Comune di Tito
55 members
164 links
Download Telegram
to view and join the conversation
Ordinanza sindacale in materia di operazioni di estumulazione ordinaria presso il cimitero Comunale relativamente ai loculi la cui concessione andrà in scadenza entro la data del 31/12/2020

via Home - Sito ufficiale del Comune di Tito https://ift.tt/3kEYJMR
Locandina Commemorazione defunti

via Home - Sito ufficiale del Comune di Tito https://ift.tt/34GNWMS
Graziano ScavoneIl sindaco di Tito Graziano Scavone:
"La ricerca ed i ricercatori devono essere sempre apprezzati, non solo in momenti difficili come il periodo che stiamo attraversando, in cui  affidiamo al sistema della ricerca le sorti del ritorno alla normalità".La scienza alla portata di tutti (o quasi). Domani, mercoledì 4 novembre 2020, dalle ore 12:30 alle 13:30, nella Villa della Costituzione Italiana di Tito, si terrà un'importante iniziativa di divulgazione scientifica che avrà come oggetto il funzionamento di un "nefoipsometro" e la sua importanza nelle misure ambientali per i cittadini. L'evento rientra nell'ambito del progetto "SuperScienceMe 2020" che ha visto coinvolti gli atenei della Calabria, l'Università degli Studi della Basilicata e gli istituti di ricerca del Cnr, tra i quali quello dell'Area di Ricerca di Tito, in un tour che, partendo da Reggio Calabria, raggiungerà Potenza.

via Home - Sito ufficiale del Comune di Tito https://ift.tt/3oPRNz4
Giornata Unità Nazionale

via Home - Sito ufficiale del Comune di Tito https://ift.tt/34S0Jfd
Con Dpcm del 03 novembre 2020, sono state introdotte nuove misure urgenti di contenimento del contagio da Covid 19, valide dal 05 novembre 2020 al 03 dicembre 2020Obbligo di indossare dispositivi di protezione delle vie respiratorie in tutti i luoghi chiusi, diversi dalle abitazioni private, e in tutti i luoghi all’aperto a eccezione dei casi in cui, per le caratteristiche del luogo, sia garantita in modo continuativo la condizione di isolamento rispetto a persone non conviventi. Sono esclusi da tale obbligo: i soggetti che svolgono attività sportiva, i bambini di età inferiore ai sei anni, i soggetti con patologie o disabilità incompatibili con l’uso della mascherina. E’ fortemente raccomandato l’uso di dispositivi di protezione di vie respiratorie anche all’interno delle abitazioni private in presenza di persone non conviventi;Obbligo di mantenere una distanza di sicurezza interpersonale di almeno 1 mt;Dalle ore 22.00 alle ore 5.00 del giorno successivo sono consentiti gli spostamenti solo per comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità o motivi di salute. E’ in ogni caso fortemente raccomandato nel resto della giornata spostarsi solo per motivi di lavoro, di studio, di salute, di necessità o per svolgere attività o usufruire di servizi non sospesi;I soggetti con febbre superiore a 37,5° C devono rimanere presso il proprio domicilio e contattare il proprio medico curante;Consentito l’accesso del pubblico ai parchi, alle ville e ai giardini pubblici, nel rispetto del divieto di assembramento e del mantenimento della distanza interpersonale di 1 mt;E’ consentito svolgere attività sportiva e motoria all’aperto, nel rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di 1 mt;Sospesi gli eventi e le competizioni sportive di sport individuali e di squadra, ad eccezione di quelli riconosciuti di interesse nazionale. Gli stessi, così come le sedute di allenamento, dovranno svolgersi a porte chiuse;Sospese palestre, piscine, centri natatori, centri benessere, centri termali, nonché centri culturali, centri sociali e centri ricreativi;Sospese le attività di sport da contatto;Sospesa l’attività sportiva dilettantistica di base, le scuole e l’attività formativa di avviamento relative agli sport di contatto, anche se aventi carattere ludico amatoriale;Consentite le manifestazioni pubbliche solo in forma statica;Sospese le attività di sale giochi, sale scommesse, sale bingo, anche se svolte all’interno di locali adibiti ad attività differente;Sospesi gli spettacoli aperti al pubblico in sale teatrali, sale da concerto, sale cinematografiche e in altri spazi anche all’aperto;Sospese le attività in sale da ballo, discoteche e locali assimilati, all’aperto e al chiuso. Vietate le feste in luoghi chiusi o all’aperto, comprese quelle conseguenti a cerimonie religiose o civili. E’ fortemente raccomandato non ricevere persone diverse dai conviventi in abitazioni private, salvo per esigenze lavorative o situazioni di necessità e urgenza;Sospesi convegni, congressi e altri eventi, ad eccezione di quelli che si svolgono con modalità a distanza. Tutte le cerimonie pubbliche si svolgono in assenza di pubblico;Le scuole secondarie di secondo grado adottano modalità flessibili di organizzazione della didattica, incrementando il ricorso alla didattica a distanza per una quota pari al 100% delle attività;Consentito l’accesso di parenti e visitatori a RSA o altri centri, solo nei casi indicati dalla direzione sanitaria della struttura;Le attività commerciali al dettaglio si svolgono a condizione che sia assicurato, oltre alla distanza interpersonale di 1 mt, che gli ingressi avvengano in maniera dilazionata e che venga impedito di sostare all’interno del locale più del tempo necessario all’acquisto dei beni;Nelle giornate festive e prefestive sono chiusi gli esercizi commerciali presenti all’interno dei centri commerciali e dei mercati, ad eccezione delle farmacie, parafarmacie, presidi sanitari, punti vendita di generi alimentari, tabacchi ed…
AVVISO PUBBLICOOggetto: - Bando per la fornitura gratuita o semigratuita
di libri di testo e dotazioni tecnologiche A.S. 2020/2021.
(Legge 23 Dicembre 1998 n. 448/98 art.27)Il Responsabile del ServizioVista la delibera di G.R. n.750/2020 della Regione Basilicata con la quale vengono disciplinate le modalità di erogazione dei contributi per la fornitura gratuita o semigratuita dei libri di testo e dotazioni tecnologiche agli gli alunni frequentanti la scuola secondaria di primo e secondo grado statale e paritaria, anno scolastico 2020/2021;INVITAa presentare all’Ufficio Protocollo di questo Comune , apposita richiesta entro e non oltre il 21 Dicembre 2020 il bando e il modello di domanda sono pubblicati sul sito del comune di e sul portale della Regione Basilicata e scaricabili ai link qui in basso.Per ulteriori informazione ufficio scolastico tel.0971796219.
N.B. le domande incomplete non saranno prese in considerazione.Avviso fornitura libri scolastici 2020-2021Modello domanda fornitura libri scolastici 2020-2021 

