?
Dalla UE ci invitano a ricordare i valori fondanti dell' Europa. A credere negli ideali. Ad essere uniti, solidali, democratici perché ci saranno grandi sfide: la transizione ecologica, le pandemie, le guerre.
Sono quelli che hanno distrutto la sanità, l'istruzione, i diritti sociali, che ci hanno ricattato, che ci raccontano "non avrai nulla e sarai felice"...ma hanno un disperato bisogno di affluenza alle urne.
Mai come questa volta.
Devono fare cose molto impopolari e hanno tremendamente bisogno di numeri di affluenza per poter dire che la maggioranza è con loro. E chi non è d'accordo è un disagiato, un gatekeeper, un complottista.

Useranno l'affluenza alle urne come giustificazione per quello che hanno già deciso.
Chef Rubio aggredito e pestato sotto casa.
Nulla di nuovo.

Gli innominabili si permettono di pestare chi vogliono senza conseguenze, perché la loro "rendita" vittimistica non conosce fine.

D'altronde se si permettono di massacrare una intera popolazione figuriamoci se si creano il problema con un tizio che sproloquia con cose a loro non gradite.

Film già visti.
Non si rimedia ai mali scaturiti da un lavoro inumano con l'aumentare il benessere economico del lavoratore: si rischia anzi così di aggravare il suo fastidio e il suo decadimento.

Thibon, 1940

https://www.weltanschauung.info/2024/03/lavoro-e-tempo-libero-g-thibon.html?m=1
È inutile che ridacchiate, questa è una guida essenziale in un Paese omofobo e razzista come l'Italia.

Ringraziate Repubblica che offre un servizio così accurato su temi sensibili e di vitale importanza per tutto il popolo italiano.

Grazie Repubblica.
Oggi è un grande giorno.

WI
C'è differenza tra solitudine ed isolamento.

La saggezza arriva con la comprensione della nostra relazione con il prato, con il passante, con il pensiero fluttuante. Ritirarsi, isolarsi per ricercare, significa mettere la parola fine alla scoperta.

https://www.weltanschauung.info/2024/05/saggezza-e-solitudine.html?m=1
20%?
Ci si stupisce di cosa esattamente?

Per anni l'80% ha creduto che mascherarsi in piedi e sedersi senza (o viceversa) fosse cosa buona e giusta.
Sì è dato credito a gente che sosteneva di fare sesso mantenendo le distanze, che inventava distanze di sicurezza a piacimento, che diceva di poter andare a trovare gli amici solo se veri, che sosteneva che ci fossero dialetti più pericolosi al contagio di altri, che disinfettava la sabbia in spiagge deserte.
Abbiamo visto gente passeggiare nel bosco da sola mascherata, correre in bici con volto fasciato, bendare i figli piccoli, andare in auto in solitaria con ffp2 appiccicata sul volto.
E potremmo continuare molto a lungo con esempi che definire grotteschi è poco.
Dunque dovrebbe fare scalpore una notizia simile? La percentuale è sottostimata.
Facciamo una pasta al salmone...

1)salmone scozzese allevato e macellato in Polonia
2)farina di grano duro che arriva dal Canada con indubbi processi di essicazione(glifosato in campo pieno)
3)pane da grano ucraino spacciato per italico
4)olive da Spagna e Grecia spacciate per italiche
5)pomodori o salsa di essi che arrivano dalla Cina

A ridosso delle elezioni europee quanto fanno voto le parole "made in Italy" e "sovranità alimentare"?
Il 19 maggio del 1898 nasceva Julius Evola.

C'è chi lo ritiene un Maestro e chi lo ritene un impresentabile.
Non è stato nessuna delle due cose.

L' ostracismo da parte della cultura ufficiale deriva spesso da una posizione aprioristica, per partito preso, in realtà se ci si confronta ci si rende conto che costoro non si sono mai avvicinati agli scritti della sua sterminata bibliografia.

Ma una cosa è innegabile: con la sua opera si deve fare i conti.
Evola è un pensatore che non si può ignorare o attaccare senza prima averlo approfondito.
Non è mai troppo tardi per cominciare.