Sinistra.ch
118 subscribers
1 photo
136 links
Il portale svizzero di informazione progressista
Download Telegram
to view and join the conversation
Le truppe USA non sono state in grado di portare né la “pace” né la “stabilità” in Afghanistan e anzi dopo 20 anni di terribile occupazione militare, facendosi odiare dal popolo afghano (checché ne dicano i mass-media svizzeri ed europei), sono fuggiti in fretta e furia. L’Organizzazione per la Cooperazione di Shanghai (composta da vari Stati dell'area, tra cui Cina, Russia e le repubbliche dell'Asia centrale) può ora giocare un ruolo decisamente importante nella stabilità politica e nella ricostruzione economica dell’Afghanistan, dopo le rovine lasciate dagli Stati Uniti. https://www.sinistra.ch/?p=11467
Il Sindacato Indipendente degli Studenti e Apprendisti (SISA), in un comunicato firmato dal coordinatore Rudi Alves, ha preso posizione contro l'introduzione del certificato COVID nelle scuole universitarie e nelle biblioteche, chiedendo una strategia alternativa per contenere la diffusione del virus: "non possiamo tollerare che si definiscano degli studenti di serie A e di serie B sulla base di una distinzione sanitaria: studiare è un diritto fondamentale di ogni cittadino, le autorità devono mettere a disposizione tutti gli strumenti per garantirlo anche in tempo di pandemia!" https://www.sinistra.ch/?p=11979
“Lo Stato deve mantenere sotto controllo la sua spesa prima di chiedere nuovi soldi ai cittadini”. Questa è, In estrema sintesi, la ragione che ha spinto la destra ticinese a lanciare l’iniziativa popolare a favore del referendum finanziario obbligatorio. Uno strumento contestato dalla sinistra ticinese, non senza qualche eccezione: MPS ha infatti votato a favore della proposta promossa da irriducibili neo-liberisti come Sergio Morisoli e Paolo Pamini. Tutti i dettagli nel nostro articolo: https://www.sinistra.ch/?p=11984
"La stampa occidentale blatera di fatti inesistenti, nessun voto degli amici di Navalnij è andato ai comunisti di Gennadij Ziuganov. Il Partito Comunista della Federazione Russa ha raggiunto il 18,93% recuperando quasi quattro milioni di voti, principalmente per la dura condanna della riforma delle pensioni e per il rinnovato slancio di militanza tra i giovani e i lavoratori." L'opinione di Davide Rossi circa le elezioni russe di questo fine settimana: https://www.sinistra.ch/?p=12008
"Giocando sull’impressione dei numeri, gli ambienti che hanno lanciato l’iniziativa hanno l’obiettivo di bloccare l’attività e la progettualità dello Stato (sociale), a tutto vantaggio del mercato e a danno delle classi popolari che beneficiano maggiormente delle borse di studio e delle scuole pubbliche. La parte “moderata” del parlamento propone un controprogetto che persegue gli stessi obiettivi in modo ritenuto più blando: non facciamoci abbindolare e respingiamo entrambi!". L'opinione di Zeno Casella sul referendum finanziario obbligatorio in votazione questa domenica: https://www.sinistra.ch/?p=12017
"La strumentalizzazione del debito, che ho avuto modo di denunciare approfonditamente nel dibattito sui preventivi 2021, è sintetizzato dal leitmotiv del “non dobbiamo indebitare le generazioni future”. Dietro a queste parole c’è un preciso disegno per il futuro delle prossime generazioni fatto di tagli al sociale e quindi un futuro ingiusto". L'opinione di Lea Ferrari in merito al referendum finanziario in votazione questa domenica: https://www.sinistra.ch/?p=12022
L’edizione 2021 della Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia verrà ricordata per aver lanciato la saga “Dune”, che certo tra capitoli filmici e riduzioni televisive ci accompagnerà per qualche decennio e per l’opera autobiografica e tutta partenopea di Paolo Sorrentino. Un articolo di Davide Rossi per la nostra rubrica culturale: https://www.sinistra.ch/?p=11955
