DiocesiNoto
28 subscribers
64 photos
1 video
11 files
128 links
Comunicazioni Ufficiali della Diocesi di Noto
Download Telegram
to view and join the conversation
Messa Crismale 2021: l’omelia del Vescovo Antonio Un popolo tutto sacerdotale per “regnare” servendo tutti i fratelli, e camminando insieme lungo le nostre strade, con Gesù Cristo https://www.diocesinoto.it/messa-crismale-2021-lomelia-del-vescovo-antonio/
NOTO. TRE NUOVI DIACONI PER LA CHIESA NETINA Il vescovo di Noto, monsignor Antonio Staglianò annuncia con gioia che tre alunni del Seminario Vescovile saranno prossimamente ordinati diaconi.
Rocco Zuppardo, originario della parrocchia Cuore Immacolato di Maria in Rosolini, sarà ordinato il 13 maggio;
Crescenzio Mucia, della parrocchia Madonna del Rosario in Pozzallo, il 24 maggio
 Carmelo Morana, della parrocchia Sacro Cuore in Pachino, il 2 giugno.
Dopo il dono di due nuovi sacerdoti, don Rabito e don Nocca, la Chiesa di Noto si arricchisce di nuovi operai a servizio del Vangelo. https://www.diocesinoto.it/noto-tre-nuovi-diaconi-per-la-chiesa-netina/
RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO…. Riceviamo e pubblichiamo l’accorata lettera di una madre di Rosolini, la cui vita è stata lacerata dalla morte del figlio Cristian, avvenuta per un incidente stradale nel 2019.
La signora Patrizia, chiede – nonostante le restrizioni a cui la città di Rosolini è attualmente sottoposta, essendo Zona Rossa per via del Covid – di poter avere la possibilità, come tante altre persone che piangono i loro cari, di visitare il Cimitero Comunale, attualmente chiuso al pubblico per le suddette restrizioni.
Volentieri condividiamo l’appello di questa madre, consapevoli da un lato del dovere di rispettare le normative del Governo in materia di Covid, comprendendo e condividendo dall’altro il dolore di questa mamma impossibilitata a fare la sua quotidiana visita al figlio.
Speriamo che questa lettera possa produrre una sensibilizzazione tale da prendere in seria considerazione questo accorato appello...
ORDINAZIONI DIACONALI. INTERVISTA A ROCCO ZUPPARDO, DIACONO IL PROSSIMO 13 MAGGIO
IL DIACONO: UOMO “EUCARISTICO” A SERVIZIO DELLA CARITÀ
Rocco, raccontaci la tua storia di vocazione, le esperienze, gli incontri, le persone e tutto quello che ti ha forgiato in questi anni di preparazione al ministero ordinato, coltivando in te la volontà di servire Cristo e il popolo di Dio nella Chiesa…
La mia vocazione nasce il giorno in cui ricevetti il sacramento della Confermazione. Da quel momento così importante, lo Spirito Santo mi ha portato a interrogarmi sul senso della mia vita, alla luce dell’amore di Dio per me...
Pop-Theology 6: TEOLOGIA TRA LA GENTE PER UN CATTOLICESIMO DAVVERO CRISTIANO. Viviamo in un tempo di disorientamento, anche nella Chiesa cattolica: in tanti si chiedono «se questo cristianesimo è ancora cattolico». Il riferimento esplicito è al Magistero di Papa Francesco che, per costoro, rischia addirittura l’eresia e comunque sembra gettare confusione nelle idee (troppo) chiare e distinte di molti cattolici doc. All’opposto, si vorrebbe qui capire «se il nostro cattolicesimo è davvero cristiano». La domanda seria è posta sulla qualità spirituale e autenticità del cristianesimo che vogliamo vivere: alla sequela di Gesù, nell’obbedienza al suo comandamento dell’amore (“amatevi gli uni gli altri come io ho amato voi”). (…)
In Pop-Theology 6 raccolgo “appunti e riflessioni” che dovrebbero aiutare a rispondere a questi interrogativi, così decisivi per la fede oggi. ACQUISTALO QUI
POP-THEOLOGY 7: Il Beato Antonio Rosmini patrono della Pop-Theology Illuminante è la celebre affermazione del Rosmini che si trova nella sua Antropologia soprannaturale: «I Padri insegnano che perfetto teologo non può esser mai di quelli, che non congiungano allo studio la santità della vita e l’esperienza dei veri eterni. Perocché privo di questa l’uomo non potrebbe intendere tutta questa parte, di cui parliamo, di secreta e sublimissima teologia. Un’altra scienza si potrà sapere senza la bontà della vita, quella delle cose soprannaturali e divine no; perocché di questa una grande, e la miglior parte nasce dall’esperimento che l’uomo ha di Dio, il quale non comunica sé stesso a cui non fa degno»... ACQUISTALO QUI