CSA CISAL PALERMO
100 subscribers
845 photos
2 videos
18 files
122 links
CSA unico Sindacato autonomo rappresentativo nel
Contratto Regioni e Autonomie Locali www.csasicilia.it
Facebook: CSA Palermo Sicilia
Twitter: @sindacatocsapa
Download Telegram
Precari Covid, Badagliacca (Csa Cisal): "Si rinnovino i contratti, non disperdere le professionalità"

Palermo, 8 dicembre 2022 - "Il mancato rinnovo dei contratti di chi ha lavorato in questi anni nelle strutture commissariali Covid sarebbe una sciagura per la sanità siciliana: chiediamo al Governo Schifani e all'Ars di non disperdere le professionalità che ci hanno permesso di affrontare la pandemia. Si tratta di sanitari e amministrativi che hanno lavorato in condizioni difficilissime e che oggi non possono essere messi alla porta come se nulla fosse, specie alla luce delle gravi carenze del nostro sistema sanitario". Lo dice Giuseppe Badagliacca di Csa Cisal. 
Comune di Palermo, sindacati: "Firmato il contratto, si sbloccano 2400 progressioni per i lavoratori"

Palermo, 13 dicembre 2022 - È stato firmato, in via definitiva, il contratto integrativo 2019/2021 dei dipendenti del comune di Palermo. "Si tratta di un'ottima notizia per i lavoratori - dicono Mario Basile (Cisl Fp), Lillo Sanfratello (Cgil Fp), Ilioneo Martinez (Uil Fpl) e Nicolò Scaglione (Csa-Cisal) - che consente di sbloccare anche le progressioni economiche: entro venerdì verranno pubblicate le graduatorie con progressioni a valere dal primo gennaio di quest'anno. Adesso bisogna proseguire nel confronto con l'Amministrazione comunale per il prossimo contratto".
COMUNICAZIONE
Si informano i dipendenti del Comune di Palermo che oggi è stata pubblicata sul sito del Comune la Determina Dirigenziale n. 12707 (che potete trovare nella sezione "albo pretorio") relativa alla "Selezione per l’attribuzione della Progressione economica orizzontale al personale dipendente - anno 2022. Approvazione graduatoria"
CSA Cisal scambio Auguri Natalizi 2022
CSA Cisal Auguri Buon Natale
CSA CISAL, proroga al 2023 regolarizzazione periodi contributivi
Bilancio del Comune di Palermo, i sindacati: “Adesso aumento ore per i part-time e stabilizzazioni”

Palermo, 28 dicembre 2022 – “Con l’approvazione del bilancio di previsione 2022/2024, il Comune di Palermo adesso potrà procedere all’aumento delle ore per 2.500 lavoratori part-time e a stabilizzare gli ultimi 93 Lsu del bacino ‘Palermo lavora’ e il personale scolastico a valere su fondi extra-comunali; procedure che vanno avviate immediatamente, come quelle indispensabili per la stabilizzazione degli assistenti sociali. Bisogna dare risposte a migliaia di dipendenti e alle loro famiglie e incrementare finalmente i servizi ai cittadini; prendiamo atto del lavoro svolto dall’Amministrazione comunale e dalle forze politiche per questo risultato, seppur arrivato a fine anno, e auspichiamo che già nel 2023 siano stanziate maggiori somme per il personale”. Lo dicono Mario Basile (Cisl Fp), Lillo Sanfratello (Cgil Fp), Ilioneo Martinez (Uil Fpl) e Nicolò Scaglione (Csa-Cisal).
Oggi si è chiusa una partita fondamentale per dare certezza a più di 54 assistenti sociali del distretto e quindi di piu di 10 Comuni della provincia che potranno dare servizi fondamentali alla cittadinanza e ai piu bisognosi oltre implementazione oraria full time a più di 400 dipendenti dell'amministrazione Comunale di Palermo. Come SINDACATO CSA è il nostro migliore augurio a voi e alle vostre famiglie per un anno meraviglioso. Oggi eravamo in Consiglio Comunale a seguire l'iter di approvazione del l'atto contabile fondamentale per consentire tutto questo , oltre a averlo seguito e sollecitato in ogni dove.
Bilancio consolidato del Comune di Palermo, Csa-Cisal e Cgil Fp: “Stabilizzati 54 assistenti sociali e via libera all’aumento delle ore, straordinario risultato”