Il Partito Comunista (Maoista) dell’Afghanistan è un’organizzazione politica dell’estrema sinistra afghana che opera in clandestinità dal 2004, perché né sotto il regime dei Talebani né tantomeno sotto il regime preteso “democratico” imposto dagli USA dal 2001 ad oggi la loro attività è stata tollerata. Si tratta di un partito minuscolo, la cui analisi politica internazionale non corrisponde con quella alla base della nostra redazione. E tuttavia ne vogliamo pubblicare degli estratti perché è una delle rarissime voci di sinistra che ci è consentito ascoltare da quel martoriato paese. https://www.sinistra.ch/?p=11854
Le elezioni per il Bundestag svoltesi domenica in Germania hanno registrato l’affermazione della SPD di Olaf Scholz (con il 25.7% dei voti), che ha realizzato uno storico sorpasso battendo la CDU guidata da Armin Laschet (che ha raccolto solo il 24.1% dei suffragi). Ma le elezioni di domenica sono anche state segnate dal vero proprio tracollo della Linke, il partito nato dalle ceneri della SED tedesco-orientale che negli ultimi tempi aveva imboccato anch’esso la via dell’europeismo liberal in chiave antirussa ed anticinese. Analisi e commenti nel nostro articolo: https://www.sinistra.ch/?p=12026
Esattamente 25 anni fa entrava in vigore l’Ordinanza federale sul servizio civile, l’ultimo tassello del percorso legislativo che portò all’introduzione di questo impiego sostitutivo al servizio militare. Un percorso lungo e tormentato, segnato dalla tenace lotta del movimento pacifista ed antimilitarista, senza il quale non esisterebbe oggi questa utile e preziosa alternativa alla leva militare. In occasione del 25° anniversario dell’entrata in vigore della legge e della relativa ordinanza, in questo articolo Zeno Casella rievoca le battaglie che permisero di ottenere questa importante conquista, tutt’oggi vittima di attacchi dai quali va difesa con altrettanto impegno. https://www.sinistra.ch/?p=12048
"Già il titolo: “Fermare Pechino”, dice molto del vero obiettivo molto poco culturale o letterario e il cui sottotitolo apparentemente più bonario, è in realtà consequenziale: “Capire la Cina per salvare l’Occidente”. Riassumendo i cinesi, che sono ovviamente cattivi, vanno fermati, così salveremo l’Occidente, che è tanto buono. Il verbo “capire” ha quindi un sottinteso, ovvero capire quanto sono cattivi i cinesi." L'opinione di Davide Rossi in merito all'ultimo libro di Federico Rampini: https://www.sinistra.ch/?p=12076
Lo scorso 7 settembre il Gran Consiglio del Canton Berna ha accettato di abbassare l’età di voto a 16 anni per i temi in consultazione a livello cantonale: l’ultima parola spetterà comunque ancora al popolo, ma l'indicazione del parlamento bernese è molto chiara. Negli ultimi anni, l’abbassamento dell’età di voto a 16 anni è stato un tema di dibattito un po’ ovunque in Svizzera, ma solo il Canton Glarona ha finora accolto la proposta. In Ticino se ne sono più volte fatti promotori la Gioventù Comunista e il Sindacato Indipendente degli Studenti e Apprendisti (SISA). https://www.sinistra.ch/?p=11943
Anno dopo anno, la Francia subisce sconfitte nelle regioni africane. Pur ritenendosi ancora il legittimo padrone del continente, Parigi non riesce ad accettare il fatto di aver perso il controllo in vari paesi africani. I metodi sono cambiati, ma gli obiettivi principali – lo sfruttamento delle risorse e delle terre africane – rimangono gli stessi. Dal Camerun al Senegal, passando per la Costa d’Avorio, il Gabon e tutte le ex colonie dell’Africa francofona, la Francia fa del suo meglio per mantenere la sua influenza in declino. Ma fino a che punto ci sta davvero riuscendo? https://www.sinistra.ch/?p=12079
