Nagual
17 members
32 photos
17 files
39 links
Canale del sito Nagual.blog.
Video, podcast ed articoli gratuiti, basati sulla metafora della vela (Sailfulness), dedicati alla crescita personale e alla consapevolezza finanziaria.

Inizia un percorso di meditazione con le Navigazioni Mentali Guidate.
Download Telegram
to view and join the conversation
"Molta follia è suprema saggezza", dice la poesia di Emily Dickinson, "per un occhio che capisce".
E "molta saggezza" è invece "la più pura follia".
Chi riesce a mettere insieme saggezza e follia può veramente cambiare il mondo.
Ebbene sì... tu hai il diritto di sbagliare.
I Padri Costituenti si sono persi un pezzo. Il secondo articolo dovrebbe essere così riformulato:

ART. 2 Costituzione Italiana: "La Repubblica riconosce e garantisce i diritti inviolabili dell'uomo, COMPRESO QUELLO DI SBAGLIARE".

Cosa temi? Il giudizio degli altri? Di vedere minate le tue certezze? La tua autostima?
Concediti il diritto di sbagliare, di riconoscerlo onestamente e di ricominciare ogni volta.
Gli errori sono messi lì apposta per indicarci che dobbiamo cambiare.
Sono i segnali stradali del tuo percorso per essere una persona migliore.
"Essere inaccessibile" è uno dei grandi insegnamenti di Carlos Castaneda, contenuto nel suo terzo libro "Viaggio a Ixtlan". Cito testualmente:

“Così com'è ora la tua vita, sei continuamente esposto senza volerlo.

Sottrarsi non significa nascondersi o essere segregati, ma essere inaccessibili. In altre parole, non fa nessuna differenza nascondersi se tutti sanno che ti nascondi.
I tuoi problemi di ora nascono proprio da questo punto: quando ti nascondi, tutti sanno che ti nascondi, e quando non ti nascondi, sei esposto a tutti quelli che ti vogliono mettere le mani addosso.

A un certo momento della mia vita, come te, mi sono esposto sempre più finché non mi restava nulla per nulla tranne forse che per piangere. E questo ho fatto, proprio come te. Ma un giorno ne ho avuto abbastanza e ho cambiato. Un giorno, quando stavo diventando un cacciatore, ho imparato il segreto dell'esporsi e del sottrarsi. "

Tornerò presto in argomento con un post sul blog. Iscriviti alla newsletter per ricevere la notifica di pubblicazione.
Commentando il Consiglio n. 21, Romina (https://instagram.com/savioniromina) mi ha fatto riflettere molto.
Nel Consiglio 21 infatti parlavo di idee che non sono sufficienti se non c'è capacità di esecuzione, e lei con grande lucidità ha introdotto la distinzione tra "innovazione" e "invenzione".

La mia amara riflessione è che in quest'epoca c'è troppa innovazione e poca invenzione. E mentre parliamo tanto di intelligenza artificiale stiamo progressivamente diventando stupidi.

Inventiamo la nostra vita!!!
L'errore che facciamo è che consideriamo il denaro come il fine ultimo dell'esistenza e non come lo strumento per vivere la vita che vogliamo.
Viviamo male per accumulare denaro. Ma non è colpa del denaro. E' colpa nostra.

E la nostra società ha associato al fatto di essere ricchi una sorta di senso di colpa che è del tutto sbagliato.
Dobbiamo riprendere il controllo finanziario della nostra vita. Dobbiamo imparare a comprendere il nostro Tenore di Vita, costruire Rendite Passive e vivere la vita che vogliamo.
Prossimamente su Nagual.blog pubblicherò il "Metodo Moneyfulness", che ti insegnerà a raggiungere il tuo livello di "Ricchezza Consapevole".

Alla prossima!
Combattere Il vizio di fumare, come molte altre cattive abitudini, è una grande battaglia che con molta volontà iniziale pensiamo di poter vincere.

Ma in molti poi perdono la guerra.
Le ricadute sono subdole, perché il momento di crisi, di stress, di tristezza ti aspetta al varco. E ti mette alla prova.

Intraprendere un viaggio per mare non è poi così difficile, Il difficile è mantenere la rotta giusta, tra le onde e le perturbazioni atmosferiche.