PALERMO – “L’approvazione del bilancio consolidato del Comune di Palermo, avvenuta ieri sera a Sala delle Lapidi, è un risultato straordinario per la città e per i lavoratori: nonostante i tempi contingentati, il via libera arrivato all’ultimo giorno consentirà di stabilizzare 54 assistenti sociali e 7 rendicontatori, di procedere all’aumento delle ore per i part-time e di salvare alcuni fondi che
potranno essere utilizzati in tempi brevi. Siamo stati a Palazzo delle Aquile fino all’ultimo e abbiamo seguito passo dopo passo un iter che rischiava di non andare a buon fine: grazie al nostro contributo e al senso di responsabilità dell’Amministrazione attiva e delle forze politiche di maggioranza e opposizione, oggi possono festeggiare non solo i lavoratori ma l’intera città che avrà più servizi. Un ottimoinizio d’anno”.
Lo dicono Nicolò Scaglione e Giuseppe Badagliacca del Csa-Cisal e Lillo Sanfratello di Cgil Fp.
Concorsi all’Asp di Palermo, Badagliacca (Csa-Cisal): “Non si dimentichino i 53 programmatori a tempo determinato”

Palermo, 18 gennaio 2023 – “L’Asp di Palermo ha indetto un concorso per assumere 53 programmatori a tempo indeterminato, 'dimenticando' però di averne già reclutati altrettanti nel 2020 che da oltre due anni lavorano nella Pubblica amministrazione a seguito non di click day, ma di procedura di selezione pubblicata in Gazzetta. Chiediamo ai vertici dell’Asp e alla politica di non gettare alle ortiche queste professionalità che l’ente ha già formato e che hanno garantito, in piena pandemia, i servizi alla cittadinanza”. Lo dice Giuseppe Badagliacca del sindacato Csa-Cisal.
“Dal 14 al 17 febbraio si terrà a Caltanissetta la prova scritta del concorso dell’Asp di Palermo con oltre 2 mila candidati – continua Badagliacca – ma i posti vacanti in pianta organica, dal 2020 e fino all’aprile di quest’anno, sono stati e sono coperti da personale a tempo determinato che dal primo maggio, festa dei lavoratori, potrebbe ritrovarsi paradossalmente disoccupato. Si tratta di dipendenti che sono stati indispensabili non solo nella gestione dell’emergenza Covid, ma anche per le ordinarie attività dell’Asp e di cui adesso le istituzioni non possono dimenticarsi, specie se a Roma verrà approvata la stabilizzazione di chi ha almeno 18 mesi di esperienza. E’ necessario avviare un percorso che tuteli questi lavoratori, a beneficio anzitutto dei siciliani”.
Ex Province, precari, rinnovo regionali, Cisal incontra l’assessore Andrea Messina: “La Sicilia riveda il patto con lo Stato, serve un nuovo accordo”

Palermo, 25 gennaio 2023 – “Il Patto con lo Stato deve rappresentare un’opportunità per la Sicilia, non un cappio al collo: abbiamo chiesto al Governo regionale di ridiscuterlo, specie nella parte in cui blocca la riforma della Pubblica amministrazione e le assunzioni, fondamentali per rilanciare l’economia dell’Isola. Serve inoltre un accordo che salvi gli Enti locali e consenta la stabilizzazione dei precari”. Lo dice la delegazione della Cisal che questa mattina ha incontrato l’assessore regionale alla Funzione pubblica, Andrea Messina, guidata da Giuseppe Badagliacca e Nicolò Scaglione e composta, fra gli altri, da Angelo Lo Curto, Gianluca Cannella, Armando Aiello e Gaspare Di Pasquale in rappresentanza delle federazioni Siad e Csa.
“Apprezziamo la disponibilità dell’assessore Messina al confronto – dicono i rappresentanti della Cisal – Nel corso dell’incontro abbiamo rappresentato le tematiche più urgenti su cui è necessario un intervento politico del Governo regionale d’intesa con Roma, a tutela dei siciliani: immaginare una ripresa dell’economia senza una profonda riforma della Pubblica amministrazione sarebbe velleitario, riforma che deve camminare di pari passo con il rinnovo del contratto dei regionali che, in caso contrario, per noi rimane irricevibile alle attuali condizioni perché penalizza i lavoratori rispetto al resto d’Italia, prevedendo anche la riclassificazione, il riconoscimento delle professionalità e le progressioni. Inoltre non possiamo accettare il blocco delle assunzioni che porterà la Regione alla paralisi, così come il divieto di utilizzare le economie derivanti dal turn over”.
“Oltre a sollecitare la nomina dei nuovi vertici dell’Aran Sicilia – continuano i rappresentanti Cisal – abbiamo sottolineato l’urgenza di programmare un percorso chiaro e risolutivo per gli Asu e i lavoratori degli enti in dissesto e il passaggio a tempo pieno dei part-time e posto l’attenzione sull’esigenza di una riforma delle Città metropolitane e dei Liberi consorzi che hanno bisogno di stanziamenti straordinari per risanare i bilanci pari ad almeno 40 milioni di euro. L’assessore ha recepito le nostre proposte e assicurato che il confronto proseguirà a livello politico e tecnico”.

