Iacopo Melio
7.55K subscribers
499 photos
10 videos
1 file
792 links
Vi porterò con me “dietro le quinte” delle mie giornate tra contenuti extra, riflessioni, aggiornamenti e anteprime! ❤️
SEGUIMI SU:
IG: www.instagram.com/iacopomelio
FB: www.facebook.com/iacopomeliopage
💌 SCRIVIMI IN PRIVATO: @iacopomelio
Download Telegram
Stiamo affrontando un’altra estate ma ancora non siamo stati in grado di superare il concetto di “prova costume”: ma perché questo termine è socialmente dannoso, sia per le donne che per gli uomini?

Ve ne parlo per Next Quotidiano…

https://www.nextquotidiano.it/superare-la-prova-costume-e-un-privilegio-anche-per-i-maschi/
Lo sapevate che un terzo del cibo prodotto in tutto il mondo viene sprecato o perso?

In questo breve video ho voluto ricordare sei semplici accortezze alla portata di tutte e tutti, per contenere lo spreco alimentare!

👉🏻 Se il video ti è piaciuto ISCRIVITI al mio canale YouTube!

https://youtu.be/d2BVO2CSK-g
Il razzismo è ormai così diffuso che non siamo i soli, noi esseri umani, ad averlo interiorizzato al punto da non renderci più conto della sua manifestazione quando essa avviene, talvolta proprio sotto i nostri occhi. Anche l’intelligenza artificiale, infatti, può essere razzista o sessista: ma in che modo?

Ve ne parlo oggi per Vanity Fair:

www.vanityfair.it/article/anche-le-intelligenze-artificiali-possono-essere-razziste-iacopo-melio
Romeo Golia aveva undici anni. Stava attraversando le strisce pedonali mano nella mano con sua mamma a Terracina, quando un diciottenne positivo alle droghe lo ha investito uccidendolo.

Ve ne parlo qui
👉🏻 https://www.facebook.com/photo.php?fbid=623702695783441&set=a.336175291202851&type=3
“Leo amore mio mi dispiace, sei la cosa più bella che mi poteva accadere, e per la prima volta in vita mia penso e so cosa vuol dire amare qualcuno, ma ho paura di tutto, di perderti, e non lo sopporterei. Perdonami amore mio.
Leo sii forte.
Ti amo e scusami”.

Ve ne parlo qui

👉🏻 https://www.facebook.com/100044311485423/posts/pfbid0Cyu3NgJKbD9uLUUacwk4T6Y3kkPbb9Z3fbb6QGNEwYzSTK1maChbVHynrG8kAZEzl/?d=n
Gianni Reinetti ci ha lasciati, esattamente cinque anni dopo essersene andato Franco Petrella.

Ve ne parlo qui:

👉🏻 https://www.facebook.com/100044311485423/posts/pfbid0HLPhrUtMpPWWbyYZPoDb6tSko9cKpV1Coz61PJLpRPLSzCgiKrRerajExEiLNf24l/
Nonostante il dialogo sui temi dell'inclusione sia sempre più vivo, troviamo ancora termini e questioni sconosciute ai più che continuano a influenzare le vite delle persone, anche oggi nel 2022, in un Paese teoricamente libero e democratico. Tra questi troviamo la «Comphet», ovvero l’eterosessualità obbligatoria, ma di cosa si tratta esattamente?

Ve lo racconto con un mio nuovo articolo su Vanity Fair!

https://www.vanityfair.it/article/comphet-leterosessualita-obbligatoria-che-dobbiamo-sempre-combattere-iacopo-melio
Grazie a MicroMega per aver parlato dell’atto che ho da pochi giorni presentato in Regione.

ARTICOLO
👉🏻 https://www.micromega.net/ai-disabili-maschi-serve-lassistente-sessuale/
Un anno fa lanciai il mio corso “Comunicare la disabilità” e fu un successo tale da dover programmare un sacco di date. La dimostrazione di quanto le persone desiderino “sapere come fare” quando si tratta di inclusione, per non creare danni anche se involontari.

A coloro che non poterono iscriversi promisi che avrei realizzato un’alternativa altrettanto esaustiva ma molto più accessibile, così oggi sono felice di annunciarvi, dopo mesi di lavoro, l’uscita in tutte le librerie del mio manuale “È FACILE PARLARE DI DISABILITÁ (SE SAI DAVVERO COME FARLO)”.

Al suo interno troverete le linee guida principali, curiosità e approfondimenti per comunicare in modo corretto “di” e “con” la disabilità, evitando di discriminare ma soprattutto per stare “dalla parte giusta”, costruendo una società per tutte e per tutti.

Dopo tanti anni di attivismo, grazie anche ai vostri continui stimoli, ho sentito il bisogno di sopperire definitivamente alla mancanza di un libro semplice e pratico, davvero per chiunque, a prescindere di chi sia e cosa faccia nella vita. Uno strumento che potesse dare risposte precise e argomentate, perché la disabilità non è una questione di nicchia ma riguarda ognuno di noi, ogni giorno, come prodotto di contesti sfavorevoli. E perché le parole non solo sono importanti, ma rappresentano la base della cultura, e se vogliamo cambiare i fatti e la realtà dobbiamo aver cura proprio di loro, con consapevolezza.

Grazie a chi sceglierà di starmi ancora accanto e farsi promotore di una sana divulgazione. E grazie a Erickson, la più grande casa editrice di formazione e istruzione che abbiamo, per avermi accolto dando credito al mio lavoro quotidiano.

Vi aspetto, come sempre sugli scaffali più bassi e accessibili!

*
Trovate il libro in tutte le librerie oppure ONLINE su:

- Amazon:
https://bit.ly/3WW4lFZ

- IBS:
https://bit.ly/3hESRXC

- BookDealer (se volete acquistare online ma da librerie indipendenti):
https://bit.ly/3O0AbgW
Ieri, dopo 24 ore dal lancio ufficiale di “È facile parlare di disabilità (se sai davvero come farlo)”, il libro era primo in classifica sia nella sezione “disabilità” che in quella “studi sociali e culturali”, addirittura davanti al grande Piero Angela.

Grazie di cuore a chi lo sta ordinando già nelle prime ore, permettendogli questa bella partenza, perché sta dando un fondamentale contributo nella costruzione di una società migliore.

*
Trovate il libro IN TUTTE LE LIBRERIE oppure ONLINE su:

- Amazon:
https://bit.ly/3WW4lFZ

- IBS:
https://bit.ly/3hESRXC

- BookDealer (se volete acquistare online ma da librerie indipendenti):
https://bit.ly/3O0AbgW
L’assessore di Verona e la “panchina per carrozzine” tanto pubblicizzata è solo l’ennesimo esempio di inclusione abilista, assai dannosa, riguardo questo strumento completamente sbagliato.

Ho lasciato un commento sperando che qualcuno si ravveda:

https://m.facebook.com/story.php?story_fbid=pfbid0LrgDntrGowYeUXowT6LWe9i3XffoEcoBxVEU6FMoBBLd1R9ZihSQqZSdCjxW4sCBl&id=1007526425
L’assessore in questione ha rimosso ogni post che si riferivano alla panchina…
Non era così sicuro delle sue idee? 😅
Assurdo, davvero, questa è la classe dirigente che pensa di saper fare inclusione.