via Home - Sito ufficiale del Comune di Tito https://ift.tt/36bLttc
A seguito dell'esito di alcuni tamponi effettuati nella giornata di ieri durante la campagna di screening epidemiologica effettuata e della comunicazione pervenuta in data odierna della positività di una docente e della messa in quarantena di due classi medie, il sindaco del Comune di Tito Graziano Scavone ha predisposto, in via precauzionale, mediante ordinanza che trovate allegata di seguito a questo testo, la chiusura delle scuole di ogni ordine e grado presenti sul territorio comunale da lunedì 9 a mercoledì 11 novembre, salvo ulteriori disposizioni.Questo il commento del sindaco del Comune di Tito Graziano Scavone: "Alcuni degli esiti dei tamponi effettuati ieri durante la campagna di screening epidemiologico ci stanno già restituendo un aumento dei casi positivi in ambito scolastico. Se a ciò aggiungiamo la comunicazione appena pervenuta di un altro docente positivo, e quindi la disposizione di isolamento per altre due classi medie, non rimane che chiudere precauzionalmente, almeno per 3 giorni, le scuole di ogni ordine e grado nelle more del completamento degli esiti dei tamponi effettuati nella giornata di ieri, del tracciamento dei contatti stretti dei casi positivi, della definizione con l'Asp Basilicata e l'Ufficiale Sanitario dell'eventuale estensione dell' indagine epidemiologica alla popolazione scolastica interessata, e infine consentire l'igienizzazione dei plessi scolastici. Avremmo voluto non interrompere la continuità didattica e sospendere i servizi scolastici ma, come dicevo ieri, per poter garantire scuole aperte è assolutamente necessario che l'esecuzione ed i risultati dei tamponi avvengano immediatamente e comunque nei termini previsti dai protocolli. Soltanto così possiamo monitorare l'andamento epidemiologico nella comunità ed avere indicazioni sulla diffusione del virus, che come in questo caso sta interessando più nuclei familiari, con l'inevitabile effetto moltiplicatore. Pertanto ritengo necessario, per la salvaguardia e tutela della salute della comunità che mi onoro di rappresentare, sospendere le attività didattiche fino a quando non avremo piena contezza del livello di contagio. Come comunicatomi dal dirigente scolastico Dr. Pietro Izzi, sarà attivata la didattica a distanza per la classi elementari e per le classi medie. Come sempre fatto, daremo piena collaborazione in queste ore alle strutture sanitarie regionali, a partire dall'Asp Basilicata, per promuovere ogni iniziativa utile a controllare la diffusione del virus nell'intento di evitare un'eventuale proroga del periodo di sospensione. Già nelle settimane scorse, come amministrazione comunale, abbiamo indirizzato all'Asp la richiesta di collaborazione per attivare campagne di screening epidemiologico all'interno delle scuole. Da giorni, inoltre, ci siamo attivati per sollecitare l'autorizzazione ad eseguire test rapidi antigenici nei centri sanitari convenzionati con la Regione presenti sul nostro territorio. Auspichiamo che i dipartimenti regionali competenti rilascino subito le necessarie autorizzazioni, ne gioverebbero la nostra comunità e quelle del comprensorio. Inoltre, abbiamo convocato il Centro Operativo Comunale di Protezione Civile per martedì al fine di aggiornare le misure e le ulteriori limitazioni per contrastare la diffusione del virus.
La salute dei cittadini prima di tutto!".Qui è possibile scaricare l'ordinanza completa