In allegato una fotografia a margine dell’incontro. Da sx Gianluca Cannella, Angelo Lo Curto, Giuseppe Badagliacca, Armando Aiello, Andrea Messina, Gaspare Di Pasquale, Rosario Contestabile, Nicolò Scaglione e Andrea Mangano
Accordo Palermo-Stato, Scaglione (Csa Cisal): “Ottimo risultato, adesso si proceda con assunzioni, stabilizzazioni e aumento delle ore”

Palermo, 31 gennaio 2023 – “La firma dell’accordo fra il Comune di Palermo e il Governo nazionale completa un percorso iniziato oltre un anno fa e che consentirà di evitare il fallimento della quinta città d’Italia, gettando le basi per un reale rilancio dell’ente. Facciamo un plauso all’amministrazione e al sindaco Roberto Lagalla per aver centrato l’obiettivo: al di là dei miglioramenti che si potranno apportare e della necessità di evitare ulteriori aumenti delle tasse, che ribadiamo con forza, il Comune adesso è nelle condizioni di poter rispettare gli impegni presi attraverso un potenziamento della dotazione organica, assumendo nuovi dirigenti, aumentando le ore ai lavoratori part-time, stabilizzando gli ultimi 90 Lsu e riconoscendo dopo anni la legittima aspettativa di carriera ai dipendenti. Si tratta di provvedimenti indispensabili per rimettere in piedi gli uffici ed erogare servizi efficienti ai palermitani, alle imprese e alle famiglie e che vanno trasformati subito in realtà”. Lo dice Nicolò Scaglione del Csa-Cisal, primo sindacato del Comune di Palermo, commentando la firma dell’accordo con lo Stato che garantirà il riequilibrio del bilancio.
Elezioni all’Anci Sicilia, Cisal: “Auguri al nuovo presidente e al consiglio regionale”

Palermo, 31 gennaio 2023 – “Facciamo auguri di buon lavoro al presidente dell’Anci Sicilia Paolo Amenta e al Consiglio regionale, eletti oggi a Palermo: siamo pronti a confrontarci con i Comuni siciliani e a condividere le battaglie a difesa degli enti e dei lavoratori, specie in una fase delicata come questa in cui servono risposte concrete e immediate”. Lo dicono Giuseppe Badagliacca, Nicolò Scaglione e Gianluca Cannella del Csa-Cisal.
Siad-Csa-Cisal, Badagliacca e Lo Curto: "Luca Crimi nella segreteria regionale, cresce il sindacato in Sicilia"

Palermo, 1 febbraio 2023 - "Siamo orgogliosi di poter dare il benvenuto nella nostra organizzazione a Luca Crimi, sindacalista di grande esperienza e riconosciute capacità: il nostro sindacato rafforza così il suo radicamento in Sicilia, anche sul versante orientale, confermandosi una realtà in crescita e sempre più attrattiva". Lo dicono Giuseppe Badagliacca e Angelo Lo Curto, commentando l'ingresso di Luca Crimi nella segreteria regionale del Siad-Csa-Cisal.
"Siamo la quarta forza sindacale alla Regione e la prima in numerosissimi enti locali come il Comune di Palermo - continuano Badagliacca e Lo Curto - Un sindacato premiato alle ultime Rsu e radicato tanto nel pubblico quanto nel privato, una realtà capace di coniugare lo spirito dell'autonomia con l'organizzazione della confederazione; un binomio vincente, come confermano le adesioni in continua crescita. Siamo convinti che il contributo di Crimi potrà essere determinante nella difesa dei lavoratori e nella lotta per i loro diritti".
"Sono contento di questa nuova esperienza che pone al centro l’interesse dei lavoratori – dice Crimi – Ho iniziato il mio percorso proprio nel Csa, quindi per me si tratta di un ritorno a casa. Fra gli obiettivi che ci siamo prefissati anche la riclassificazione e riqualificazione dei dipendenti regionali e il rilancio del  Corpo Forestale”.

Nella foto da sx Gianluca Cannella, Giuseppe Badagliacca, Angelo Lo Curto, Luca Crimi, Armando Aiello, Nicolò Scaglione e Gaspare Di Pasquale