Tempi di Maria
7.21K subscribers
28 photos
4 videos
17 files
418 links
Per conoscere il progetto di Tempi di Maria:

tempidimaria.com/chisiamo/

tempidimaria.com/istruzioni-per-luso/
Download Telegram
to view and join the conversation
san max massoneria.pdf
1007.6 KB
IN LOTTA CONTRO SATANA: SAN MASSIMILIANO KOLBE E LA MILIZIA DELL'IMMACOLATA

* * *

Oggi 14 agosto è la festa liturgica di San Massimiliano Kolbe; che non trascorra questo giorno senza un atto di omaggio a questo grande santo, apostolo dell'Immacolata, martire della fede e della carità nel campo di sterminio di Auschwitz. Questo bell'articolo è molto adatto ad infiammare i nostri cuori dell'ideale per il quale ha vissuto tutta la vita questo grande santo Francescano
https://www.youtube.com/watch?v=dU00EuczOiA

Mi porti in alto

Quando sono giù, anima mia, e sono così depresso;
quando i problemi vengono a opprimere il mio cuore;
allora sto fermo e aspetto qui in silenzio,
finché tu vieni e ti siedi un po’ accanto a me.

Tu mi porti in alto, io sto ritto sulle montagne;
Tu mi porti in alto, per andare su mari in tempesta;
Mi sento forte quando sto sulle tue spalle;
Tu mi porti più in alto di quanto posso fare io.

Non c’è vita, nessuna vita senza fame;
Ogni cuore inquieto batte disordinatamente;
Ma quando arrivi tu, io sono pieno di stupore,
A volte mi sembra di scorgere l’eternità.

Tu mi porti in alto, io sto ritto sulle montagne;
Tu mi porti in alto, per andare su mari in tempesta;
Mi sento forte quando sto sulle tue spalle;
Tu mi porti più in alto di quanto posso fare io.

Tu mi porti in alto, io sto ritto sulle montagne;
Tu mi porti in alto, per andare su mari in tempesta;
Mi sento forte quando sto sulle tue spalle;
Tu mi porti più in alto di quanto posso fare io.
https://lyricstranslate.com/it/you-raise-me-mi-porti-alto.html
https://www.youtube.com/watch?v=q4SPW9mk2ro

Quando Hai Fede

Abbiamo pregato molte notti
senza aver la prova che qualcuno ci sentisse
nei nostri cuori la speranza di una canzone
che avevamo a malapena compreso

Ora non siamo spaventati
sebbene sappiamo che c'è molto di cui aver paura
stavamo spostando montagne prima ancora
che sapessimo di poterlo fare, whoa sì
Possono avvenire dei miracoli
quando hai fede
anche se la speranza è fragile,
è difficile da uccidere
chissà quali miracoli
puoi compiere
quando hai fede in qualche modo ce la farai
ce la farai quando avrai fede

Mmm... (mmm) sì
in questo periodo di paura
quando pregare spesso si dimostra vano
la speranza sembra come gli uccelli d'estate
che troppo in fretta sono volati via
ancora adesso me ne sto qui
il mio cuore è cosi pieno, non riesco a spiegarlo
cercando la fede e dicendo parole
che mai avrei pensato di dire

Possono avvenire dei miracoliquando hai fede (quando hai fede)
anche se la speranza è fragile,
è difficile da uccidere (mmm)
chissà quali miracoli
puoi compiere (puoi compiere)
quando hai fede in qualche modo ce la farai
ce la farai quando avrai fede

Non accadono esclusivamente quando li chiedi, ah
Ed è facile arrenderti di fronte alle tue paure, hmm oh
Ma quando sei accecato dal dolore
Non vedi la strada da seguire, e ti ritrovi sotto la pioggia
una sottile ma ferma, determinata voce
ti dice che la speranza è molto vicina

(Oh oh) possono avvenire dei miracoli (miracoli)
quando hai fede (ragazzo, quando hai fede, eh)
(anche se la speranza è fragile) anche se la speranza è fragile
è difficile da uccidere (è difficile) (difficile da uccidere, oh sì)
chissà quali miracoli
puoi compiere (puoi compiere , oh no)
quando hai fede in qualche modo ce la farai
(in qualche modo, modo, modo)
in qualche modo ce la farai (lo so, lo so, lo so)
ce la farai quando avrai fede (quando tu) (avrai fede)
(oh oh) ce la farai quando tu
ce la farai quando avrai... fede.