via Home - Sito ufficiale del Comune di Tito https://ift.tt/2U3kwSO
Delibera della Giunta Comunale n.00103/2020 del 03/11/2020Oggetto: Art. 58 del D.L. n. 112/2008 convertito in Legge n. 133 del 06/08/2008.
Individuazione ed approvazione elenco dei beni immobili ricadenti nel territorio di competenza suscettibili di valorizzazione.
Integrazione del Piano delle alienazioni e valorizzazioni approvato con delibera di G.C. n. 11 del 30.01.2019Leggi l'intera Delibera 103 art.58 Valorizzazione Beni immobili

via Home - Sito ufficiale del Comune di Tito https://ift.tt/3ldYadk
 Si comunica ai cittadini  che, al fine di limitare gli accessi agli uffici comunali, in osservanza delle disposizioni contenute nella delibera di giunta comunale n.95 del 28 settembre 2020 "Misure per il contenimento della diffusione del Covid-19", e del DPCM del 3 novembre nel quale espressamente si limitano gli spostamenti ai soli motivi di lavoro, di studio, di salute, di necessità o per svolgere attività o usufruire di servizi non sospesi, le modalità di pagamento da utilizzare per i vari servizi attivati dal comune sono le seguenti:1) Banca
Banca del Cilento di Sassano e Vallo di Diano e della Lucania C.da serra Zona P.I.P.
Tel. 0971-485038
C/C 130288
Intestato a Comune di Tito - Servizio Tesoreria
IBAN IT46E08154422800000008302882) Poste
C/C 14375851
Intestato a Comune di Tito - Servizio Tesoreria
IBAN IT97M07601042000000143758513) Pos On line collegandosi al seguente link: https://www.comune.tito.pz.it/index.php?option=com_posRelativamente ai pagamenti per il servizio mensa e trasporto scolastico, al fine di velocizzare la registrazione dei pagamenti effettuati, si chiede l’invio della copia del bonifico, o del bollettino postale, o della transazione Pos on line al seguente indirizzo di posta elettronica: nicoladimase@comune.tito.pz.itContatti telefonici: 0971-796220-13

via Home - Sito ufficiale del Comune di Tito https://ift.tt/32sBgay
Si avvisano i cittadini che a seguito di Ordinanza sindacale verrà sospesa l'attività didattica nella giornata di lunedì 16 novembre 2020 presso l'Istituto Compensivo Giovanni Pascoli di Tito Scalo.Ordinanza 83_2020 - sospensione attività scuola primaria Tito Scalo

