Studio Ceriani - Sport
30 subscribers
17 photos
18 links
Download Telegram
to view and join the conversation
Il Decreto Milleproroghe (DL 183/2020) prevede all'art. 19 che le associazioni possano svolgere le assemblee e le riunioni in videoconferenza fino alla cessazione dello stato di emergenza epidemiologica (attualmente fissato al 31/01/2021) o comunque non oltre il 31/03/2021 anche nel caso in cui non sia previsto dallo statuto.

Qualora, con ogni probabilità, lo stato di emergenza dovesse essere procrastinato, allora anche il termine per le videoconferenze seguirebbe lo stesso rinvio.

https://www.gazzettaufficiale.it/eli/id/2020/12/31/20G00206/sg
Il Mef, con comunicato stampa n. 49 del 13 marzo 2021, ha reso noto che nel Decreto Sostegni, attualmente in corso di redazione, verrà prevista la proroga al 31 marzo 2021 dei termini di trasmissione telematica della CU 2021 all’Agenzia delle entrate e di consegna della stessa agli interessati.
Comunicato da Sport e Salute Spa in merito al l’indennità del 2021 per i collaboratori sportivi:
🟪 Indennità gennaio, febbraio, marzo 2021

▪️In queste ore, ci state inondando di mail con richiesta di informazioni in ordine alla possibile erogazione di un'indennità ulteriore per i mesi di gennaio, febbraio, marzo 2021.

▪️Abbiamo passato un anno insieme e conoscete ormai le modalità comunicative di Sport e Salute. Vi diamo immediatamente le notizie, possibilmente buone, non appena le riceviamo in modo ufficiale. Solo quando sono certe.

▪️Per il momento, non abbiamo alcuna notizia certa e, conseguentemente, l'unica cosa che possiamo confermare è che siamo in costante contatto con il Dipartimento per lo Sport, che in questo anno è stato sempre al fianco dei collaboratori sportivi.

🔺 Non appena avremo notizie certe, ve le comunicheremo.
Buongiorno a tutti, la Nuova FORMULAZIONE della FAQ n. 5, del Dipartimento Sport, relativa agli eventi e competizioni riconosciuti di preminente interesse nazionale chiarisce ora che:
1) sono sospesi, in ZONA ROSSA, gli eventi degli Enti di promozione Sportiva
2) sono invece CONSENTITI, in ZONA ROSSA, gli allenamenti a porte chiuse degli atleti agonisti che devono partecipare a competizioni ed eventi di preminente interesse nazionale riconosciuti dal CONI o dal CIP (consentiti ai sensi dell’art. 18 del DPCM del 2 marzo 2021) che non siano sospesi (ai sensi dell'articolo 41, comma 1 del medesimo DPCM).
Questo, a prescindere dal tesseramento dell'atleta agonista in questione con una Federazione o un Ente di Promozione Sportiva.
DL Sostegni: cambia l’erogazione del bonus 💰 agli sportivi 🚴🏻 che sarà ora suddiviso in tre fasce e parametrico alle somme incassate nel 2020 rispetto al 2019.

Attenzione ⚠️ per dimostrare la percezione delle somme sarà necessaria la Certificazione Unica effettuata da un intermediario in merito agli importi effettivamente incassati🚨

https://www.gazzetta.it/fitness/19-03-2021/decreto-sostegni-cambia-bonus-collaboratori-sportivi-4001613158583.shtml?fbclid=IwAR0XNjx-tVfc1YKOR3XZ8rrSHpfidwv3G_R__toMuCNw_EP7U4pzh2eCSns
Aggiornamenti Bonus Collaboratori Sportivi: decreto Sostegni

