🦎 Il canale del Geko
100 members
13 photos
8 videos
8 files
116 links
Sondaggi e focus sui mondi dell'intrattenimento e naturalistico tra qualche mito e leggenda. 🌱
Per qualsiasi info scrivere a @Geko5395.
Download Telegram
to view and join the conversation
Parliamo oggi del più celebre e misterioso cromlech (circolo di pietre) al mondo: Stonehenge.

Per cominciare non siamo in Scozia, bensì nello Wiltshire (Inghilterra 🏴󠁧󠁢󠁥󠁮󠁧󠁿).
Riesce difficile solo da immaginare come sia stato possibile posizionare delle pietre di 25/50 tonnellate con i mezzi del tempo (dal 2500 a.C circa). 💪🏻

Nemmeno la sua funzione originale è mai stata chiarita: un tempio per il culto di antiche divinità pagane secondo alcuni, un osservatorio astronomico legato ai punti di solstizio ed equinozio per altri. 🌌
E a voi ha mai destato un po' di suggestione questa location?
Mettiamo sotto la luce un fiore molto conosciuto e apprezzato: il giglio. ⚜️

Presente in varie colorazioni sembra derivare il proprio nome dalla parola celtica "li", cioè bianco. In questa versione rappresenta bontà e purezza, ma anche fierezza e orgoglio.

Chi in relazione a questo fiore potrebbe tornarci in mente se non Aerith Gainsborough, conosciuta coprotagonista di Final Fantasy VII. 🌼
Facciamo tappa su un poema di epica nordica, dunque il pensiero non può che andare a Beowulf. ⚔️

Il racconto è incentrato sulla figura del guerriero in lotta con terribili mostri; la sua stesura risale all'VIII secolo circa, ma l'autore (anglosassone) non è mai stato noto. In esso sono sono racchiuse le storie e le usanze dei popoli scandinavi tramandate solo oralmente. Temi forti e tipici sono presenti come l'ineluttabilità del fato unita a malinconia e nostalgia di tempi migliori. 🌀

Beowulf fu di grande ispirazione per diverse opere, una fra tutte è la più conosciuta di Tolkien. Nel 2007 è uscito l'omonimo film in computer grafica, che ne ripercorre la leggenda abbastanza fedelmente.
Dato che è venerdì, vi accenno una location particolare: il Lago di Resia. 🏔

È il 1949, siamo a Curon Venosta (estremo Alto Adige) e viene ultimata una diga per unificare il suddetto lago a quello di Mezzo (proprio di nome 😅). Così l'antico abitato di 163 case e diversi ettari di terreno coltivato vennero sommersi. 💧 L'unica costruzione rimasta emersa è il campanile, datato 1357.

Le sue immagini mi colpiscono sempre, è così anche per voi?
Nuova settimana, nuovo fiore: l'iris.
Si ringrazia la fonte per la foto (plagiata 🤭) e la conseguente ispirazione. 💭

Il nome arriva dal termine greco che significa arcobaleno; è infatti disponibile in numerose colorazioni. 🌈

Altrettanti sono i simboli rappresentati in base alla varietà, come il coraggio e la saggezza. L'esemplare viola sembrerebbe indicare la sapienza.
Per concludere, ecco una leggenda risalente ai tempi dei Franchi.
Sfruttando per questi ultimi episodi il tempo che mi è concesso, vi racconterei qualcosa riguardo il ciclo arturiano. 👑

Excalibur, letteralmente "in grado di tagliare l'acciaio", è la più nota lama dell'immaginario fantastico. Secondo quanto narrano i racconti, la spada fu consegnata ad Artù dalla Dama del Lago. Ebbene sì, quella nella roccia dovrebbe essere un'altra (Calibur). ⚔️

Le sono riconosciuti poteri magici e il valore di regnare sulla Britannia a chi capace di brandirla.
È sempre presente la ciclicità di tradizione celtica: una volta sopraggiunta la morte del re, la spada farà ritorno al mondo da dove è giunta. 🌀
Tra un fiore e una leggenda, ecco la ginestra.

Pianta contraddistinta da fiori giallo-oro e robusti rami, il suo nome latino significa trifoglio simile ad una scopa. Veniva bruciata nei falò di maggio e giugno, secondo le usanze derivate dalla tradizione pagana. 🔥

È giusto ricordare la forte risonanza che ha ancora l'omonima poesia di Leopardi. Dove la pianta è simbolo di coraggio e accettazione di un destino inevitabile, davanti alla forza distruttiva della natura. 🍃
Rimanendo in ambito artistico e vista la ricorrenza odierna, ritroviamo de Chirico e la sua Piazza d'Italia. 🧑🏻‍🎨

Quadro conosciuto da molti "giovani" per avere ispirato la copertina di ICO, è uno dei principali manifesti della pittura metafisica.

Guardandolo sembra impossibile non percepirne il senso di mistero e il silenzio che avvolge l'ambiente semideserto. Il contrasto creato dal tramonto lascia sospesi tra realtà e ciò che va oltre. 💭
Parlando di Medioevo che immagini potrebbero raggiungere la mente? Storie di sanguinose battaglie, giullari di corte intenti a narrarle o.. la locandiera con la quinta. 🕯

Chi vi ha contribuito è la letteratura cavalleresca, aggiungendo tratti grotteschi a quelli dell'epica. L’Orlando innamorato (in seguito furioso) è un intreccio di armi e amore. A muovere il tutto è la seducente figura della donna, che non "ingentilisce" gli uomini, ma li fa smarrire nella fiamma della passione. ❣️

Io, che stimavo tutto il mondo nulla,
senza arme vinto son da una fanciulla

(Boiardo)
Neotinea ustulata vi dice niente? Forse Orchidea bruciacchiata va già meglio. 🌸

Pianta dalle dimensioni contenute, non più alta di 35cm. È riconoscibile dal colore bruno scuro dei petali superiori e dalla parte inferiore bianca riempita da macchie rosse.