via Home - Sito ufficiale del Comune di Tito https://ift.tt/3eSQsCS
A partire dal 18 novembre 2020, la scuola primaria di Tito Scalo verrà trasferita presso i locali dell'Hotel Santa Loja, per consentire i lavori di adeguamento e ampliamento del plesso di via A. Segni.Pertanto, tutti i genitori degli alunni residenti nelle zone limitrofe all'attuale plesso scolastico di via A. Segni (a titolo esemplificativo ma non esaustivo: via Segni, via Scalo Ferroviario, via Gronchi, via Einaudi, via Saragat) che attualmente non usufruiscono del servizio di trasporto scolastico possono fare richiesta di utilizzo del servizio. Il servizio non verrà garantito in modalità "porta a porta" ma con modalità di unico punto di raccolta presso Piazza della Repubblica, sia all'andata sia al ritorno. L'orario puntuale del servizio verrà comunicato alle famiglie richiedenti prima della data prevista del 18 novembre 2020.Le istanze possono essere presentate a mano presso l'Ufficio Protocollo del Comune di Tito o inviate via pec a protocollo@pec.comune.tito.pz.it.Il servizio sarà garantito nel pieno rispetto delle norme vigenti in materia di contrasto del contagio da Covid-19MODULO TRASPORTO TITO SCALO 

via Home - Sito ufficiale del Comune di Tito https://ift.tt/36pS978
Aggiornare il protocollo sanitario in ambito scolastico per continuare a garantire il diritto universale allo studio e alla conoscenza anche in un momento così complessoQuesta mattina il Sindaco del Comune di Tito Graziano Scavone ha inviato una lettera congiunta al Ministro della Salute Roberto Speranza ed al Presidente della Regione Vito Bardi per sottolineare la necessità di rivedere il protocollo sanitario nella scuola per evitare la sospensione  della didattica in presenza. 
"Lo sforzo che lo Stato, le Regioni, i Comuni e le diverse articolazioni territoriali stanno compiendo  al fine di garantire all'intera popolazione la migliore sicurezza sanitaria è encomiabile – ha rilevato Scavone nella missiva –, seppur insufficiente a ridurre le preoccupazioni nelle comunità locali chiamate a dimostrare un forte senso di corresponsabilità nei comportamenti da adottare per contrastare la diffusione del virus ed evitare di incorrere in ulteriori limitazioni, i cui effetti sul piano socioeconomico potrebbero essere drammatici per il sistema Paese, tanto più in aree deboli come la Basilicata".
In particolar modo, il sindaco del Comune di Tito è intervenuto sulla necessità di rivedere il protocollo sanitario fin qui adottato in ambito scolastico per evitare di interrompere la didattica in presenza suggerendo l'esecuzione di test rapidi antigenici almeno ogni due settimane ai docenti ed al personale scolastico,  l'estensione dell'obbligo di quarantena anche ai contatti stretti dei contatti stretti con un positivo attivando la didattica a distanza, la definizione di indici per la misurazione di un livello di criticità al fine di sospendere le attività didattiche in presenza quando gli indicatori superano la soglia ritenuta sostenibile.
"Bisogna restituire a tutti – ha concluso il Sindaco Scavone – la tranquillità di frequentare ambienti sicuri e di non mortificare il valore dell'istruzione e lo sforzo che dirigenti scolastici, personale docente, collaboratori tecnico amministrativo, enti locali e famiglie stanno impiegando per  garantire, in un momento così complesso, il diritto universale allo studio e alla conoscenza".Di seguito il link alla nota completa: Nota Sindaco Tito 15/11/2020 - Prot. 0018270 2020