Quando smetti di fare qualcosa di negativo, ricorda che la vera sfida sarà non essere risucchiati indietro.
Alcune persone riescono a vivere a "compartimenti stagni". Per fare una cosa nuova devono togliere di mezzo quella vecchia.
Alcuni riescono a cambiare vita solo dopo aver "mollato tutto".
Con me invece questo approccio non funziona.

Io ho vissuto già sette vite, e questa è la mia ottava, che sta nascendo "in parallelo" alla settima.
Prima di "buttarmi" a capofitto voglio provare, sperimentare, testare, e poi dopo un po' di tempo posso decidere di "mollare" la vita precedente. O mantenere le cose in parallelo ancora per molto tempo.

Sono stato agente di viaggi, agente di assicurazioni, promotore finanziario, internet startupper, investitore immobiliare, consulente aziendale. Sei vite passate. Adesso (vita numero 7) sono un manager (CEO di una grande azienda settore finanziario), e "in parallelo" (vita numero 8) sono un counselor professionista e un coach.

Per vivere parallelizzando la vita attuale con la costruzione della prossima vita che sognamo, ho scritto un articolo sul Blog Nagual, pubblicato oggi: https://nagual.blog/cambiare-vita-dieci-categorie-di-persone-che-non-ce-la-fanno-e-cinque-consigli-per-farcela-veramente
Questo SUPER-Consiglio è TROPPO IMPORTANTE.
CONDIVIDILO adesso sulla tua bacheca!

Randolph Frederick Pautsch era professore di informatica all’Università di Pittsburgh. Nel 2006, a soli 46 anni, gli viene diagnosticato un tumore al pancreas.
Il 18 settembre 2007 tiene la sua ultima lezione universitaria, la "Last Lecture", per rispondere alla domanda "cosa vorresti comunicare al mondo se tu avessi l'ultima possibilità di farlo?".
La "Last Lecture" è lo straordinario testamento e testimonianza di vita che Randy ci ha lasciato.
Innumerevoli gli spunti e i Consigli Nagual che sto traendo da quella meravigliosa sessione.
In quello di oggi, Randy ci spiega l'importanza di chiedere scusa. Ci dice che è importante le scuse siano formate da tutte e tre le parti. E ci fa notare che molto spesso, troppo spesso, le persone evitano di dire “È stata colpa mia”, o se lo fanno, dimenticano la terza parte:

"Che cosa posso fare per rimediare?"
La celebre "Preghiera della Serenità", di Reinhold Niebuhr, chiede a Dio di concederci il coraggio di cambiare ciò che si può cambiare, la serenità di accettare le cose che non si possono cambiare, e la saggezza per conoscere la differenza.

In modo molto più profano, voglio qui esprimere lo stesso concetto: se un problema non ha soluzione, è inutile rammaricarsi, disperarsi, piangere, lasciarsi andare a commiserazione, paura o angoscia.

I problemi sono messi lì per essere risolti. Anche a scuola funzionava così: Problema -> Svolgimento -> Soluzione. Se non trovavi la soluzione magari l'insegnante ti dava un bel 4 al compito in classe 🤣... però la soluzione c'era sempre.

Nella vita funziona allo stesso modo. Se c'è una soluzione, impegnati per trovarla. Se non c'è, il problema non è tale ma è un evento della vita. Accettalo per quello che è, e concentrati sul tuo coraggio e sulla tua forza di cambiare le cose che puoi cambiare.
La scusa più comune per il non voler cambiare è dire "Io sono fatto così, non ci posso fare niente". Se sei nato "tondo", dicevano i nostri nonni, "non puoi morire quadrato".

E' indubbio che, per ereditarietà o evoluzione, in ciascuno di noi ci siano delle competenze "innate" che vengono prima dell'esperienza, ma è altrettanto certo che nel corso della vita volontà individuale e percorsi di apprendimento possano contribuire in modo sostanziale alla più alta auto-realizzazione di una persona.

Quindi non nasconderti dietro frasi come "è il mio carattere", "è più forte di me" e sciocchezze simili.

Puoi cambiare, puoi imparare, puoi essere una persona migliore. Ma soprattutto puoi scegliere tu quale forma geometrica diventare, anche un triangolo isoscele o un trapezio scaleno! 🤣
Consiglio di oggi: stai alla larga dalle persone spigolose, da quelli che si lamentano sempre, da quelli a cui non va mai bene niente. Vedrai come aumenterà la qualità della tua vita!⠀