23 Marzo 2021

Dopo la pubblicazione della lettera aperta del 17 marzo, vi aggiorniamo sulle norme riguardanti il bonus contenute nel Decreto Sostegni appena pubblicato nella Gazzetta Ufficiale e sulle procedure da seguire per l’erogazione.
1. – È stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto-legge 22 marzo 2021, n. 41 (c.d. Decreto Sostegni), contenente la normativa per l’erogazione del bonus ai Collaboratori Sportivi.
2. – La normativa, prevista dall’articolo 10 (commi da 10 a 15), stabilisce che Sport e Salute eroghi automaticamente l’indennità ai soggetti già beneficiari della medesima indennità per i quali persistano i requisiti.
3. – In analogia con la procedura seguita per l’erogazione automatica relativa alle mensilità precedenti, i Collaboratori Sportivi già beneficiari dovranno confermare, nella piattaforma informatica, che l’attività relativa al rapporto di collaborazione sia cessata, ridotta o sospesa a causa del COVID (a tal fine, si considerano cessati a causa dell'emergenza epidemiologica anche tutti i rapporti di collaborazione scaduti entro la data del 30 dicembre 2020 e non rinnovati), nonché di non essere beneficiari di altri redditi, quali:

reddito di cittadinanza ai sensi del decreto-legge 28 gennaio 2019, n. 4, convertito con modificazioni dalla legge 28 marzo 2019, n. 26,

reddito di emergenza di cui all’art.82 del decreto-legge 19 maggio 2020, n.34,

redditi da lavoro autonomo di cui all’art. 53 TUIR,

redditi da lavoro dipendente e assimilati di cui agli artt. 49 e 50 TUIR,

pensioni di ogni genere e gli assegni ad esse equiparati, con esclusione dell’assegno ordinario di invalidità di cui alla legge 12 giugno 1984, n.222;

prestazioni di cui agli articoli 19, 20, 21, 22, 27, 28, 29, 30, 38 e 44 del decreto-legge 17 marzo 2020 n. 18, convertito, con modificazioni, dalla legge 24 aprile 2020, n. 27, così come prorogate e integrate dal decreto-legge 19 maggio 2020, n. 34, convertito, con modificazioni, dalla legge 17 luglio 2020, n. 77, dal decreto-legge 14 agosto 2020, n. 104, convertito con modificazioni, dalla legge 13 ottobre 2020, n. 126, dal decreto legge 28 ottobre 2020, n. 137, convertito, con modificazioni, dalla legge 18 dicembre 2020, n. 176, e dal presente decreto.

A tal fine, tutti i beneficiari, con eccezione dei soggetti per i quali si è registrata un’incoerenza con i dati comunicati dall’INPS, riceveranno a breve una mail per l’accesso in piattaforma. Contestualmente, l’accesso sarà possibile anche con le modalità descritte sotto, in calce alla pagina.
4. – L’ammontare dell’indennità è determinato come segue:
a) ai soggetti che, nell’anno di imposta 2019, hanno percepito compensi relativi ad attività sportiva in misura superiore ai 10.000 euro annui, spetta la somma di euro 3.600;
b) ai soggetti che, nell’anno di imposta 2019, hanno percepito compensi relativi ad attività sportiva in misura compresa tra 4.000 e 10.000 euro annui, spetta la somma di euro 2.400;
c) ai soggetti che, nell’anno di imposta 2019, hanno percepito compensi relativi ad attività sportiva in misura inferiore ad euro 4.000 annui, spetta la somma di euro 1.200.
Ai fini della determinazione dell’ammontare dell’indennità, Sport e Salute utilizza i dati dichiarati dai beneficiari al momento della presentazione della domanda nella piattaforma informatica prevista dall’articolo 5 del decreto del 6 aprile 2020 del Ministro dell’Economia e delle Finanze di concerto con il Ministro per le Politiche giovanili e lo Sport. Non è possibile modificare tale dichiarazione.