Senza viaggiare troppo di fantasia, non è difficile intravedervi degli omini appesi per la testa, vero? 💭

Ok, questa sarà l'ultima curiosità per un po'. Spero di avervi distratto un minimo in questi particolari mesi e che ne abbiate tratto qualcosa di positivo, nonostante tutto. Magari comprendersi sarà meno arduo. 🤲🏻
Rieccoci finalmente! L'idea sarebbe quella di rimanere nell'ambito della natura, con una cadenza non troppo regolare.

Questa volta ci trasferiamo in Stiria (nel cuore dell'Austria 🇦🇹) e ritroviamo il Lago Verde, o meglio il Grüner See. A parte il colore molto intenso la sua particolarità risiede nel livello dell'acqua molto variabile, che ne trasforma completamente l'aspetto.

In primavera ed estate lo scioglimento dei ghiacci sommerge sentieri, alberi e panchine, permettendo la visita solo a chi attrezzato da sub. 🤿 Durante l’inverno l'acqua scompare quasi del tutto, passando da 12 a 1 solo metro di profondità.

Ciò è dovuto alla capacità di autoregolazione e rigenerazione dell'ambiente, essendo di fatto incontaminato. 🌲
Vi lascio alla galleria e chissà che non riesca a portarvi altre curiosità documentate dal vivo. 🤞🏻
Si torna a parlare ancora di laghi, sarà perché nella loro quiete ci si può specchiare e vedersi un po'.. dentro? 😅

Bene, il Lago di Tovel è situato in Val di Non (Trentino). Il suo secondo nome, Lago Rosso, è dovuto alla particolare e insolita colorazione mantenuta fino al 1964. Le sue acque si tingevano di un colore rossastro durante i mesi più caldi. 🏕

La scienza ci spiega che questo suggestivo fenomeno era dovuto alla presenza dell'alga Tovellia sanguinea. 🌿
Infine non poteva mancare l'eco del passato attraverso una leggenda.
Tra Val Genova e Val Rendena (Trentino guardate caso) a 1226m si erge l'Eremo di San Martino. È possibile scorgerlo dalle pendici circostanti, e raggiungerlo con un percorso non troppo impervio di circa 400m di dislivello.

Il primo riferimento alla costruzione, restaurata a più riprese, risale al 1312; questa è da circa 400 anni meta di escursionisti. 🥾

Una leggenda popolare avvolge l'ambita meta: questa la vedeva abitata da uno degli ultimi eremiti che viveva del pane che gli portava un orso mansueto 🐻 e la sua morte fu annunciata miracolosamente dagli avornielli (fiori di maggiociondolo) che fiorirono a gennaio. 🌼

E con l'eco di tempi lontani e dei miei colleghi anche per questa volta è tutto.
Potevo non rifarmi vivo proprio in questo giorno, con qualche curiosità sulla ricorrenza odierna? Quella di Halloween viene più tipicamente collegata alla festa celtica di Samhain, che segna la fine della stagione dei raccolti, l’inizio dell'inverno e di un nuovo anno. 🌀

Da una parte la parola Halloween rappresenta la variante scozzese di All Hallows' Eve, che tradotto significa "Notte di tutti gli spiriti sacri" (successivamente sarà dei santi). 👻

Secondo altre fonti il collegamento è da ricercare nel racconto sventurato di Jack O' Lantern. Condannato dal diavolo a vagare per il mondo, di notte, alla sola luce di una zucca (in realtà una rapa) scavata e contenente un tizzone. Da qui ne deriverebbe "to hollow" (scavare/svuotare) e quindi "hollowing". 🎃
Risentendoci a una cadenza sempre più mensile, parliamo di folklore, questa volta giapponese, nello specifico di bambole daruma. 🏮

Si tratta di figure votive, che ritraggono la testa di un uomo senza corpo né arti. Solitamente colorate di un rosso acceso, ma anche di giallo, verde o bianco, sono simbolo di ottimismo, costanza e determinazione.

La tradizione vuole che quando si entra in possesso di un daruma si disegni il primo dei due occhi, mentre si esprime un obiettivo da perseguire e solo al suo raggiungimento si completi il secondo. 💫
Se c'è un'opera che mi riporta a questo periodo dell'anno è proprio il Canto di Natale (A Christmas Carol per gli amici d'oltremanica). Uno dei lavori più conosciuti nell'ambito dei racconti, come l'autore d'altronde; il suo nome era Charles Dickens. 📗

Attraverso elementi folkloristici come il palesarsi dei fantasmi di Natale passato, presente e futuro, la storia mette insieme una perfetta critica alla società del tempo.
Il gelido protagonista, Ebenezer Scrooge, affronta un percorso di redenzione in uno sviluppo profondo ed emozionante. ❣️

L'influenza che l'opera ha avuto sulla cultura occidentale è stata enorme. Contribuì al ritorno del festeggiamento della ricorrenza, che era sempre meno celebrata dalla scomparsa delle tradizioni pagane (come la festa di Yule). 🌀
Con questo riposatevi, divertitevi per come possibile e buone feste! 😌