via Home - Sito ufficiale del Comune di Tito https://ift.tt/3nsijgw
40anni faQuarant’anni fa il terremoto di Basilicata ed Irpinia, uno dei più devastanti della storia d’Italia, secondo per intensità e violenza solo a quello di Messina del 1908.
Il sisma del 23 novembre del 1980 ha segnato la vita anche della nostra piccola comunità anche se fortunatamente qui non ha causato vittime. I danni furono però ugualmente ingenti ed il lungo processo di ricostruzione , non solo delle case ma della stessa socialità ,ha probabilmente lasciato qualche delusione.
Crediamo sia opportuno ( e forse perfino necessario ) – a distanza di tanto tempo - fare memoria di quella tragedia collettiva che generò sofferenze, drammi e paure, ma anche speranze ed attese per una storia che fosse diversa da quella passata.
Lo faremo con un seminario, necessariamente a distanza, il 23 novembre prossimo, alle h. 18.30 condivisibile sulla pagina fb e sito del Comune di Tito.
L’ obiettivo è quello di ricordare e far conoscere alle nuove generazioni che ne hanno solo sentito parlare - cosa è stato il terremoto di quarant’anni fa , e cosa è necessario ancora fare per prevenire il rischio sismico.
Riteniamo indispensabile su questo tema sensibilizzare la comunità, gli amministratori e le istituzioni, ognuno per le loro competenze, che resta sempre attuale, attraverso le testimonianze di chi ha vissuto il terremoto con tutte le conseguenze e i patimenti sopportati.

via Home - Sito ufficiale del Comune di Tito https://ift.tt/3nyglel
Webinair 20 novembre 2020.L'istituto di Metodologie per l'Analisi Ambientale (Imaa) del Consiglio Nazionale delle Ricerche (Cnr), in virtù di un'investimento erogato dal già Ministero dell'Istruzione, dell'Univesità e della Ricerca (Miur), installerà, a partire dal 2021, un sito dell'infrastruttura Icos-Ri (Integrated Carbon Observation System – Research Infrastucture) presso l'area industriale di Tito (Potenza).
L'allestimento di tale sito prevede la realizzazione di una torre atmosferica in acciaio di altezza complessiva di 104 metri e di una sala di acquisizione dati in cui verrà allocata tutta la strumentazione necessaria ad analizzare i campioni di aria prelevati attraverso le diverse linee di campionamento installate lungo la dorsale della torre.
Se ne discuterà in un incontro dedicato al tema, venerdì 20 novembre. Il webinair mira ad illustrare il progetto nelle sue peculiarità sia scientifiche che tecniche, favorendo un dibattito proficuo tra i diversi portatori di interesse volto a cogliere le reali opportunità che una siffatta infrastruttura di ricerca genererà per l'intero territorio della regione Basilicata.IL PROGRAMMA DELL'EVENTO

via Home - Sito ufficiale del Comune di Tito https://ift.tt/2UQZVBP
Evento online del Comune di Tito per ricordare il terremoto di Basilicata ed Irpinia del 1980.Un evento per ricordare il terremoto di quarant'anni fa in Basilicata ed Irpinia, uno dei più devastanti della storia d'Italia, secondo per intensità e violenza solo a quello di Messina del 1908.
Il sisma del 23 novembre del 1980 ha segnato la vita anche della comunità titese, seppure fortunatamente non causò alcuna vittima in paese. I danni, invece, furono ugualmente ingenti ed il lungo processo di ricostruzione, non solo delle abitazioni ma della stessa socialità, è stato un percorso difficile non ancora del tutto completato.
Anche per questo, il Comune di Tito ha ritenuto opportuno, a distanza di tanto tempo, fare memoria di quella tragedia collettiva che generò sofferenze, drammi e paure, ma anche speranze ed attese per una storia che fosse diversa da quella passata.
Da qui l'idea di promuovere domani 23 novembre, alle ore 18:30, il seminario online disponibile sulla pagina Facebook e sul sito web del Comune di Tito.
L’ obiettivo è quello di ricordare e far conoscere alle nuove generazioni, che ne hanno solo sentito parlare, cosa è stato il terremoto di quarant’anni fa, e cosa è necessario ancora fare per prevenire il rischio sismico.
Inoltre, è considerato indispensabile sensibilizzare la comunità su questo tema attraverso il contributo degli amministratori e delle istituzioni, ognuno per le proprie competenze, ed attraverso le testimonianze di chi ha vissuto il terremoto con tutte le conseguenze ed i patimenti sopportati.