PROCEDURA PER ACCESSO IN PIATTAFORMA
Per accedere alla piattaforma si prega di seguire attentamente le seguenti indicazioni:
1) prendere appuntamento per l’accesso in piattaforma inviando un SMS con il tuo Codice Fiscale al numero 339.9940875
2) accedere alla piattaforma al seguente link: https://curaitalia.sportesalute.eu/accesso
3) per accedere alla piattaforma è necessario inserire: il proprio Codice Fiscale (tutto maiuscolo e tutto attaccato), la password scelta in fase di registrazione e il codice univoco ricevuto via SMS.
3.1) se ha dimenticato la password, clicchi qui: https://curaitalia.sportesalute.eu/nuovaPassword

a) inserisca il suo codice fiscale scritto tutto maiuscolo e tutto attaccato;

b) controlli l’e-mail: troverà un messaggio inviato da parte di Cura Italia, contenente il link per chiedere una nuova password;

4) una volta ottenuto l’accesso alla piattaforma, segua le indicazioni in home page;
5) una volta confermato l’invio, la procedura si considererà conclusa e sarà rindirizzato alla pagina iniziale.
Per eventuale supporto nell’accesso alla piattaforma è possibile contattare il numero 06.32722020, dal lunedì al venerdì dalle 9:00 alle 17:00.
Messaggio da Sport e Salute Spa
🔴 Indennità marzo 2021

Qualche iniziale informazione che fa seguito alle vostre domande più ricorrenti.

▪️Confermiamo che non dovrà essere fatta una nuova domanda, ma andranno soltanto confermati i requisiti con la stessa procedura consolidata nel tempo per le precedenti erogazioni automatiche.

▪️ Sport e Salute invierà dunque, nei prossimi giorni, una mail a tutti gli aventi diritto con il link per la conferma della sussistenza dei requisiti.

▪️ Riceveranno la mail per la conferma, o meno, dei requisiti tutti i soggetti che hanno ricevuto almeno un'indennità, fatta eccezione per i soggetti rientranti nell'ambito delle casistiche delle incoerenze INPS.

▪️Agli aventi diritto che non dovessero avere la mail (es. è capitato che qualcuno la abbia eliminata) sarà comunque garantita, contestualmente all'invio della mail, la possibilità di accedere in piattaforma per confermare i requisiti.

▪️Come di consueto, la società comunicherà l'avvenuto invio della mail sul sito istituzionale, sui social media e sul canale Telegram.

▪️Per determinare la misura dell'indennità, la legge prevede che la società debba basarsi sulla dichiarazione sull'ammontare dei compensi sportivi 2019 fatta dai collaboratori sportivi al momento della presentazione della domanda. La dichiarazione non può essere cambiata.

🔺️ Nelle prossime ore faremo un approfondimento sui requisiti che dovranno persistere per avere diritto all'indennità.
Decreto Legge del 1 aprile 2021, n. 44
https://ift.tt/eA8V8J
E’ stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il D.L. 44/2021 recante le misure adottate dal Governo dal 7 al 30 aprile p.v. per il contenimento dell’epidemia da Covid-19. Per quanto attiene alle attività sportive federali concernenti allenamenti e gare non si ravvisano differenze con il quadro normativo precedentemente in vigore, come richiamato dal D.p.c.m. del 2 marzo u.s., ovvero la possibilità di svolgere attività per i soli Atleti tesserati come Agonisti. Nelle zone cosiddette “arancioni” è possibile l’attività anche per i Non Agonisti, esclusivamente condotta all’aperto, mentre nelle “zone rosse” questa è interdetta in qualsivoglia forma.
Buonasera, sono state aggiornate le FAQ per l’attività sportiva, ora l’uso delle docce torna ad essere possibile
"Le ASD/SSD già beneficiarie dei contributi a fondo perduto del Dipartimento per lo sport nel 2020 riceveranno automaticamente anche per l’anno 2021, senza necessità di presentare una nuova domanda, la prima tranche del nuovo contributo a fondo perduto".

Già oggi molte associazioni hanno ricevuto il pagamento

📌 http://www.sport.governo.it/it/emergenza-covid-19/contributi-a-fondo-perduto-in-favore-delle-societa-e-associazioni-sportive-dilettantistiche/scadenza-novembre-2020/notizie/contributi-a-fondo-perduto-per-asd-e-ssd-in-pagamento-la-prima-tranche-di-contributi/