Costosi, sovradimensionati, poco pratici: il Consiglio federale ha deciso di comprare i jet da combattimento F-35 di produzione statunitense. Non costeranno alla Svizzera solo 25 miliardi di franchi, ma anche una parte della sua indipendenza. Un articolo di Tarek Idri, apparso sull'ultimo numero di "Unsere Welt", il giornale del Movimento Svizzero per la Pace: https://www.sinistra.ch/?p=12104
La campagna anti-cinese avviata da qualche tempo dall'élite imperialista mondiale ricalca i toni della guerra fredda e ne riprende in larga misura gli argomenti. La supremazia bianca di fronte ai popoli non civilizzati è fra questi, così come il mantenimento della distanza fra "loro" e "noi". Franklin Frederick ripercorre la storia della Cina per comprendere le ragioni e le difficoltà della sua affermazione sulla scena mondiale, ma anche per leggerne il ruolo che vi gioca attualmente: https://www.sinistra.ch/?p=12130
L’assemblea Sindacato Indipendente degli Studenti e Apprendisti (SISA), tenutasi lo scorso 2 ottobre a Locarno, ha rinnovato i propri organi statutari e si è espresso sul tema della salute mentale e dell’autodeterminazione studentesca. Si è inoltre pronunciato criticamente sulla situazione di discriminazione creatasi con l’introduzione del Certificato Covid per l’accesso a biblioteche e luoghi di formazione e sulla “manovra di rientro” annunciata dal Cantone per frenare la spesa pubblica. https://www.sinistra.ch/?p=12195
"I premi Nobel per la pace e la letteratura (ma troppo spesso anche gli altri) sono un riconoscimento fazioso, che risponde agli interessi politici correnti dell’Occidente liberale, nonché al suo sistema culturale. E l’eccessiva importanza che gli viene attribuita dai mass media ne è la dimostrazione. In altre parole, l’Occidente premia sempre sé stesso". L'opinione di Nil Malyguine circa i premi Nobel attribuiti negli scorsi giorni: https://www.sinistra.ch/?p=12180
Nei giorni scorsi i Liberi Pensatori ticinesi hanno voluto approfondire il ruolo della “Prelatura della Santa Croce e Opus Dei”: questa importante organizzazione ecclesiale, forse meno nota rispetto a “Comunione e Liberazione”, esiste anche in Ticino e il suo potere non va banalizzato. Essa dispone infatti di vastissimi agganci finanziari e politici che agiscono per un disegno fondamentalista di tipo globale ai danni della laicità dello Stato e della stessa trasparenza delle procedure democratiche. https://www.sinistra.ch/?p=12187
"Amalia Mirante si è espressa in modo deciso contro l’abolizione dei brevetti sui vaccini, perché i Paesi più poveri non sarebbero in grado di produrli. L’esistenza dei brevetti sarebbe l’unico motore che muove la ricerca scientifica, che è nelle mani delle aziende private, le quali sarebbero però realmente spinte dalla volontà di effettuare delle scoperte scientifiche. Questa ricerca scientifica, per chi davvero si ritiene di sinistra, dovrebbe essere orientata al benessere della popolazione e non lasciata nelle sole mani di spietate multinazionali, che non dovrebbero trarre alcun profitto da questa pandemia". L'opinione di Luca Frei in merito alle recenti esternazioni di Amalia Mirante. https://www.sinistra.ch/?p=12119
Il Partito Comunista – che fino al 2007 si chiamava Partito del Lavoro – si appresta a celebrare il proprio 24° Congresso. L’assise è stata infatti convocata per il prossimo 27 novembre a Bellinzona, nella particolare cornice del Business Center e vedrà il rinnovo non solo delle cariche politiche, ma anche un’ampia discussione sulle tesi congressuali: un fitto documento politico di ben 38 pagine con cui il segretario politico uscente, il deputato Massimiliano Ay, ha deciso di postulare la sua ricandidatura al vertice del sodalizio. https://www.sinistra.ch/?p=12202