Consigliera del Comune di Tito Rossana Sabia"Ho voluto fortemente questo progetto la cui idea nasce da un confronto che ho intrattenuto con la dott.ssa Luciana Giosa e il dott. Antonio Langone – ha raccontato la consigliera del Comune di Tito Rossana Sabia –. Mi sono posta l'obiettivo di creare un evento che faccia rivivere, in qualche modo, attraverso i ricordi di chi c'era 40 anni fa e di chi ha superato quell'emergenza. Vorrei suscitare un'emozione, poiché anche 40 anni fa, seppure con modalità differenti, la popolazione si è trovata a dover fronteggiare un'emergenza come accade anche in questi giorni. Lo faremo con il fondamentale contributo di alcuni tecnici che saranno senz'altro bravissimi a spiegarci quali sono i rischi del nostro territorio. Mi preme ringraziare la Rai, ed in particolare il direttore, per la loro immediata disponibilità nel fornire il materiale audiovisivo che sarà visibile durante il seminario e tutti i miei concittadini e gli ospiti che hanno dato la loro preziosa disponibilità".All'evento interverranno Graziano Scavone (sindaco del Comune di Tito), Rossana Sabia (consigliera comunale del Comune di Tito), don Nicola Laurenzana (già parroco di Tito e scrittore di testi sull'identità titese e sul terremoto), Donato Scavone (assessore della giunta comunale di Tito nel 1980), Michela Sapienza (infermiera volontaria nel 1980), Antonio Langone (dottore di ricerca in Scienze della Terra, ricercatore dell'istituto di Geoscienze e Georisorse del Cnr di Pavia, nonché docente a contratto presso il Dipartimento di Scienze della Terra dell'Università di Pavia) e Mariapia Faruolo (dottoressa di ricerca in ingegneria dell'Ambiente, nonché ricercatrice al Cnr Imaa – Area di ricerca di Potenza).

Coordinerà il giornalista Rai Edmondo Soave.
I servizi saranno, come anticipato, forniti gentilmente dalla Rai.

via Home - Sito ufficiale del Comune di Tito https://ift.tt/36ZIqod
Il sindaco e i capi gruppo del consiglio comunale di Tito, invitano i rappresentanti in parlamento ed in consiglio regionale ad attivarsi per scongiurare la chiusura della filiale di Tito della Banca Popolare di Bari.A seguito dell'imminente soppressione della filiale di Tito della Banca Popolare di Bari. Per tale ragione, il sindaco Graziano Scavone, gli assessori ed i capi gruppo del consiglio comunale di Tito, hanno rivolto una lettera al Governatore della Regione Basilicata Vito Bardi, a tutti i parlamentari lucani, agli assessori e ai consiglieri regionali, alle sigle sindacali lucane ed al commissario della Banca Popolare di Bari per esplicitare i propri timori riguardo a questa decisione.
Una vicenda solo relativamente nuova, purtroppo. In quanto già attraverso una nota del 27 ottobre scorso, indirizzata al responsabile del distretto di Potenza della Banca Popolare di Bari, il sindaco Scavone aveva rappresentato il proprio dissenso, e quello di tutta la comunità titese, sulla soppressione della già citata filiale. Un malcontento alimentato dalle conseguenze dell'emergenza sanitaria, a causa della quale i cittadini sono limitati nella mobilità.
Pur non volendo interferire nelle politiche aziendali del Gruppo Bancario Popolare di Bari, cui le cronache delle inchieste della magistratura imputano un operato che non sembra sia stato a tutela dei risparmiatori, bensì in favore di note ed opache oligarchie finanziarie, la Giunta ed il Consiglio del Comune di Tito hanno criticato con forza questa presa di posizione, che non tutela i lavoratori, i risparmiatori, gli utenti, gli imprenditori, gli operatori economici e, più in generale, tutta la comunità titese. Tutto ciò non per motivazioni di carattere localistico, ma perché questo evento potrebbe innescare ripercussioni negative sul trend economico del Comune di Tito e di tutto l'hinterland ad esso associato, che comprende anche un'importante area industriale e di servizi integrati, compresa la prossima Area Zes.
Infine, in virtù di tali considerazioni, è stato richiesto agli enti destinatari della missiva un immediato ed efficace intervento al fine di scongiurare la soppressione della suddetta filiale, o comunque di posporre questo accadimento alla sopraggiunta conclusione dell'emergenza sanitaria.

via Home - Sito ufficiale del Comune di Tito https://ift.tt/2Ktp9nz
Indicazioni sula corretta raccolta dei rifiuti domestici durante la pandemiaI cittadini attualmente positivi al Covid-19 devono interrompere la raccolta differenziata e raccogliere tutti i rifiuti domestici come frazione indifferenziata seguendo le indicazioni contenute nel volantino allegato.
I cittandini sottoposti ad obbligo di quarantena, non positivi al Covid-19, devono osservare la raccolta differenziata dei rifiuti domestici seguendo la consueta modalità di separazione in umido, carta, plastica, vetro e rifiuto indifferenziato.
Per tutti gli altri cittadini valgono le modalità consuete di raccolta dei rifiuti specificate al punto precedente.