Semplicemente abbi fede (ce la farai, ce la farai)
Semplicemente abbi fede, ce la farai quando avrai fede.
Forwarded from Tempi di Maria
Tempi di Maria
Voice message
COSA ACCADRÀ? | ASCOLTATE: MESSAGGIO SUI GIORNI DRAMMATICI CHE STIAMO VIVENDO

Cari amici, dopo averci riflettuto su ho deciso di condividere con tutti voi questo mio messaggio vocale, cioè la risposta ad un fratello nella fede occasionata da alcune sue addolorate constatazioni su nuovi folli divieti e imposizioni con cui ci viene sottratta, giorno dopo giorno, ogni libertà ed ogni diritto umano e cristiano.

Non essendoci alcun riferimento personale e salvaguardando in tal modo la privacy della persona in questione, ritengo fermamente che sia utile riflettere su ciò di cui ho parlato con l'amico.

Chiediamo a Dio incessantemente la grazia della perseveranza e di renderci forti per i giorni terribili che sono arrivati e che, tra non molto, potrebbero sfociare in una persecuzione più o meno violenta alla quale dobbiamo disporci spiritualmente non ignorando la possibilità di soffrire e persino essere uccisi in odio alla fede.
«Venite a Me per salvarvi! Piangete non solo di rimpianto per il benessere materiale che avete perduto, ma per il rimorso di avere demeritato da Dio.

Piangete, ma piangete battendovi il petto, piangete sulle mie mani che, se vi hanno colpito, lo hanno fatto per amore, per svegliarvi dal sonno morboso in cui eravate caduti e dove perirete se vi resterete.

Cessate di adorare chi non è Dio. Non vi siete ancora persuasi che ciò che adorate contro la Legge vi diventa punizione? Non dite che non credevate, che non sapevate.

Da un secolo vado aumentando le "voci" e le apparizioni, miracoli le une e le altre di Bontà, per richiamarvi alla mia Via.

Da un secolo aumento il peso dei castighi per richiamarvi alla mia Legge. Non fate conto di nulla. E più Dio si allontana e più voi in luogo di chiamarlo vi allontanate.

Come vi chiamerò per darvi nome esatto? Vi chiamerò "Malizia" perché di malizia vi siete empiti, alla Malizia vi siete venduti.

No, non potete accusarmi di nulla. Non sono io che vi distruggo. Siete voi che avete chiuso le porte all’Amore che vi vegliava come un padre curvo sulle cune dei figli e avete aperto le porte a Satana.

Nella mia Giustizia che non può restare passiva, io ancora sono indulgente. Vi ricordo, fra gli scrosci delle sventure, che io sono Dio e non ve ne sono altri fuori di Me.

Vi ricordo che io sono il Potente e Perfetto e voi il fango che è qualcosa finché resta sotto l’azione della Grazia, rugiada santa che impedisce al fango di divenire polvere.

Vi ricordo che chi si scosta da Me cade negli eccessi e provoca rovina. Vi ricordo che la parola e le promesse degli uomini sono nuvola che passa e che sovente si dissolve in fulmini, e che una sola è la Parola e la Promessa che salva. Quella del vostro Dio.

E se a sorreggere la vostra tesi di indemoniati mi dite che nel punire cadono coi colpevoli anche i giusti, Io vi dico che non Io ma voi siete i loro uccisori, e di quel sangue ve ne chiederò conto, o razza di iene che solo sbranando vivete, o razza di serpenti che passate strozzando o contaminate col vostro veleno menti e cuori.

