Fridays For Future • Italia
3.55K subscribers
2.2K photos
196 videos
859 links
Canale ufficiale di Fridays For Future Italia

🔸Instagram: https://www.instagram.com/fridaysforfutureitalia/
🔸Facebook: https://www.facebook.com/fffitalia/
🔸Twitter: https://twitter.com/fffitalia
Download Telegram
🇪🇺 Il 6 luglio il Parlamento Europeo dovrà votare la Tassonomia degli investimenti sostenibili!

Vi ricordate? 👉🏽Qui un recap👈🏼
Il guaio è che tra la lista delle attività green è stato inserito anche il GAS FOSSILE.

💥 Molti europarlamentari sono ancora indecisi sul proprio voto, sta a noi convincerli a rigettare la bozza proposta!

Una nostra delegazione è in viaggio per mobilitarsi direttamente a Strasburgo, ma anche chi seguirà da casa può partecipare👇🏼

Con 30 secondi puoi unirti al MAILBOMBING e scrivere direttamente ai membri italiani dell'EuroParlamento: 👉🏽clicca qui👈🏼

Partecipa e diffondi!

Se siamo tantɜ non potranno ignorarci, diamoci dentro! 💖

#NotMyTaxonomy
This media is not supported in your browser
VIEW IN TELEGRAM
La fusione dei ghiacciai è una delle conseguenze della Crisi Climatica.

Esprimiamo le nostre più sentite condoglianze a tutte le persone che stanno soffrendo per questa tragedia.

Catastrofi climatiche come questa stanno aumentando sempre di più, e dobbiamo capire che non agire significa rassegnarsi al loro verificarsi. La crisi climatica ha dei chiari colpevoli e dobbiamo prenderne atto, altrimenti continueremo a piangere morti.

La politica, che colpevolizza noi cittadini per l'uso del condizionatore o del rubinetto, non sta facendo nulla per fermare questa crisi. La responsabilità è loro, così come delle compagnie che stanno emettendo e inquinando. Da loro dobbiamo pretendere azioni concrete

#Marmolada
Siamo centinaia di attivistɜ per il clima, provenienti 12 paesi europei.
Siamo a Strasburgo per persuadere i parlamentari europei a bocciare la Tassononomia.
Protestiamo da tre giorni
per ostacolare il greenwashing del Gas, che finanzia il conflitto in Ucraina.

Urliamo lo slogan #NotMyTaxonomy: in corteo attraverso i ponti della città, davanti al Parlamento mentre i MEPs sfilano per entrare in ufficio, nel fiume di Strasburgo tuffandoci a nuoto e sui kayak.

Oggi 6 luglio alle 12:00 ci sarà il voto, e per fermare l'atto delegato 353 membri del parlamento dovranno votare a favore del veto.

Se dovesse passare, questa tassonomia ci legherà ulteriormente al gas portando morte e distruzione.

Stiamo combattendo per il nostro futuro, i nostri occhi sono puntati sui parlamentari europei e le decisioni che faranno.
Non vogliamo rimanere delusi ancora una volta da questa classe politica.

Vogliamo che i parlamentari europei dimostrino che possono essere indipendenti dalle lobby del gas, che nel 2021 hanno incontrato funzionari e parlamentari ogni due giorni, investendo 100 milioni di euro nelle attività di lobbying.

Questa é l'estate peggiore che abbiamo vissuto fino ad adesso e peggiorerà nei prossimi anni.

La transizione ecologica è l'unica strada per salvarci.

VOTATE A FAVORE DEL VETO ALLA TASSONOMIA EUROPEA DEGLI INVESTIMENTI SOSTENIBILI


Credit: Maxime Burgun
Il #gas fossile entra nella tassonomia europea degli investimenti green.

#Putin e le lobby fossili ringraziano, ma noi non arretriamo di un millimetro. Il morale è alto e continueremo a fare di tutto pur di disincentivare i privati a investire nel gas.

#WeAreUnstoppable
#AnotherWorldIsPossible
#NOTMYTAXONOMY
💧 C'è ancora chi dice che la siccità non sia legata alla crisi climatica?

Il Po è nella peggiore crisi idrica da 70 anni, il Sud è in crisi idrica permanente, la crisi climatica non è un problema del Futuro, È GIÀ QUI!

È il momento di rivalutare cosa è davvero utile fare per non rimanere a secco: innanzitutto affrontare la crisi climatica (questa era quella difficile), poi pretendere che le multiutilities che gestiscono le reti idriche facciano un bel po' di manutenzione, visto che in Italia viene disperso in media il 36,2% dell'acqua immessa in rete.

📢 Ma soprattutto partecipare e dare forza all'attivismo affinché cambi tutto, dalle scelte politiche a quelle industriali fino alla società intera!

Adattarci è ormai indispensabile ma se vogliamo davvero salvarci dobbiamo agire alla radice per arginare le conseguenze peggiori.