via Home - Sito ufficiale del Comune di Tito https://ift.tt/360oz98
IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALEVISTO lo Statuto Comunale ed il vigente Regolamento del Consiglio Comunale approvato con delibera di C.C. n. 43 del 18/12/2004, ed in particolare gli artt. 39-40; 
VISTO l'art. 73 comma 1 e 3 del D.L. 18/2020 che prevede, al fine di contrastare e contenere la diffusione del virus COVID-19 e fino alla data di cessazione dello stato di emergenza deliberato dal Consiglio dei ministri il 31 gennaio 2020, che i consigli dei comuni, possono riunirsi in videoconferenza, nel rispetto di criteri di trasparenza e tracciabilità purchè siano individuati sistemi che consentano di identificare con certezza i partecipanti, sia assicurata la regolarità dello svolgimento delle sedute e vengano garantiti lo svolgimento delle funzioni di cui all'articolo 97 del decreto legislativo 18 agosto 2000, n. 267, nonchè adeguata pubblicità delle sedute, ove previsto, secondo le modalità individuate da ciascun ente.DISPONEla convocazione del Consiglio Comunale in sessione ordinaria, in prima convocazione, per il giorno lunedì 30 novembre 2020 alle ore 19,00 in videoconferenza mediante piattaforma Zoom per la discussione e votazione degli argomenti posti all'ordine del giorno così di seguito elencati preceduti da Comunicazioni del Sindaco in merito all'emergenza Covid - 19ORDINE DEL GIORNOLettura e approvazioni verbali sedute precedenti;Ratifica Delibera cli Giunta n. 96 ciel 01.10.2020 - Variazione al Bilancio Pluriennale 2020 - 2022 - Esercizio 2020 - Art. 175 co.4;Ratifica Delibera cli Giunta n. 104 ciel 05.11.2020 - Variazione al Bilancio Plurienuale 2020 - 2022 - Esercizio 2020 - Art. 175 co.4;Approvazione ciel Bilancio Consolidato per l'esercizio 2019 Art. 11 - bis del D.Lgs. n. 118/2011 e ss.mm.ii.;Salvaguardia degli Equilibri per l'Esercizio 2020 e Variazione di Bilancio 2020-2022- Esercizio 2020 ai sensi degli artt. 175, comma 8 e 193 del D.Lgs. n. 267/2000IL PRESIDENTE
Pierpaolo SPERA 

via Home - Sito ufficiale del Comune di Tito https://ift.tt/2J66fmo
Nella mattinata odierna è stata comunicata la positività di un dipendente comunale, asintomatico.
Nel pomeriggio verrà effettuata la sanificazione degli uffici del Palazzo Civico e, d’intesa con l’Ufficiale Sanitario, si procederà alla campagna di screening, tramite test rapidi donati dal Centro Medico Lucano, tra i dipendenti comunali e i contatti stretti del caso positivo maturati all’interno dell’ambiente di lavoro, al fine di non interrompere i servizi pubblici.
Già dall’inizio dell’emergenza l’ingresso al pubblico agli uffici comunali è stato adeguato alle disposizioni anti-Covid 19 e, nelle ultime settimane, sono stati limitati al massimo gli accessi della cittadinanza.
Il Comune di Tito sta programmando, altresì, campagne di screening indirizzate a particolari target della popolazione, come da circolare della Regione Basilicata del 20 novembre 2020.
A tal proposito è stato completato l’allestimento della «Sala Don Domenico Scavone», rendendola disponibile anche per tutti i medici di base e pediatri che vorranno aderire alle campagne di screening secondo quanto previsto dall’accordo con il Ministero della Salute.
Lo sforzo di queste ore è quello di garantire la salute dei lavoratori e degli utenti, evitare la sospensione dei servizi pubblici essenziali e ampliare il monitoraggio epidemiologico nella comunità.

via Home - Sito ufficiale del Comune di Tito https://ift.tt/3mcbZcU