No, che non sarò severo con chi non seppe ciò che era Dio. Ma con voi cristiani, che siete dei Giuda, sarò di una severità spietata».

* * *

Estratto da

Quaderni di Maria Valtorta (4 novembre 1943)

Si può leggere l'intero dettato qui: http://www.valtortamaria.com/operaminore/quaderno/1/manoscritto/10/4-novembre-1943
MESSAGGIO DELLA MADONNA A DON STEFANO GOBBI Dallas, Texas, U.S.A., 3 dicembre 1986

«Spesso vengono giustificati anche i più gravi peccati contro natura come l’aborto e l’omosessualità».

Seattle (Stato di Washington – U.S.A.), 2 giugno 1987

«Gesù oggi viene ancora vilipeso, flagellato e ferito nel suo Corpo mistico. Quanto fa soffrire il suo Cuore divino l’atteggiamento permissivo tenuto da tanti Sacerdoti e da alcuni Vescovi, che giustificano anche i più gravi atti d’impurità. Proprio qui, in questo stesso luogo, il Cuore di Gesù è stato vilipeso, ferito ed oltraggiato per avere accolto tanti miei poveri figli, consumati da questo terribile vizio, ed averli pubblicamente incoraggiati a proseguire sulla strada del peccato impuro contro natura. Gli atti impuri contro natura sono peccati che gridano vendetta al cospetto di Dio. Questi peccati attirano su di voi e sulle vostre nazioni le fiamme della Giustizia di Dio. È giunto il tempo di proclamare a tutti, con chiarezza e con coraggio, che il sesto comandamento dato da Dio a Mosè: «non commettere atti impuri», ha ancora tutto il suo valore e deve essere osservato anche da questa generazione corrotta e pervertita. Ogni Pastore che, in qualsiasi maniera, giustificasse questi peccati, attira sulla sua persona e sulla sua vita il fuoco ardente della divina giustizia. La coppa della iniquità è ormai colma, stracolma e trabocca da ogni parte».
Per quanti sono già sotto ricatto (vaccinale), il consiglio che ci sembra più utile è quello di prendere appuntamento e di presentarsi al centro vaccinale, ma esigendo dal medico che firmi una dichiarazione previa in cui garantisca che la somministrazione del siero non avrà alcun effetto negativo. Nessuno può impegnarsi in tal modo, neppure per quaranta euro l’ora. Per quanto riguarda invece il passaporto sanitario, le manifestazioni sono certamente una legittima forma di protesta, ma possono paradossalmente apparire come un segno di sottomissione. La reazione più efficace è far come se niente fosse: se siete dirigenti o esercenti, non richiedetelo a nessuno (se non altro perché, non essendo pubblici ufficiali, rischiate una denuncia penale); se siete clienti o dipendenti, fate presente che solo l’autorità costituita può esigerlo e che la sola domanda circa la vaccinazione costituisce una violazione della privacy. Analoga condotta stanno tenendo molti vescovi rispetto alla Messa tradizionale: se la maggioranza fa finta di nulla, un decreto rimane lettera morta e, non venendo applicato, finisce col decadere. Facciamo semplicemente valere la nostra dignità esercitando la sacrosanta libertà che ci spetta in quanto esseri umani e figli di Dio: quella di adempiere la legge divina piuttosto che subire l’arbitrio umano

(La Scure di Elia)

http://lascuredielia.blogspot.com/2021/08/guerra-ai-non-vaccinati-la-piu-tragica.html#comment-form
Meluzzi: "Molti vaccinati VIP hanno fatto FALSI VACCINI. L'hanno proposto anche a me".

Mentre l'ombra dell'obbligo vaccinale si allunga sempre più minacciosa sull'Italia, lo psichiatra Alessandro Meluzzi riporta alla ribalta un quesito che assume sempre più importanza nella narrazione della campagna vaccinale.

https://go.byoblu.com/MeluzziFalsiVaccini