BaldoPoisson - Appunti e varie
28 subscribers
14 photos
1 video
29 links
Il canale dove pubblicherò aggiornamenti del sito, per lo più per avvisare quando carico gli appunti, ma anche per le rare volte che carico progetti nuovi

Sito: https://poisson.phc.dm.unipi.it/~baldino/
Download Telegram
to view and join the conversation
Esperimento 2: lasciare la pianta in modalità autonoma per un paio di mesi per vedere se riusciva a sopravvivere da sola + [Foto apparato]
... eeeed è miseramente fallito. Meccanicamente ha tutto funzionato perfettamente (ci sono un paio di accorgimenti da fare sul sottovaso per renderlo un po' più rigido ma nulla di importante), ma la pianta riceveva davvero troppa acqua
[Foto del progetto di vaso e sottovaso che mi sono dimenticato di mandare tempo fa]
Il problema dovrebbero essere i buchi cerchiati di rosso in basso, che sono quelli che fanno passare l'acqua dal sottovaso ai piedini del vaso. Li avevo fatti di diametro di 4mm e con diametro così grande la pianta si era scolata mezza bottiglia da 2L in un paio di giorni, che aveva reso il terreno completamente zuppo. Ha passato un paio di settimane abbastanza sofferenti, ma adesso (con annaffiamento manuale) si è ripresa e sembra stare molto bene
L'esperimento 2 è fallito, ma non disperate!, poiché il vero tesoro non era un vaso autoannaffiante funzionale, ma gli amici che abbiamo fatto per strada
In questo caso gli amici fatti per strada sono due piante aggiuntive, una di rosmarino e una di lavanda.
Update piante: la pianta di basilico ha passato momenti bui, ma adesso sembra stare bene e ha pure fatto i fiori. Il rosmarino e la lavanda non sono troppo cambiati da quando li ho presi. Non fate caso al vaso con tulipano morto e rinsecchito a destra: era un esperimento della mia coinquilina di cui non mi assumo nessuna responsabilità.
Spoiler sull'esperimento 3: sostanzialmente uguale all'esperimento 2 ma modificando il diametro dei buchi in modo da cercare di regolare il passaggio d'acqua. L'avere due piantine in più mi permette di testare più diametri allo stesso tempo e dovrebbe velocizzare tutto il processo (questo è chiaramente il vero e unico motivo originale per cui ho preso prima una e poi un'altra piantina. Tutte le accuse di acquisti compulsivi di piantine verranno cestinate)
È con grande dolore che vi annuncio che i puntini bianchi sulle foglie del basilico che pensavo fossero causati da insettini stronzi sono in realtà sintomo di un fungo che ha attaccato il basilico ("powdery mildew" in Inglese o "Oidio" in Italiano).
Anche se le foglie non attaccate sono in teoria safe da mangiare, è comunque consigliato di eliminare la pianta e ricominciare con una nuova.

Salutiamo quindi Basilico I, nella speranza che Basilico II possa riuscire in quello in cui I ha fallito, ma senza dimenticarci degli enormi sforzi e sacrifici compiuti da questo in nome della Scienza e dei pranzi buoni, per non parlare dei molteplici e bellissimi momenti condivisi di sincera e pura amicizia.

Ci saluti oggi da un sacchetto dell'umido, ma rimarrai sempre nei nostri cuori e nei ricordi dei nostri stomaci. Ciao.
[foto di repertorio per poter riconoscere i sintomi in futuro]
Una notizia buona e una notizia cattiva
La notizia buona è che i peperoncini sono finalmente maturati! La pianta ha prodotto 19 peperoncini di dimensione variabile (da 0.5cm a 3cm circa) e di piccantanza (termine tecnico) ancora da stabilirsi. Devo trovare un coraggioso che si sacrifichi per la scienza per vedere quanto sono piccanti
La notizia cattiva è composta da più sub-notizie cattive:
- Anche il secondo basilico si è preso lo stesso fungo del precedente (e ho notato che lo stesso tipo di macchiette bianche è presente su quasi tutte le piante in tipo 10m di raggio da casa mia)
- Per quanto riguarda la lavanda: o non ha retto bene al clima, o l'ho innaffiata troppo, o non le andava a genio il vaso un po' troppo piccolo, o qualcosa nello Span delle precedenti. In sostanza, non ce l'ha fatta
- Il peperoncino è sopravvissuto più che decentemente (nonostante una caduta dal mobiletto che l'ha un po' stortato) ma avendo finito di produrre peperoncini (salvo eventuali che spuntino adesso ma che comunque ci metterebbero un po' a maturare) ha un po' fatto il suo corso
In sintesi: finisce qui l'esperienza botanica dell'Estate 2021, e con essa gli esperimenti relativi ai vasi autoannaffianti (che comunque avevo un po' abbandonato). Continueranno! Ma in futuro. Non adesso. Non oggi.